Nella Gara 1 del Round Pirelli di Francia al Circuit de Nevers Magny-Cours, Jeffrey Buis (MTM Kawasaki) ha conquistato la sua seconda vittoria della stagione nel Campionato del Mondo FIM Supersport 300. La competizione è diventata ancora più intensa, con i primi tre piloti in classifica racchiusi in soli cinque punti e i primi cinque divisi da appena 21 punti.

La gara è stata caratterizzata da un duello avvincente, con Buis che ha allungato nelle fasi finali e si è assicurato la vittoria grazie a un sorpasso decisivo all’11° giro nella curva 5. Questa è stata la seconda vittoria dell’olandese sulla pista francese, avendo già trionfato nel 2020.

Il podio è stato deciso in un finale emozionante, con Kevin Sabatucci (Team Flembbo – PI Performances) che è tornato sul podio dopo quattro anni, conquistando il secondo posto. Il terzo gradino del podio è stato conquistato da Loris Veneman (MTM Kawasaki), che ha ottenuto il suo primo podio nel WorldSSP300, terminando a soli 278 millesimi da Sabatucci.

Scott Deroue ha ottenuto la sua nona vittoria e il 17° podio nel WorldSSP300. L’impresa di Veneman lo ha reso il 50° pilota a salire sul podio in questa categoria.

Il quarto posto è stato ottenuto da Dirk Geiger (Freudenberg KTM – Paligo Racing), seguito da Jose Luis Perez Gonzalez (Accolade Smrz Racing BGR), che in 11 gare ha centrato otto posizioni nei primi cinque. Daniel Mogeda (Kawasaki GP Project) ha concluso al sesto posto.

Alcune penalizzazioni hanno influenzato la classifica finale. Matteo Vannucci (AG Motorsport Italia Yamaha) è stato retrocesso di una posizione per aver tenuto una condotta irresponsabile nell’ultimo giro nella curva 16. L’ottavo posto è stato ottenuto dal britannico Fenton Seabright (Kawasaki GP Project), che è stato coinvolto in un contatto con Jose Manuel Osuna Saez (Deza-Box 77 Racing Team) nella curva 13. Ruben Bijman (Arco Motor University Team) e Devis Bergamini (ProGP Racing) hanno completato la top ten.

Altri piloti nella zona dei punti includono Lennox Lehmann (Freudenberg KTM – Paligo Racing) al 11° posto, seguito da Marc Garcia (China Racing Team), Petr Svoboda (Fusport – RT Motorsport by SKM – Kawasaki), Mirko Gennai (Team BrCorse) e Mattia Martella (ProDina Kawasaki Racing). Galang Hendra Pratama (Sublime Racing by MS Racing) è giunto 16° ma è stato penalizzato di tre secondi per aver tagliato la chicane in curva 6-7.

La gara è stata segnata da alcune cadute e incidenti. Samuel Di Sora (ProDina Kawasaki Racing) è caduto al secondo giro nella curva 5 dopo un contatto con Marco Gaggi (Team BrCorse), che è arrivato 25°. Questo incidente è stato sottoposto al giudizio dei FIM Stewards. Enzo Valentim (Yamaha MS Racing/AD78 Latin America Team) si è ritirato al settimo giro. Humberto Maier è stato costretto al ritiro, mentre Julio Garcia (Team Flembbo – PI Performances) è caduto uscendo dall’ultima chicane all’ultimo giro. Anche questo incidente è stato segnalato dai FIM Stewards, ma Garcia è stato dichiarato idoneo dopo essere stato portato al Centro Medico.

Ecco la classifica dei primi sei piloti al termine della Gara 1 del WorldSSP300:

  1. Jeffrey Buis (MTM Kawasaki)
  2. Kevin Sabatucci (Team Flembbo-PI Performances) +1.890
  3. Loris Veneman (MTM Kawasaki) +2.168
  4. Dirk Geiger (Freudenberg KTM-Paligo Racing) +2.238
  5. Jose Luis Perez Gonzalez (Accolade Smrz Racing BGR) +2.589
  6. Daniel Mogeda (Kawasaki GP Project) +2.654

Il giro veloce è stato registrato da Fenton Seabright con un tempo di 1’53.133 su Kawasaki.

Questa gara ha reso ancora più interessante la lotta per il titolo nel Campionato del Mondo FIM Supersport 300, con i piloti che si sfideranno nelle prossime gare per ottenere punti cruciali.

Ph: worldsbk