Elia Sammartin si aggiudica a Viterbo il 5° round degli Internazionali d’Italia Supermoto

Il vicentino Elia Sammartin trionfa nel quinto round degli Internazionali d’Italia Motorex di supermoto, che si è corso al circuito internazionale di Viterbo. Il pilota veneto spezza il dominio del tedesco compagno di squadra Marc Reiner Schmidt e si aggiudica sia la gara degli Internazionali che quella del campionato italiano della S1.

Una giornata a due volti dal punto meteorologico, con sole e caldo afoso nella prima parte, poi uno scroscio di pioggia che rende la pista molto insidiosa.

Elia Sammartin (TM – L30 Racing) torna dunque dalla Tuscia con il trofeo più importante della giornata, grazie alla vittoria in gara-1 e la seconda posizione nella manche conclusiva, chiusa alle spalle di Marc Reiner Schmidt (TM – L30 Racing). Il tedesco rovina la sua corsa perfetta negli Internazionali d’Italia con una caduta nella prima manche, mentre stava provando ad allungare su Sammartin. Nella stessa caduta rimane coinvolto Diego Monticelli, costretto al ritiro per un infortunio.

Dietro a Sammartin sul podio sia internazionale che italiano si piazza Gioele Filippetti (Honda – Team BRT), con un secondo e un quarto di manche, mentre Schmidt limita i danni al terzo posto. Nella classifica italiana, invece, il bronzo va a Luca D’Addato (Honda – Pizziconi Racing).

Grande prova anche di Fabrizio Bartolini (Honda – Team MP), che conclude le due manche al terzo posto in mezzo ai migliori della S1. Risultati che gli valgono la vittoria della S2, davanti al pilota di casa Alessandro Labate (Yamaha – Ufo Frascati). Fabio Mazzolai (Honda – Team BRT) è terzo.

La classe S4 va a Yari Montella (Husqvarna – Salerno), pilota del mondiale Supersport, che debutta agli Internazionali d’Italia supermoto 2022 con un secondo e un primo posto di manche. Piazzamenti che gli consentono di precedere l’altro “velocista” Alessandro Morosi (Honda – Gazza Racing), primo in gara-1 ma solo quinto sul bagnato di gara-2. Al terzo posto Marco Malone (Honda – FRT Racing 2), ma la tabella rossa Kevin Vandi (TM – L30 Racing) conquista gli stessi punti e resiste in testa alla classifica.

Jacopo Monti (Honda – Pizziconi Racing) si prende la S3, in una gara particolarmente combattuta con Matteo Frassino (Honda – Team BRT), Andrea Acetti (TM – Team 11) e la tabella rossa Damien Giordano Ferrara (Honda – Bisalta Drivers Cuneo) che chiudono in quest’ordine racchiusi in soli due punti.

Dominio di Daniele Di Cicco (Honda – I Briganti della Torre) nella S5, davanti a Mauro Cucchietti (Honda – Gazza Racing) che perde altri punti importanti per il campionato. A pari punti con Cucchietti, terzo e quarto di giornata, ci sono Paolo Terraneo (Yamaha – Team MP) e Raffaele Pirri (Yamaha – Racing Palermo).

Al rientro in gara dopo un infortunio, Jan Ulman (TM – Transilvania) si riprende la vetta della S Young, con il capoclassifica Matteo Valdemi (Honda – Liguria Racing) che chiude secondo davanti a Lorenzo Ferro (Husqvarna – Varese).

Ancora grandi battaglie nella S Junior. Stavolta ad avere la meglio è Matteo Andreotti (TM – Team 11), dopo un grande duello con Luana Giuliani (Ktm – AC4 Racing Team) in cui si scambiano primi e secondi posti. Giuliani che ora passa in testa alla classifica, sebbene a pari punti con Andreotti. Luca Maria Casagrande Contardi (TM – L30 Racing) termina terzo, mentre Andrea Benvenuti (Ktm – FRT Racing 2) è quarto e perde la tabella rossa.

Dopo questa bella giornata di Viterbo, curata ottimamente dal Moto Club Ufo Frascati, gli Internazionali d’Italia Supermoto si preparano al gran finale: il doppio appuntamento di Pomposa, il 3 e 4 settembre, che vale come penultimo e ultimo round del campionato.