Luca Colorio, giovane promessa dell’enduro di soli 18 anni, originario di Massanzago (PD), è nel fiore della sua passione e la determinazione nel mondo delle corse off-road si fa sentire. Nel 2024, si unisce al Jolly Enduro Team sotto l’egida del Motoclub Gaerne, portando avanti una stagione avvincente e ricca di sfide. La sua ultima impresa, la finale del Campionato Europeo Enduro in Polonia, si è distinta come una delle sue prestazioni più memorabili dell’anno.

Durante le gare, Luca è accompagnato da un solido sostegno: il suo devoto padre, la federazione e il suo team lavorano a stretto contatto per garantire il suo successo sulle piste. La determinazione e il suo impegno sono evidenti non solo nelle competizioni, ma anche nel supporto costante che riceve da chi lo circonda.

Nell’intervista, Luca condividerà il suo percorso, i momenti salienti della sua carriera e gli obiettivi che si è prefissato per il futuro. La sua storia rappresenta il talento emergente nel mondo dell’enduro, testimoniando il duro lavoro e la passione che guidano i giovani atleti verso la vetta dello sport off-road.

Luca, traccia un tuo profilo sportivo
Ho iniziato a correre in moto quando avevo circa 6 anni grazie alla passione che mi ha trasmesso mio papà (era un appassionato praticante di motocross) ed è grazie al Motoclub Gaerne che mi ha fatto conoscere l’enduro, piano piano abbiamo iniziato a disputare gare, fino ad arrivare al campionato europeo, riuscendo a vincerlo quest’anno in classe Youth”.

 

Fai un bilancio della stagione agonistica 2023

Sono molto contento della stagione 2023, sono riuscito a portare a casa il titolo italiano Under 23 enduro nella categoria 125 Cadetti e il titolo continentale nella categoria Youth 125”.

 

Qual è stato il momento più bello della tua carriera nell’Enduro?
Il momento più bello della mia carriera è stato l’ultima tappa del campionato europeo, durante la quale sono riuscito ad aggiudicarmi sia la vittoria di giornata che il campionato”.

 

Passando ai programmi sportivi, quali sono gli obiettivi che ti sei posto per i vari campionati ai quali correrai?

Per l’anno prossimo abbiamo programmato la partecipazione al campionato del mondo enduro e gli assoluti d’Italia enduro. L’obbiettivo è sempre lo stesso dare il 100% e puntare alla vetta della classifica”.

 

Devi inviare dei ringraziamenti?
Voglio ringraziare la mia famiglia che mi ha sempre supportato, il mio team, la federazione, tutte le persone e gli sponsor che mi hanno aiutato a raggiungere questo risultato”.