Ieri, domenica 7 marzo, si è corsa a Passirano, nelle campagne dello splendido territorio della Franciacorta (BS), la prima prova degli Assoluti d’Italia Enduro per la nascente stagione sportiva 2021.

La gara, preparata dal Motoclub RS77, è stata subito un battesimo di fuoco per i quasi 400 piloti impegnati, con ben cinque prove speciali, due cross test, uno da 3 minuti e l’altro da 4 minuti circa, due enduro test da 4 minuti una e da oltre 6 minuti l’altra, e una extreme test da oltre 7 minuti, disseminate in un giro di circa 40 km da ripetere tre volte per la Coppa Italia e tre volte più metà per i piloti degli Assoluti d’Italia. Questo il circuito che ha fatto la differenza al debutto internazionale di questo apprezzato torneo fuoristradistico.

Il nuovo membro della squadra SGS, Niccolò Scarpelli, in sella alla sua Beta RR 250 2 tempi, ha combattuto per tutta la giornata per il podio della classe 250 2T, chiudendo le sue fatiche purtroppo solo al 4° posto.

Luca Gualdani, anche lui in sella a una Beta RR 250 2 tempi, ha sempre nella 250 2T ha portato a termine all’11° posto la prova finale, dopo aver lottato tutta la durata della gara per il 9° posto.

Sempre in sella a una Beta RR 250 2 tempi, ma nella categoria Major della Coppa Italia, Andrea Piazzesi conclude la sua prima esperienza nel massimo campionato nazionale al 54° posto di classe su quasi 100 piloti partecipanti.

Tre settimane di pausa prima del prossimo appuntamento con gli Assoluti d’Italia che si disputerà a Custonaci (TP), il 27 e 28 marzo.