Leonardo Notarpietro (Fantic Xe 125) è un pilota di enduro, 18enne di Bergamo, nel 2024 correrà nel team Yellowpowerrr, il team dove ha sempre corso fin da quando era piccolino. La sua gara più bella di quest’anno, ci confida Leonardo”: “è stata quella del Campionato Italiano Enduro Under 23 in provincia di Pavia e la città di Riva Azzano Terme, una gara molto tecnica ma anche divertente con dei trasferimenti molto tecnici. Le prove speciali molto distese ma soprattutto molto veloci. Alle gare sono seguito dal team ma ma soprattutto da mio papà e la mia morosa che non mancano mai”.

 

Leonardo, traccia un tuo profilo sportivo
La passione per l’enduro mi è stata trasmessa da mio papà, infatti grazie a lui già a quattro anni ero in sella alla prima moto. Purtroppo per un infortunio mi sono fermato e sono dovuto star fermo per ben due anni e mezzo e in questo periodo non ho potuto toccare la moto. 

Appena mi sono ripreso e avevo tutte le certezze di poter ripartire, ho subito ripreso il campionato regionale interregionale mini Enduro nella classe 125 Cadetti e così via fino ad uscire dal mini Enduro ed entrare nell’Enduro vero, correndo il campionato regionale interregionale e qualche gara di italiano Under 23”.


Fai un bilancio della stagione agonistica 2023
Nel 2023, appunto, ho corso il campionato regionale interregionale e qualche gara di Under 23. il 2023 si poteva chiudere meglio ma cerco di accontentarmi ugualmente della stagione agonistica che ho svolto”.

Qual è stato il momento più bello della tua carriera nell’Enduro?
I momenti più belli della mia carriera nell’Enduro sono stati gli anni del mini Enduro, perché comunque sono anni dove ti formano molto su quel che è l’enduro, lo stare insieme ai compagni di squadra, gli amici”.

 

Che stagione è stata per te quella del 2023?
La stagione 2023 è stata una stagione molto bella ma soprattutto dove ho imparato molte cose sia in allenamento sia in gara. La stagione 2023 si poteva chiudere molto meglio ma purtroppo è andata così e non ci lamentiamo nonostante i miei impegni personali e aver dedicato poco tempo agli allenamenti fisici, ma soprattutto pratici sulle ore di moto”.

Passando ai programmi sportivi, quali sono gli obiettivi che ti sei posto per i vari campionati ai quali correrai?
Nel 2024 correrò in una nuova categoria, sempre usando la 125 due tempi. Quest’anno sarà un anno in cui, comunque, ci proveremo a dare il 100% sia in gara ma soprattutto in allenamento perché l’allenamento è molto fondamentale per poi prepararsi all’eventuale gara. Nel 2024 si proverà a migliorare sempre di più e non abbassare mai la testa per non arrendersi ai primi inconvenienti”.

Devi fare dei ringraziamenti?
Ringrazio il team Yellowpowerrr e soprattutto ringrazio mio papà che mi è sempre stato al mio fianco fin da quando ero piccolo e mi ha seguito gara dopo gara, allenamento dopo allenamento, il Moto Club Bergamo e la Scuderia Presolana”.