Grande pubblico e gare avvincenti: Sestriere super weekend del Campionato Italiano Trial

Il ritorno del Campionato Italiano Trial in una splendida e rinomata località turistica rappresentata dal Comune di Sestriere non ha tradito le attese. Un pubblico delle grandi occasioni, un percorso di gara selettivo preparato con competenza e professionalità dall’A.M.C. Gentlemen’s di Pinerolo sono stati gli elementi che hanno reso possibile la realizzazione di una grande festa delle due ruote trialistiche. Nelle classi al via si sono registrati confronti risoltisi soltanto all’ultima zona con qualche sorpresa in grado di far esaltare gli spettatori tra appassionati, praticanti e semplici curiosi. Per quanto concerne i verdetti sportivi, si sono imposti in questo attesissimo appuntamento previsto dal calendario Gianluca Tournour (TR1), Arnau Farrè (Internazionale), Andrea Gabutti (TR2), Francesco Titli (TR3), Mirko Pedretti (TR3 125), Paolo Brandani (TR3 Open), Stefano Donchi (TR4) con Andrea Sofia Rabino (Femminile-A) e Aylen Scalvedi (Femminile-B) in trionfo nelle due graduatorie “in rosa” della specialità.

Il percorso di Sestriere ha esaltato i protagonisti della top class TR1, proponendo un podio per certi versi inedito. Grande interprete delle 12 zone di gara, Gianluca Tournour (GasGas) si è assicurato la prima vittoria stagionale, tornando sul gradino più alto del podio del Campionato Italiano Trial al culmine di una prestazione capolavoro. Il Campione Europeo 2016 ed Italiano Indoor 2021 ha avuto ragione per 7 punti su Luca Petrella (GasGas), secondo al culmine di un spettacolare confronto-a-tre con il capo-classifica di campionato Matteo Grattarola e Lorenzo Gandola, rispettivamente terzo e quarto con i colori del Beta Factory Trial Team. Con Andrea Riva (GasGas) quinto, alla sua gara di casa Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport) ha concluso sesto a precedere Mattia Spreafico (Vertigo) in una giornata dove si è messo in mostra Arnau Farrè (Sherco). Lo spagnolo, primatista della seconda giornata di gara del Mondiale Trial2 in Germania, si è assicurato la vittoria nella graduatoria Internazionale con sole 8 penalità a referto nei due giri di gara.

Non ha mancato di riservare emozioni la TR2 che ha registrato un acceso confronto per il primato, risoltosi con una doppietta del Team TRRS Italia NILS. Il giovane Andrea Gabutti per sole 4 penalità è riuscito a spuntarla sul compagno di squadra Stefano Garnero celebrando così la personale seconda affermazione stagionale. La lotta per il terzo gradino del podio ha nuovamente premiato il roccioso Pietro Petrangeli (Sherco), in grado di spuntarla su attesi protagonisti del calibro di Luca Corvi (GasGas), un Mirko Spreafico (GasGas) protagonista di un buon primo giro e Pietro Fioletti (Vertigo), con quest’ordine dalla quarta alla sesta posizione.

La TR3 ha registrato la prestazione sostanzialmente impeccabile di Francesco Titli, su Sherco in trionfo con soli due appoggi nei due giri di gara, guadagnando ulteriori punti in classifica nei confronti del suo rivale nella corsa al titolo Cristian Bassi (Beta) con Alessandro Nucifora (GasGas) nuovamente terzo. Se la TR3 Open ha proiettato al vertice Paolo Brandani (Sherco) a scapito di Giovanni Pizzini (GasGas) e di Emanuele Gilardini (Jotagas), la TR3 125 riservata ai giovani talenti da 14 a 21 anni di età ha garantito a Mirko Pedretti (Beta) la sesta vittoria in sei gare lasciando al secondo posto Alessandro Amè (Team TRRS Italia NILS). Con 19 partecipanti, la TR4 ha invece prodotto una nuova affermazione di Stefano Donchi (GasGas) con 3 penalità di margine rispetto a Gabriele e Manuele Pardini, entrambi su Beta.

Il buon momento del “Trial in rosa” ha riservato in questo appuntamento una gara dall’elevato tasso tecnico con le migliori trialiste italiane impegnate. Alla sua gara di casa e reduce dal doppio podio nel Mondiale TrialGP conseguito in Germania, Andrea Sofia Rabino (Beta Rabino Sport) non ha fatto sconti alle sue avversarie centrando la sesta vittoria in sei gare della Femminile-A. In questa occasione ha concluso seconda la Campionessa 2020 Martina Gallieni (Team TRRS Italia NILS) a precedere Alessia Bacchetta (GasGas), con un’altra pluri-Campionessa italiana come Sara Trentini (Vertigo) al quarto posto seguita da Martina Brandani (Sherco). Nella graduatoria Femminile-B nuovo hurrà di Aylen Scalvedi (Beta) con il podio completato da Erica Bianchi (Beta) e da Alessia Nucifora (GasGas).

Complessivamente ben 27 giovanissimi di almeno 8 anni di età hanno preso parte al terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano MiniTrial, certificando la serie sempre più come vetrina e palestra per i “Campioni di domani”. Nella MiniTrial A, Marco Turco (GasGas) ha inanellato l’ennesima vittoria avendo ragione di Etienne Giacuzzo (GasGas) con Alberto Martinis Gon (Beta) a completare il podio. Nella MiniTrial B si è registrato il ritorno alla vittoria di Lapo Farolfi (GasGas) per sole 2 penalità a scapito di Fabio Mazzola (Ossa), lasciando così il terzo gradino del podio a Edio Poncia (Beta). Si conferma altresì nella MiniTrial C il primato di William Franzoni (GasGas), nuovamente vincitore distanziando in termini di punteggio Riccardo Iaculano (Beta) ed Umberto Taramasco (Beta). Se la Mono ha riproposto Diego Mazzola (Oset) primatista davanti a Edoardo Vuolo (Oset), la graduatoria Entry ha nuovamente proiettato in testa alla classifica Tony Viero, con la sua Beta in grado di interpretare al meglio i tre giri di gara a precedere Edoardo Salvai (GasGas) e Federico Guglielmetti Mugion (Beta). Un avvincente confronto tra due “Braids” del Moto Club La Guardia, Sara Picasso e Alice Parodi, ha invece caratterizzato la Femminile Open con il successo della prima per sole 2 penalità.

Parallelamente alla giornata di gara, Sestriere ha ospitato un vero e proprio weekend di festa per la specialità. Sabato 16 luglio una serie di attività collaterali hanno garantito una spinta propulsiva all’intero movimento, con una serie di iniziative rivolte ad appassionati, praticanti e neofiti delle due ruote trialistiche. Grazie alla disponibilità delle aziende accreditate è stato possibile provare le moto di Beta, GasGas, Sherco, TRRS e Vertigo in un’area specifica nei pressi del Paddock A. Un’opportunità commerciale fortemente voluta dalle case che contribuiscono alla crescita e sviluppo del Campionato Italiano Trial.

Il Campionato Italiano Trial e MiniTrial ritornerà in azione per il quinto appuntamento stagionale il 4 settembre prossimo all’Abetone (Provincia di Pistoia) con l’organizzazione della IHE SRLS.