La Tauron Arena di Cracovia ha ospitato l’apertura della stagione 2023 del mondiale SuperEnduro. Tutto pieno con 14.000 appassionati di SuperEnduro che sono venuti a vivere le finali delle classi Prestige, Junior e Open.
Cracovia ha accolto ancora una volta tutti i piloti con passione. Gli applausi e gli incoraggiamenti sono stati ovviamente più appassionati ed entusiasti per i due idoli locali Taddy Blazusiak (GasGas) e Dominik Olszowy (GasGas). I due piloti hanno dato una prestazione irregolare ma incoraggiante. I tifosi polacchi avranno la possibilità di rivedere i loro beniamini in questa stagione di gare per l’ultimo round del 2023, a Gliwice, il 17 marzo.

Karlsson e Apollo vengono notati: Lo svedese ha fatto la sua prima apparizione tra i concorrenti della categoria Prestige durante il GP di Polonia. La sua performance è stata conclusiva e convincente sotto molti aspetti. Eddie Karlsson (SWE-Ktm) si è qualificato per la Akrapovic Superpole in cui ha fatto segnare il 4° miglior tempo davanti a ragazzi come Cody Webb e Jonny Walker. Durante le 3 finali serali, il pilota nordico ha sfruttato il potenziale della sua Ktm per superare l’ottava posizione nella prima, la nona posizione nella seconda e infine la decima nell’ultima manche serale. Nella classifica finale del Gran Premio di Polonia, Karlsson si classifica 9°. I suoi risultati coincidono più o meno con la prestazione di Tim Apolle (GER-GasGas). Il tedesco e lo svedese hanno lottato in finale 2 per un posto nella Top 5. Ancora un po’ a corto fisicamente, i due ragazzi avranno altre occasioni per mettersi in luce nel 2023.

Cooper Abbott scopre l’Europa e il freddo: Il pilota ufficiale Sherco, Cooper Abbott, viene dall’Arizona. Uno stato nordamericano dove la temperatura in inverno non scende sotto i 12 gradi centigradi! È tra la neve e le temperature vicine allo zero che l’americano scopre l’Europa e il FIM SuperEnduro World Championship. Nonostante la stanchezza dovuta al jet lag e il ritmo frenetico di una serata di GP, Abbott è rimasto sorridente e soddisfatto della sua prestazione complessiva. Quinto assoluto per il suo primo Gran Premio, può essere ottimista per il resto della stagione.

Cody Webb è tornato: Il suo compagno di squadra e mentore Cody Webb (USA-Sherco) ha avuto un grande recupero al GP di Polonia. 3° dietro a Bolt e Walker, il nordamericano ha molte speranze per questa stagione 2023. Un buon modo per lui per cancellare l’inferno vissuto lo scorso anno. Morale alto, Webb sembra prendere la gara con molta più serenità. Uno dei motivi principali è una migliore comprensione della sua moto Sherco ufficiale. Con l’aiuto dell’azienda Sherco e un contributo tecnico molto utile, Webb è riuscito a prendere le misure della sua moto blu: “abbiamo lavorato sul cambio e abbiamo trovato pignoni e ingranaggi che mi stanno molto meglio. Posso finalmente mostrare il mio potenziale sul manubrio della mia moto”. Dichiara sorridendo. La conferma del suo nuovo stato di forma è attesa a Riesa all’inizio di gennaio.

Rientro difficile per Gutzeit e Gomez: Blake Gutzeit (RSA-TM) si rianima dopo due stagioni di SuperEnduro trascorse sul suo divano, il sudafricano torna in pista per una nuova stagione indoor. Anche se ha continuato la sua preparazione: “Ho fatto diversi percorsi nel terreno di casa, ho pedalato il più possibile per mantenermi in forma“. È chiaro che la competizione rimane una delle migliori forme di allenamento. Gutzeit non è riuscito a qualificarsi per la Superpole. Durante le tre finali, il pilota TM ha sofferto. Si è classificato P9, P10 e P11. Ha concluso 10° in questo GP di recupero, per Blake dovremo rimetterci in fretta.

Ha cambiato produttore, ma ha ancora lo status di pilota ufficiale. Alfredo Gomez (ESP-Rieju), ex compagno di squadra di Colton Haaker alla Husqvarna, torna nel Mondiale SuperEnduro in sella a una Rieju. Il produttore spagnolo ha deciso di affidare al pilota iberico i colori del marchio spagnolo al 100%. Nessuna superpole per Gomez che sta ancora cercando il giusto feeling oltre che il giusto setting sulla sua Rieju.

Che si tratti di Gutzeit o Gomez, ciò rende due piloti di cui diffidare man mano che gli eventi della stagione 2023 avanzano.

Successo della OPEN CLASS per la sua serata inaugurale nell’evento principale: La classe Open è stata molto interessante da seguire poiché ha permesso ai due migliori piloti della categoria di venire a giocare tra i pezzi grossi della classe Elite. Sono stati Will Hoare (GBR-GasGas), Norbert Zsigovits (H – Ktm) e Eddie Karlsson (SWE-Ktm) a gareggiare nelle finali Elite (Karlsson si è persino qualificato per la SuperPole). Non c’è dubbio che l’esperienza vissuta dai due ragazzi e il livello di guida dimostrato daranno spunti ad altri per entrare nelle prossime gare del FIM SuperEnduro World Championship. Per gli altri concorrenti rimasti nella categoria Open, c’erano due finali da disputare, entrambe molto interessanti da seguire. I polacchi si sono divertiti molto a incoraggiare i loro corridori nazionali che hanno fatto più che brillare. Grzegorz Kargul ha vinto con la sua Husqvarna. Ha vinto davanti a Léton Andris Grinfelds (Ktm) e un altro locale Maciej Wieckowski (GasGas).

Previous articleDiramato il calendario nazionale della Supermoto 2023
Next articleGodetevi l’esperienza esclusiva MXGP VIP GOLD SKYBOX nel 2023. Venite a vedere…