Il pilota colombiano ha conquistato il suo quinto Gran Premio in Qatar davanti a Holgado e Furusato in una gara istantanea e classica

David Alonso (CFMOTO Aspar Team) vince la gara di apertura della stagione al Qatar Airways Grand Prix del Qatar dopo una mossa emozionante all’ingresso dell’ultima curva. Alonso ha vinto con soli 0,041 secondi di distacco da Daniel Holgado (Red Bull GASGAS Tech3), che è stato forte per tutta la gara. Ad accompagnare i due sul podio c’è stato Taiyo Furusato (Honda Team Asia), dopo una battaglia lunga e intensa che lo ha portato a una notevole vittoria sul podio.

La gara ha avuto il suo momento di tensione prima ancora di iniziare, con David Muñoz che ha spento la moto della BOE Motorsports sulla griglia di partenza, costringendo lo spagnolo a partire dalla corsia dei box. Tuttavia, una volta che si sono spenti i semafori, è stato Daniel Holgado, partito in pole position, a guidare nella prima curva, davanti a Ivan Ortola (MT Helmets – MSI) in un campo Moto3™ affollato.

La gara si è svolta su 16 giri, con sorpassi ad ogni curva, in un inizio entusiasmante della stagione Moto3™. Adrian Fernandez (Leopard Racing) è stato il pilota in movimento all’inizio, facendo brevemente capolino al secondo posto e come il miglior pilota Honda. Tuttavia, Jose Antonio Rueda (Red Bull KTM Ajo) ha lottato indietro, prima che il #99 superasse Holgado per prendere il comando della gara. Al terzo giro della gara, Rueda ha perso l’anteriore, raccogliendo Ortola alla prima curva, terminando entrambe le loro gare. Questo incidente ha promosso David Alonso al secondo posto, davanti a Fernandez.

Il gruppo di testa era lungo 11 piloti con tutte le case motociclistiche nella mischia, in un emozionante Gran Premio di apertura della stagione. Le posizioni all’interno del gruppo cambiavano costantemente, con Collin Veijer (Liqui Moly Husqvarna Intact GP) che è stato il prossimo pilota a lottare dall’10° al 4° posto.

Filippo Farioli (SIC58 Squadra Corse) e Mateo Bertelle (Rivacold Snipers Team) sono stati i prossimi piloti a cadere, dopo un highside di Farioli al sesto giro della gara.

Un altro pilota che stava iniziando a fare mosse era il pilota giapponese Taiyo Furusato, che ha lottato per il quinto posto dopo essere partito dalla 18ª posizione. Furusato si è rapidamente fatto strada nelle posizioni di podio prima di fare una mossa straordinaria per prendere il comando del Gran Premio del Qatar.

Holgado e Furusato hanno avuto una battaglia incredibile, con il pilota giapponese che ha commesso un errore, scivolando al quarto posto. Questo ha permesso al numero 80, Alonso, di iniziare il suo attacco per la testa con alcuni giri rimanenti. Alonso ha brevemente preso il comando della gara alla curva uno prima che Holgado reclamasse il suo trono.

Ryusei Yamanaka (MT Helmets – MSI) ha avuto un grosso incidente dopo essere corso fuori dal bordo del cordolo, mettendo prematuramente fine alla sua gara.

Mentre il sole cominciava a calare a Doha, tutto è arrivato all’ultimo giro della gara con Holgado in testa davanti a Riccardo Rossi (CIP Green Power). Tuttavia, non è rimasto così a lungo con una lotta all’ultimo sangue tra Furusato e Holgado. C’è stato anche dramma dietro i piloti di testa con Adrian Fernandez che ha perso l’anteriore, lasciando Vincente Perez (Red Bull KTM Ajo) senza via di fuga.

Alonso ha fatto la mossa per la vittoria all’ultima curva, guidando fino al traguardo con nulla a separare il gruppo di testa. Riccardo Rossi è arrivato al traguardo al quarto posto, con appena 0,186 secondi che separavano i primi quattro. Il olandese Veijer è arrivato al traguardo al quinto posto, in una solida gara per il pilota Husqvarna.

Stefano Nepa (LEVELUP – MTA) ha concluso al sesto posto, a 0,078 secondi dietro Veijer, in una thrilling opening race of the season. Tatsuki Suzuki è arrivato al traguardo al settimo posto nella sua gara di debutto con la Liqui Moly Husqvarna Intact GP. L’australiano Joel Kelso (BOE Motorsports) ha concluso all’ottavo posto e davanti al favorito per il titolo Ortola, che ha effettuato un’incredibile rimonta. Jacob Roulstone (Red Bull GASGAS Tech3) ha concluso la sua prima gara Moto3™ per completare la top 10.

Joel Esteban (CFMOTO Aspar Team) ha terminato la gara all’11º posto, davanti al rookie, Angel Piqueras (Leopard Racing) e a Scott Ogden di MLav Racing. Nicola Carraro (LEVELUP – MTA) e Luca Lunetta (SIC58 Squadra Corse) hanno ottenuto le ultime posizioni che danno diritto a punti.

Top 10:

  1. DAVID ALONSO (CFMOTO ASPAR TEAM)
  2. Daniel Holgado (Red Bull GASGAS Tech3) +0.041
  3. Taiyo Furusato (Honda Team Asia) +0.143
  4. Riccardo Rossi (CIP Green Power) +0.186
  5. Collin Veijer (Liqui Moly Husqvarna Intact GP) +0.338
  6. Stefano Nepa (MTA Team) +0.416
  7. Tatsuki Suzuki (Liqui Moly Husqvarna Intact GP) +1.144
  8. Joel Kelso (BOE Motorsports) +9.465
  9. Ivan Ortola (MT Helmets MSI) +10.019
  10. Jacob Roulstone (Red Bull GASGAS Tech3) +10.626
Ph: Motogp