CIV Junior. Il caldo non sommerge lo spettacolo al 4° round di Ottobiano

Gare adrenaliniche e caldo torrido a Ottobiano, numerosi tifosi hanno riempito la tribuna per assistere al quarto round del Campionato Italiano Velocità Junior. I piloti arrivati in pista hanno regalato grandi emozioni, colpi di scena e grandi prestazioni a tutti gli appassionati che hanno visto trionfare i Pata Talenti Azzurri in ben tre categorie.

MiniGP Italy Series

Quattro volte bravo l’undicenne Pata Talento Azzurro Gabriel Fabio Vuono che riesce a ottenere pole position, vittoria in entrambe le gare, miglior giro sia in gara uno che in gara due e record della pista. Lorenzo Fino si piazza due volte in seconda posizione. Per entrambi è sempre più vicina la partecipazione alla MiniGP World Final di Valencia grazie alle ottime prestazioni fatte registrare in pista. Passo falso per Tomas Turetta, terzo in classifica e aspirante finalista, che rientra da Ottobiano con due zeri.

Gabriel Fabio Vuono prende il largo in classifica generale, con le due vittorie di oggi incrementa il suo punteggio portandosi a 160 punti totali. Lorenzo Fino è secondo con 139 punti e Tomas Turetta è terzo con 97 punti.

Ohvale GP2 190

Gionata Barbagallo esce sempre dalla filiera della Federazione Motociclistica Italiana, dodici anni, già Campione Italiano Minimoto Junior B nel 2019, oggi ha messo in archivio cinquanta punti grazie alla doppia vittoria di gara uno e gara due. Edoardo Savino, autore della pole position, arriva due volte secondo. Più staccato in gara uno Manfredi Balducci terzo al traguardo mentre in gara due è Cristian Borrelli ad occupare il gradino più basso del podio.

Classifica invariata al termine del round di Ottobiano. Gionata Barbagallo aumenta il suo gap, con 168 punti si stacca dagli inseguitori, a tredici punti Edoardo Savino con 155 punti. Terzo in classifica generale Cristian Borrelli con 112 punti.

Ohvale GP0 110

Tutta in famiglia la lotta per la vittoria nella classe entry level del CIV Junior. I talent scout stanno sicuramente già seguendo i fratelli Turato che anche a Ottobiano occupano tutte le posizioni che contano. Luca Turato ottiene la pole position e la vittoria in gara uno, Stefano Turato vince gara due. In gara uno il primo tra gli inseguitori è Giorgio Formisano seguito da Matteo Mancini. In gara due Luca Turato è secondo a soli 186 millesimi dopo aver centrato la vittoria di gara uno, Giorgio Formisano terzo nuovamente sul podio.

I fratelli turato occupano le prime due posizioni della classifica generale. Stefano è primo con 152 punti seguito dal fratello Luca con 123 punti che scavalca Matteo Mancini terzo più attardato con 119 punti.

Trofeo Prime Pieghe

Secondo round stagionale per il Trofeo Prime Pieghe con ben dodici moto in pista uguali per tutti. Le Ohvale GP0 110 vengono sorteggiate in modo da avere il massimo equilibrio in pista a parità di condizioni tecniche. Tutti i piloti partecipano ad incontri con i tecnici della Federazione Motociclistica Italiana in modo da avere una formazione costante che possa accompagnarli nel loro processo di crescita.

Il leader in classifica Panagiotis Kollaros, che aveva fatto parlare di se in occasione del primo round vincendo entrambe le gare d’esordio, non riesce a mantenere il trend positivo di vittorie. In gara uno Jacopo Milanesio Vendrasco si mette davanti nel corso del terzo giro e tiene la testa fino alla nona tornata passando per primo alla bandiera a scacchi, lo seguono Mattia Ciampalini e Francesco Colaneri rispettivamente secondo e terzo. In gara due scambio di posizioni al vertice. Vince Mattia Ciampalini davanti a Jacopo Milanesio Vendrasco e a Panagiotis Kollaros. Buoni i tempi in pista per tutti i partecipanti che turno dopo turno si sono sempre migliorati crescendo nella tecnica di guida e nella scelta delle giuste traiettorie in pista.

Con un solo punto di vantaggio, Mattia Ciampalini riesce a strappare la testa della classifica del trofeo, per lui 77 punti. Panagiotis Kollaros è secondo con 76 punti, terzo Jacopo Milanesio Vendrasco con 68 punti.

Coppa Italia Junior Expert/Pro

Pugliese, Pini, Farioli, Tiezzi, Da Lio, Miceli sono tutti piloti impegnati nel CIV Moto 3, PreMoto 3 o nella Junior GP e hanno trovato nella Coppa Italia Junior l’ambiente perfetto per rimanere in allenamento. Giulio Pugliese, Pata Talento Azzurro tredicenne, non ha preso sottogamba l’impegno con le piccole Ohvale dodici pollici e ottiene la pole position e vittoria in gara uno Expert ritoccando anche il record della pista. In gara uno Guido Pini è secondo mentre Filippo Farioli terzo. In gara due l’ex crossista Filippo Farioli, al suo secondo anno di Mondiale Junior, non ci sta e vince davanti a Guido Pini nella categoria Expert, terzo Giulio Pugliese, tutti Pata Talenti Azzurri. Tra i piloti della Pro Daniele Ferrari passa per primo la linea del traguardo seguito da Davide Specchierla e Fabrizio Penzo. In gara due è Specchierla a battere Ferrari che arriva secondo, Penzo nuovamente terzo.

La classifica Expert della Coppa Italia Junior vede Andrea De Nardo, Fabio Nicola Carraro e Daniel Da Lio, presenti sin dal round inaugurale, rispettivamente in prima, seconda e terza posizione con 102, 95 e 88 punti. Il leader tra i Pro è Daniele Ferrari con 135 punti seguito da Davide Specchierla con 115 punti e Fabrizio Penzo con 113 punti.

Il prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Velocità Junior è in programma il 6 e 7 agosto a Pomposa dove ritroveremo anche la Coppa Italia Junior e il Trofeo Prime Pieghe insieme al Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production.