Alessandro Manucci è un 23enne di Predappio, corre con una GasGas con il Team MotorMix e ama la pista di Cavallara. Alle gare è seguito dalla sua ragazza Chiara, dal suo babbo, Luca Sezzi con il team MotorMix, Alessandro Pagliacci e Daniele Salucci.

 

Traccia brevemente un tuo profilo sportivo?
Ho iniziato a gareggiare a 10 anni prima nei campionati regionali, poi nel campionato nazionale fino ad arrivare al campionato europeo e mondiale. Ho conquistato 2 titoli Italiani MX2 Fast nel 2021 e 2023 e 2 titoli regionali nel minicross. 

Nel 2017 sono stato vicecampione degli Internazionali d’Italia 125 e ho ottenuto il 9º posto nell’ europeo. Ho avuto l’opportunità di correre qualche gara del Campionato Mondiale, e ho ottenuto punti iridati”.

Parliamo di bilanci. Com è andata la stagione agonistica 2023?
La stagione 2023 è stata molto positiva. Nonostante tutte le difficoltà e gli ostacoli che si sono presentati, sono riuscito a raggiungere l’obiettivo che mi ero prefissato, ovvero vincere di nuovo il campionato Fast MX2. Sono riuscito ad ottenere i miei primi punti mondiali, nel GP d’Italia, e ho fatto tante nuove esperienze”.

 

Qual è stato il momento più significativo della tua carriera nel motocross?
Il momento più significativo è stato quando ho iniziato a lavorare con Ale Pagliacci, che mi ha aiutato così tanto a valutare e migliorare giorno per giorno tanti piccoli aspetti tecnici, che poi hanno portato ad altri momenti significativi, come i due campionati tricolore vinti”.

 

Che stagione è stata per te quella del 2023

Il 2023 è stata una stagione, seppur vincente e molto positiva, anche molto complicata. Rientrare dopo uno stop forzato dopo oltre un anno non è stato per niente facile. Sempre in lotta con il tempo, dovendo riscoprire tutte le sensazioni positive che avevo nel 2021 e che avevo perso, dopo altri due piccoli infortuni durante l’inverno, che mi hanno costretto a star fermo altri due mesi e mezzo, dopo l’alluvione che ci ha colpiti direttamente, è stato frustrante, ma allo stesso tempo ha reso la vittoria finale ancora più speciale”.

Passando ai programmi sportivi, quali sono gli obiettivi che ti sei posto per i vari campionati?
I programmi sono ancora da definire al 100% ma l’obiettivo principale resta sempre quello di fare molto bene in ambito nazionale”.

 

Devi fare dei ringraziamenti?
“Ringrazio la Chiara per essere sempre al mio fianco e sostenermi in tutto, i miei genitori, Il team MotorMix e Gasgas Italia per il prezioso supporto, Ale Pagliacci e Daniele Salucci per tutto il lavoro che fanno per me, il motoclub Trivella, tutti gli sponsor e tutti i miei amici”.