MXGP Lommel, Mattia Guadagnini: è stata una gara dura per me ma continuo a salire in graduatoria

La sabbia profonda della pista di Lommel e temperature torride hanno caratterizzato il GP delle Fiandre a Lommel (Belgio), 14a tappa del Campionato del Mondo di Motocross FIM 2022.

Nella categoria MX2 Simon Langenfelder (Red Bull GasGas Factory Racing) ha confermato la sua grande crescita sui terreni sabbiosi, ma avrebbe potuto raccogliere di più nei risultati.
Miglior tempo nelle cronometrate del sabato, mentre nella manche di qualifica era scattato con i primi sul rettilineo di partenza, ma è stato coinvolto in una caduta prima della prima curva costringendolo a rimontare dalle retrovie, riuscendo ad agguantare la settima posizione.

La domenica è partito quinto nella manche inaugurale, e con un ritmo impressionante ha conquistato la terza posizione. Gran velocità anche nella seconda manche dove ha raggiunto nel finale la seconda piazza, poi un paio di errori e un appannamento dovuto al caldo lo hanno costretto alla nona posizione di manche. Quarto assoluto di giornata, a pari merito con il terzo, Simon mantiene la terza posizione in graduatoria MX2.

Simon Langenfelder

Simon Langenfelder: “Ho fatto due buone partenze oggi. Ho tenuto bene il mio ritmo nella prima manche e sono arrivato al terzo posto. Stavo guidando molto bene anche nella seconda manche ed ero secondo nel finale, ma poi non ero più lucido ed ho commesso troppi errori. Ora pensiamo al GP di Svezia“.

Jorge Prado

Nella MXGP lo spagnolo Jorge Prado (Red Bull GasGas Factory Racing) nonostante non potesse contare su una condizione fisica al top, ha iniziato benissimo il weekend delle Fiandre segnando il miglior tempo nelle cronometrate. Terzo nella manche di qualifica, in gara uno con la sua MC 450F ha segnato l’holeshot guidando il gruppo per tre giri prima di dover calare il ritmo a causa di problemi fisici, chiudendo così la manche al nono posto. Un vero peccato perché ha confermato la sua velocità segnando il secondo giro più veloce della gara.
Ancora un altro holeshot ottenuto nella seconda manche, ma poi col passare dei giri ha dovuto calare il ritmo e ottenendo il decimo posto di manche. Con i parziali di nono e decimo in classifica di giornata è ottavo assoluto della MXGP. Terzo in campionato.

Continuano anche i progressi del ventenne Mattia Guadagnini nella categoria MXGP, mostrando sempre più confidenza con la sua MC 450F. Ha tenuto duro nella prima manche raccogliendo un notevole ottavo posto, considerando che era la sua prima gara su un tracciato insidioso come Lommel, col 450. Sfortunatamente all’inizio della seconda manche è incappato in una caduta riuscendo tuttavia a recuperare fino al sedicesimo posto. Dodicesimo di giornata, il veneto in campionato è diciottesimo con soli sei GP all’attivo nella classe regina.

Mattia Guadagnini: “Questo è stato un Gran Premio davvero difficile. Sono partito bene nella prima manche e ho mantenuto il ritmo dei primi, quindi sono riuscito a cogliere l’ottavo posto. Nella seconda manche al via sono caduto con altri piloti e ho perso molte posizioni, è stata una manche dura, ma sono risalito al sedicesimo posto”.

Adesso una pausa nel calendario, e poi tre GP in rapida successione, il primo dei quali in Svezia nel weekend del 7 agosto.