Giovanni Bertuccelli vince la finale Supercampione - ph. Maurizio Boscarato

Quarto round del Supermarecross EICMA pieno di colpi di scena – Nella MX2 vince Pivetta, in 125 D’Agata.

Torna il sole agli Internazionali d’Italia Eicma Supermarecross e lo spettacolo decolla. Matteo Del Coco, Giovanni Bertuccelli, Samuele Bernardini, Emilio Scuteri e i giovani della MX2 entusiasmano il pubblico, in una giornata piena di colpi di scena.

Matteo Del Coco – ph. Matteo Buccarini

Il quarto round del campionato si svolge sempre a Rosolina, sulla pista del Moto Club Rosolina Mare, che era stata teatro di un’altra gara il giorno precedente, condizionata dalla nebbia. Stavolta invece il meteo è perfetto e il programma si svolge regolarmente dalla mattina fino alla finale Supercampione.

Le manche della Pro sono un concentrato di spettacolo. Emilio Scuteri (Honda – Paolo Rossi Cina), Matteo Del Coco (Ktm – Brunetti Motors), Giovanni Bertuccelli (Ktm – Pardi Racing) e Samuele Bernardini (Honda – Lago d’Iseo) combattono battaglie bellissime, insieme anche a Giuseppe Tropepe (Honda – Verolese) e Alessandro Lentini (Husqvarna – Berbenno). Alla fine la spunta Del Coco, con un secondo e un primo posto di manche e il terzo posto nella Supercampione. Bernardini è secondo di giornata e Bertuccelli terzo, dopo essere stato costretto a partire da fuori il cancello per problemi durante le qualifiche che gli hanno impedito di ottenere un buon tempo.

Subito fuori dal podio Tropepe e Lentini, mentre mastica amaro Scuteri, primo in gara-1 e ritirato per problemi tecnici nella seconda manche.

Filippo Pivetta – ph. Roberto Grande

Anche la Pro MX2 è incertissima, con le posizioni di vertice che cambiano in continuazione. Il più regolare del gruppo è Filippo Pivetta (Ktm – Gaerne), secondo e terzo di manche e primo di giornata. Al secondo posto si piazza il capoclassifica Antonio Mancuso (Ktm – Valle del Belice), con Davide Brandini (Ktm – Erresse) terzo. Giovanni Meneghello (GasGas – Brogliano) vince la prima manche, ma resta fuori dal podio per una caduta in gara-2.

Nella 125 è ancora Simone D’Agata (GasGas – VR63) a imporsi con una doppietta, nonostante la resistenza di un Tommaso Murgut (GasGas – Pino Medeot) molto combattivo sulla pista di casa. Samuele Piredda (Ktm – Sas Taras Padru) completa il podio.

Podio trofeo Pirelli Vincenzo Lombardo – ph. Maurizio Boscarato

Lo show più atteso è la Supercampione valida per il trofeo Pirelli Vincenzo Lombardo, dove Giovanni Bertuccelli bissa la vittoria del giorno precedente con un’altra grande prova e passa in testa alla classifica del trofeo. Secondo posto per Bernardini e terzo per Del Coco, in rimonta dopo una caduta. Con il quinto posto, Andrea Roberti (Ktm – Pardi) è il migliore della MX2, con Tommaso Murgut che vince la gara per le 125.

Podio mini 85 – ph. Maurizio Boscarato

David Cracco (Ktm – Brogliano) è il padrone incontrastato della mini 85, con due vittorie nette. Alle sue spalle c’è sempre Michele Piccoli (Ktm – Recoaro), mentre Cristian Amali (Ktm – Andrea Marchetti) raccoglie punti preziosi che gli valgono il terzo posto di giornata e il primato in classifica consolidato.

Antonino Sardisco – ph. Matteo Buccarini

La Ama MX2 è appannaggio di Luca Brunzin (Ktm – Sabbiadoro), primo in entrambe le manche. Andrea Winkler (GasGas – Yashica) è secondo e Luca Milani (Ktm – Milani) terzo, ma sempre più primo in campionato. Nella Ama MX2 svetta il capoclassifica Antonino Sardisco (Ktm – Tritone), davanti a Simone Gonnelli (GasGas – White Blue Team) e Andrea Messina (Ktm – Vr63).

Dopo questo weekend veneto ad altissima intensità, gli Internazionali d’Italia EICMA Supermarecross osservano solo qualche giorno di riposo e si preparano al gran finale, il 24 e 25 febbraio a Fiumicino.

 

(by FxAction)