Dopo le ardenti sfide delle Sprint Race di sabato, l’atmosfera si è fatta ancora più accesa domenica al Circuito Internazionale d’Abruzzo sul palcoscenico del Campionato Italiano Minimoto, con l’epica disputa delle gare standard sulla lunga distanza.

Francesco Marzo, conquista incredibilmente il titolo di Campione Italiano Minimoto Junior B 2023 con un round di anticipo, suggellando la sua supremazia in pista.

Sugli spalti un vero tripudio di colori e suoni, inondati dall’energia contagiosa di un pubblico appassionato, che ha incitato i coraggiosi piloti in ogni curva e rettilineo.

Nella prima emozionante gara della Polini Junior A, Samuel Radaelli ha trionfato dopo una battaglia epica, tagliando il traguardo con un sorriso di soddisfazione. Il coraggioso Damiano Di Giannicola ha guadagnato il secondo posto, dimostrando una determinazione senza pari, mentre Oliver Tagliati ha sfoderato una performance stupefacente piazzandosi al terzo posto. Ma la tensione non è scemata in gara 2, dove Damiano Di Giannicola ha spiccato nuovamente il volo in una lotta spietata, raggiungendo la vetta del podio. Ethan Botti ha dimostrato una determinazione inarrestabile, aggiudicandosi il secondo posto, mentre Luca Di Terlizzi ha catturato il terzo posto con una guida impeccabile.

L’universo Junior B ha assistito all’ascesa inarrestabile di Francesco Marzo, che ha conquistato gara 1 con una maestria ineguagliabile, seguito da Alessandro Souchet, che ha dimostrato un talento sorprendente, e Filippo Amico, che ha regalato una performance piena di grinta. Tuttavia, gara 2 ha sancito l’apoteosi del talento di Francesco Marzo, che con un secondo posto ha sigillato il titolo di Campione Italiano Minimoto Junior B con ben due gare d’anticipo. Il trionfo di questa gara è andato ad Alessandro Souchet, mentre Leonardo Franceschetti ha affrontato la pista con una determinazione instancabile, aggiudicandosi il terzo posto.

Nella Junior C, l’azione è stata avvincente e drammatica. Gara 1 è stata sospesa dopo i primissimi giri a causa di una caduta rovinosa di Gianluigi Muscillo, che ha portato il Direttore di Gara a sventolare la bandiera rossa. La gara riparte per un’epica sfida di otto giri. In un’escalation di emozioni, Alessandro Lora ha trionfato, mentre Bartolomeo Roberto e Noah Gatta hanno dimostrato una determinazione straordinaria classificandosi rispettivamente al secondo e terzo posto. In gara 2, il destino ha baciato nuovamente Alessandro Lora, che ha celebrato una doppietta da sogno. Bartolomeo Roberto e Noah Gatta hanno continuato a sfidare i limiti, piazzandosi al secondo e terzo posto e dimostrando una resilienza incredibile.

Nella Open A, Thomas Tamagnini ha illuminato la pista con la sua abilità, approfittando in gara 1 della caduta di Vincenzo Di Veroli sempre in testa fino a tre curve dalla bandiera a scacchi quando è scivolato perdendo l’anteriore. Alessandro Di Berardino ha catturato il secondo posto con una performance vibrante, mentre Luca Da Dalt ha dimostrato una maestria ineguagliabile piazzandosi terzo. Ma il destino gioca sempre con le emozioni e in gara 2, quando sembrava che Luca Bandini stesse per scrivere una nuova pagina di gloria, un errore improvviso ha ribaltato la situazione. Thomas Tamagnini ha colto nuovamente l’opportunità, balzando di nuovo al primo posto, mentre Vincenzo Di Veroli ha abbracciato la sfida collocandosi al secondo posto e Mattia Lanzi ha regalato una performance emozionante, aggiudicandosi il terzo posto.

Nella Open B, che ha condiviso la griglia con la Open A, Matyas Palka ha svelato il suo talento sorprendente in gara 1, incantando il pubblico e piazzandosi al primo posto. Salvatore Poerio ha dimostrato una tenacia inarrestabile chiudendo al secondo posto, mentre Nicolas Casari ha illuminato la pista con la sua abilità, collocandosi terzo. In gara 2, Matyas Palka ha rinnovato la sua magia, completando una doppietta da sogno. Salvatore Poerio e Nicolas Casari hanno ottenuto rispettivamente il secondo e terzo posto.

Con il canto dei motori che si spegne, si conclude il quarto round del Campionato Italiano Velocità Minimoto, lasciandoci con cuori palpitanti e l’attesa bruciante per il gran finale. Il 15 ottobre, a Jesolo, si terrà il quinto e ultimo round, dove le ultime gare mozzafiato decideranno i Campioni Italiani Minimoto 2023.