Mantovani (Supersport 600 NG), Perez Selfa (Moto3), Tesini (Premoto3), Ieraci (Supersport 300) gli altri vincitori di gara. Ponziani in pole nel CIV Femminile.

Emozioni, colpi di scena e importanti annunci. Le gare del sabato del Round LIQUI MOLY dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola si sono aperte con una novità 2024. Dalla prossima stagione, e per i prossimi tre anni, Dunlop sarà infatti title sponsor del CIV e fornitore unico di pneumatici per tutte le categorie del Campionato. Clicca qui per la news.

Supersport 600 NG – Il trionfo è stato tutto per Simone Corsi, che con il secondo posto si è laureato Campione CIV Supersport 600 NG, primo titolo italiano per lui. Montella (Ducati Barni Spark) aveva ottenuto la prima posizione in gara, salvo poi essere squalificato per irregolarità tecnica. La vittoria è andata al poleman Andrea Mantovani (Ducati Mesaroli). Secondo gradino del podio per Corsi (Yamaha AltoGO), che ha chiuso i giochi con una gara d’anticipo, in una stagione dove è stato fin qui autore di sette podi e due vittorie. Terzo gradino del podio per Massimo Roccoli (Yamaha Promodriver). In classifica Corsi è campione con 197 p. davanti a Pusceddu (Yamaha J Angel sesto in gara) con 144 p. e Roccoli con 136 p.

Superbike – Gara da cuori forti in Sbk, fatta di tensioni e battaglie durate tutti e 13 i giri. Culminate all’ultima curva del last lap. A vincere è stato Lorenzo Zanetti, secondo successo stagionale per il pilota Ducati Broncos. Zorro è stato autore di una formidabile partenza, scattato dalla quinta posizione è riuscito ad andare subito in testa. A quel punto è iniziata una spettacolare battaglia con Michele Pirro (Ducati Barni Spark). Una bagarre fatta di sorpassi e controsorpassi (clicca qui per il video), dove in palio c’era una bella fetta di titolo italiano. Proprio all’ultima curva il colpo di scena: Pirro autore di una scivolata (clicca qui per il video) e prima posizione per Zanetti. Il campione italiano è riuscito a rialzarsi e a concludere la gara in nona posizione. Alessandro Delbianco (Yamaha Keope), bravo a restare vicino ai primi due, ha chiuso secondo con Samuele Cavalieri (Aprilia Nuova M2) terzo. In classifica generale, ad una gara dal termine, Zanetti torna leader con 206 p. davanti a Pirro con 197 p. e Bernardi (Aprilia Nuova M2, quarto in gara) a 156 p.

Moto3 – Non ce n’è per nessuno. Vicente Perez Selfa non ha accennato il minimo calo di tensione, nonostante il titolo già conquistato al Mugello. L’alfiere 2WP GP Project, scattato dalla pole, è andato a vincere alla sua maniera, in solitaria e con sei secondi di vantaggio sul primo dei suoi inseguitori. Decimo successo stagionale su 11 gare per lo spagnolo. Seconda posizione per Elia Bartolini (Lucky Racing Team), con Cristian Lolli (BeOn Cecchini) terzo a tredici secondi di distacco da Perez. In classifica generale Perez Selfa è a 258 p. davanti a Lolli con 134 p. e Abruzzo (BeOn AC Racing, quarto in gara) a 132 p.

Premoto3 – Trionfo di Gabriel Tesini. Il pilota Pata Talento Azzurro FMI su Brevo AC Racing ha ottenuto ad Imola il primo successo stagionale conducendo in testa dall’inizio alla fine. Dietro di lui è stata battaglia fino all’ultimo centimetro di pista per la seconda posizione, andata alla fine a Matteo Gabarrini (2WP Pasini) con Cristian Borrelli (Buccimoto) a chiudere il podio. In classifica generale, con Edoardo Liguori – neo campione italiano ora impegnato nella European Talent Cup – in vetta a 221 punti, la lotta è per la seconda posizione finale. Occupata al momento da Tesini con 133 p. con Barbagallo (2WP Pasini quarto in gara) a 115 p.

Supersport 300 – Emozioni a non finire nella 300, con tre piloti a giocarsi la prima posizione fino all’ultimo. Con un formidabile sorpasso su Vannucci in variante bassa, all’ultimo giro, Bruno Ieraci ha conquistato la vittoria. Sesto successo stagionale per il neo campione italiano su Kawasaki Prodina. Seconda posizione per l’alfiere Yamaha AG Motorsport Italia, con Mattia Martella (Kawasaki EE Squadra Corse) a chiudere il podio. In classifica generale Ieraci è a 235 p. davanti a Oscar Nunez Roldan (Kawasaki Guerreri quinto in gara) a 167 p. davanti a Vannucci a 155 p.

CIV Femminile – La giornata di sabato ha visto disputarsi anche i due turni di qualifica validi per la griglia dell’ultima gara del CIV Femminile che, ancora una volta, correrà in concomitanza con il WEC (Women European Championship). La pole position dell’Italiano è andata a Roberta Ponziani che su Yamaha del team Roc’n’DeA ha fermato il crono sul tempo 2’10.743 mentre la sua avversaria per il titolo Sara Cabrini, a -9 punti di distanza in campionato, partirà su Kawasaki GradaraCorse dalla seconda tabella (tempo 2’11.284).

Eventi – Al Round LIQUI MOLY non mancherà la CIV Experience targata Motor Bike Expo: la possibilità per gli iscritti al Privilege Club di MBE di vivere in prima fila un weekend di gare del campionato. Gli ospiti di Motor Bike Expo potranno infatti vivere da protagonisti tutte le gare, assaporare le emozioni della griglia di partenza, curiosare tra i box dei team, conoscere i piloti e fare un esclusivo giro in safety car in circuito.

TV –  Il Round LIQUI MOLY sarà visibile su FedermotoTV. Per i tesserati FMI le gare saranno gratuite attivando il “pacchetto tesserato FMI”. Per tutti gli altri utenti ci sarà il pacchetto “One round”, con il singolo weekend di gare a 4,99 €. Clicca qui per i pacchetti. Gare del CIV che saranno trasmesse in diretta anche da Sky Sport MotoGP e in differita da MS MotorTV.