Speedway delle Nazioni in Danimarca: Italia settima nella semifinale

A Vojens (Danimarca) si è conclusa ieri sera la quattro giorni dello Speedway delle Nazioni, vinta dal team australiano davanti alla Gran Bretagna, vincitrice dell’edizione 2021, e la Svezia. L’Italia ha gareggiato nella seconda semifinale, priva del capitano designato, Nicolas Covatti, che non ha potuto rispondere alla convocazione del Commissario Tecnico FMI, Alessandro Dalla Valle, per il perdurare dell’infortunio patito a giugno alla caviglia destra in seguito ad una caduta nella qualificazione europea individuale di inizio giugno.

La formazione italiana ha gareggiato con Paco Castagna e Daniele Tessari, chiudendo al settimo posto nella seconda semifinale della competizione. Castagna ha disputato una gara eccelsa, chiusa con diciassette punti, frutto di due vittorie, un secondo e tre terzi posti. Tessari, nonostante la grande volontà e impegno dimostrati, non è riuscito ad ottenere alcun punto, penalizzato da una squalifica nella prima manche contro la Norvegia ed una esclusione nella seconda entrata in pista per aver toccato il nastro di partenza nella sfida contro la Svezia.

Castagna vince, dominando, la terza batteria davanti al duo norvegese Fredriksen-Sola. Contro la Svezia, nella sesta manche, parte secondo appaiato a Fredrik Lindgren, pilota del mondiale, duella per due giri a caccia della seconda posizione, ma chiude terzo. Nella decima manche, capolavoro del figlio d’arte berico che alla seconda tornata supera di slancio, dalla corsia interna, lo sloveno Ivacic, sin lì autore di due vittorie in altrettante manche disputate. Seconda vittoria di serata per Paco, Tessari non riesce ad evitare la quarta posizione, pur lottando con Skorja fino all’ultimo. Nella dodicesima manche, contro i campioni in carica della Gran Bretagna, l’accoppiata azzurra nulla può contro il tre volte campione del mondo, Tai Woffinden, e l’astro nascente Dan Bewley. Nella quindicesima manche l’Italia affronta la Repubblica Ceca, che chiuderà al secondo posto la gara. L’accoppiata ceca Milik-Kvech va al comando, ma viene beffata da un sorpasso magistrale di Castagna al termine del primo giro. L’azzurro tiene la leadership della manche per un giro, alla terza tornata il ceco Kvech supera Castagna e vince la batteria. Nell’ultima entrata in pista dell’Italia, opposta alla Francia, il transalpino Bergè scatta al comando, Castagna è secondo ma viene superato da Bellego, chiudendo al terzo posto.

Il Commissario Tecnico azzurro, Alessandro Dalla Valle, elogia la prestazione di Castagna ma anche di Tessari, che ha dato il cento per cento nel prestigioso appuntamento iridato: “Tutto sommato con la grande performance di Castagna ci siamo difesi con tutto rispetto. Tessari ha dato il massimo, peccato per la sua esclusione nella prima manche, dove ha fatto cadere il norvegese Fredriksen durante un gran sorpasso in entrata della seconda curva, lasciando sul campo tre possibili punti, che a fine gara avrebbero dato una posizione migliore in classifica finale all’Italia. Dispiace per l’assenza di Covatti, che avrebbe potuto dare un ottimo contributo”.