Roberto Da Canal torna a vincere l’assoluta Enduro Senior a Rufina

Il quarto appuntamento del Campionato Italiano Enduro Eicma Under 23/Senior, si è concluso con grande afflusso di piloti ed appassionati sul territorio toscano di Rufina, organizzato dall’Associazione Motociclistica Colli Fiorentini, guidata dal presidente Roberto Corsini; le due prove speciali si sono svolte in gran parte sui terreni dell’Azienda Agricola Marchesi Frescobaldi, che ha messo a disposizione un’ampia e suggestiva area.

I 3 giri di gara si sono svolti con un caldo ventilato, ma come da molti mesi accade con la presenza di polvere e terreni aridi, che hanno messo in luce le doti degli specialisti di questa tipologia di fondo.

Presenti numerose autorità locali: il Sindaco di Rufina Vito Maida, il Presidente del Comitato Regionale Toscana Alessandro Roscelli e Fabio Dini in rappresentanza dell’Azienda Agricola Marchesi Frescobaldi.

Roberto Da Canal (Honda Team Specia)

È tornato al successo nell’Assoluta Roberto Da Canal (Honda Team Specia), che ha duellato fino alla fine con Carlo Minot (TM Team Agon), mentre Tommaso Montanari (Husqvarna Solarys) ha conquistato un meritato terzo posto non lontano dai due.

Da Canal ha conquistato anche il Fastest Lap 24MX al secondo Enduro Test 24MX con il tempo di 7’34”.37.

Roberto Da Canal (Honda Team Specia) ha anche conquistato la classe Senior 250 4T, con Federico Aresi (Gasgas Sissi Racing) secondo ad oltre un minuto; sul terzo gradino del podio è salito come nel round precedente Jacopo Traini (TM Costa Ligure Boano).

Nella classe Senior 450 Tommaso Montanari (Husqvarna Solarys) alla sua prima apparizione stagionale ha messo tutti in riga, vincendo a Rufina, davanti ad Andrea Castellana (Husqvarna) che è arrivato alle sue spalle conquistando il primo podio 2022, e al terzo posto ha concluso Mirko Spandre (Gasgas Sissi Racing), quest’ultimo guadagnando punti preziosi in campionato su Giuliano Mancuso (Ktm Tnt Corse), giunto quarto.

Nella classe Senior 300 si è rinnovata la sfida fra i tre prim’attori: con Alberto Capoferri (Gasgas Sissi Racing) che ha ottenuto il terzo successo stagionale, Luca Marcotulli (Beta Dirt Racing Team) a soli 13.77 secondi e non molto distante Michele Musso (Sherco Bike & Co).

Nella classe Senior 250 2T il locale Fabio Pampaloni (Beta SGS Racing) ha conquistato la seconda vittoria tricolore davanti al suo pubblico, con Jonathan Zecchin (Husqvarna) a meno di 2 secondi e il senese Guido Conforti (Husqvarna Garaffi Moto) in terza posizione. Pampaloni ha conservato la sua leadership davanti ai due rivali.

Fabio Pampaloni (Beta SGS Racing)

Prima affermazione al debutto nella Senior 125 per Niccolò Scarpelli (Ktm Tnt Corse), che ha distanziato Damiano Melchiorri (Husqvarna 987 Racing) di oltre 30 secondi, mentre si è dovuto accontentare del terzo posto Filippo Grimani (Beta SGS Racing), a causa di una scivolata in linea; Grimani mantiene ancora il comando della classifica.

Nella classe Junior 450 Lorenzo Bazzurri (Husqvarna Planet Racing) ha rinnovato il suo dominio incontrastato, questa volta a salire sul secondo gradino del podio è stato Alex Favari (Husqvarna), con Alessandro Di Gregorio (Beta DG Racing) al terzo posto.

Nella classe Junior 300, Andrea Gheza (Gasgas Sissi Racing) ha strappato la vittoria di giornata al vincitore di Fabriano: Adriano Bellicoso (Ktm DG Racing), che ha resistito fino all’ultimo agli attacchi di Mirko Ciani (Ktm Dozer) arrivatogli a meno di un secondo. Il campionato vede ora Bellicoso al vertice a pari punteggio con Ciani.

Carlo Minot (TM Agon) è stato il leader incontrastato della classe Junior 250 4T, sul secondo gradino del podio è salito ancora replicando il risultato di Fabriano Riccardo Fabris (Gasgas Sissi Racing), mentre Elia Rigo (Ktm Zaniolo Moto) ha chiuso in terza posizione, risalendo in campionato.

A vincere la Junior 250 2T è stato nuovamente Thomas Grigis (Gasgas GTG Motogamma), con ampio margine su Gabriel Dell’Orletta (Ktm DG Racing), terzo e nuovamente sul podio in questa classe: Giovanni Vezzani (Yamaha) che conserva il suo primato.

Nella classe Junior 125 Nicolò Paolucci (Ktm Tnt Corse) è stato ancora protagonista conquistando il suo secondo successo stagionale, al secondo posto è salito Lorenzo Giuliani (Beta Entrophy), distanziato di 9 secondi; Federico Trabucco (Ktm 3G Factory) ha invece completato il podio con la terza posizione.

Nella classe Cadetti 125 Manuel Verzeroli (Gasgas Sissi Racing) si è laureato con una prova di anticipo Campione Italiano; Alessio Bini (Beta Cei Moto) ha riconfermato la sua velocità con il secondo posto, mentre Valentino Corsi (Fantic E50 Factory Racing) ha ottenuto un ottimo terzo posto, vincendo anche l’ultimo Enduro Test 24MX.

Luca Piersigilli (Beta – MC Ostra)

Una classe 50 che ha visto il gradito ritorno di Niko Guastini (Beta) sul gradino più alto del podio, il forte pilota marchigiano Luca Piersigilli (Beta – MC Ostra) già in ottima forma dopo il recente infortunio, gli è arrivato alle spalle per soli 4,67 secondi; Gabriele Melchiorri (Vent HM) ha invece completato il terzetto con un ottimo terzo posto.

A primeggiare nella speciale classifica Femminile questa volta è stata Aurora Pittaluga in sella alla sua Beta, strappando il successo finale a Sara Traini (Beta) tenendo altissima l’attenzione sul campionato lady – ora infatti è salita in seconda posizione-, ad ottenere la terza piazza è stata Giulia Melighetti (Beta), che ha regolato il nutrito gruppo di ben 9 contendenti in rosa.

Tra i Motoclub si sono aggiudicati la vittoria il Motoclub Bergamo nuovamente a segno nella categoria Senior davanti al Sebino e il Motoclub La Marca Trevigiana; mentre tra gli Under il Motoclub Bergamo Scuderia Pontenossa davanti al Motoclub Gaerne e il Motoclub Pavia.

La formazione del Motoclub Fuoringiro Savona ha invece raggiunto il terzo successo nella classifica Motoclub Femminile.

Tra i Team indipendenti è il Team Diligenti a prevalere nella classifica Senior con Guerrieri, Mancuso, Pittaluga e Marcotulli, come del resto nella classifica degli Under con Giuliani, Paolucci, Bellicoso e Caroli.

Nel Challenge Husqvarna a vincere la classe Under è stato nuovamente Alessandro De Vecchi (Husqvarna 250 2t); mentre nella Senior è salito sul gradino più alto del podio Andrea Santuari (Husqvarna 250 2t).

Prossimo e ultimo appuntamento con il Campionato Italiano Enduro Under 23 e Senior sarà a Piediluco grazie all’organizzazione del Motoclub Racing Terni.