CIV Junior Round 3 Modena. Gare avvincenti e ospiti eccezionali

Un weekend di gare che tutti i piloti impegnati nel Campionato Italiano Velocità Junior ricorderanno con piacere. Il terzo round, concluso con le gare di oggi all’Autodromo di Modena, ha visto grandi battaglie in pista e la presenza di Massimo Rivola CEO Aprilia Racing e Lorenzo Savadori pilota e collaudatore Aprilia MotoGP.

Dal paddock della MotoGP a quello del CIV Junior il salto sembra enorme ma non è così, la casa di Noale è impegnata nello sviluppo delle RS-GP tanto quanto delle RS250 SP1 e SP2.

Massimo Rivola ha commentato così l’impegno di Aprilia:

“È sempre molto bello e stimolante venire al CIV Junior dove si respira passione e tanti giovani piloti muovono i loro primi passi nel mondo delle competizioni. Qui abbiamo portato la RS660 Trofeo insieme a Lorenzo Savadori. È bello alimentare i sogni di tutti i piloti che partendo dal Campionato Italiano Velocità Junior corrono con le Ohvale e con le nostre 250SP e sperano di arrivare a guidare le nostre Superbike al CIV, campionato che abbiamo vinto con Lorenzo nel 2020, continuando a tifare per i loro eroi del mondiale e sognando la MotoGP”.

Lorenzo Savadori ha avuto modo di intrattenersi con molti piloti che lo ammirano per l’impegno e la dedizione che lo hanno portato ad arrivare in MotoGP. Il pilota cesenate oltre a dispensare utili consigli ha anche avuto modo di fare qualche giro in sella all’Aprilia RS660 e appena sceso dalla moto era super entusiasta:

“Ho fatto qualche giro qui a Modena con l’Aprilia RS 660 Trofeo. Non avevo mai girato in questo circuito che sembra perfetto per le piccole Ohvale e Aprilia 250SP del CIV Junior. Insieme ad Aprilia abbiamo portato anche la nostra RS-GP, è stato molto stimolante intrattenermi con tutti i piloti rispondendo alle loro domande e cercando di spiegare le complessità della MotoGP, qualcuno ha anche chiesto di provarla! Spero in futuro di poter tornare nel paddock del Campionato Italiano Velocità Junior perché mi piace moltissimo osservare i piccoli talenti a cui auguro, come è successo a me, di arrivare a competere insieme ai loro idoli”.

Marzio Leoncini, coordinatore CIV Junior della Federazione Motociclistica Italiana ha aggiunto:

“La presenza di Aprilia al CIV Junior per il terzo anno consecutivo aiuta tutto il movimento alzando il livello del campionato stesso, migliorando la visibilità e dando la possibilità a giovani piloti di continuare il loro percorso di crescita. Lorenzo è un esempio concreto della bontà della filiera creata dalla FMI, dopo le competizioni su moto a ruote basse è arrivato al CIV vincendo il titolo italiano 125 nel 2008 proprio con Aprilia, da lì in poi è stato un crescendo in ambito internazionale che lo ha portato fino alla MotoGP. Ringrazio Lorenzo e Massimo a titolo personale e a nome di tutta la FMI, la loro presenza significa tanto per i nostri ragazzi e le loro testimonianze stimolano i nostri giovani piloti ad impegnarsi sempre di più per ottenere i successi che meritano”.

Doppie gare domenica in pista con lotte serrate e cambiamenti nelle classifiche generali.

Ohvale GP2 190

In gara uno vince Edoardo Savino partendo dalla pole. Secondo Cristian Borrelli e a soli 61 millesimi Gionata Barbagallo terzo al traguardo. Savino, Barbagallo e Borrelli guidano gara due. Lotta serrata tra Borrelli e Barbagallo per la seconda posizione con il primo che cerca di insidiare anche il leader Savino. Savino passa per primo sotto la bandiera a scacchi seguito da Borrelli e Barbagallo rispettivamente in seconda e terza posizione.

Con i due terzi posti di oggi, Gionata Barbagallo mantiene la leadership in campionato con un totale di 118 punti. A sole tre lunghezze Edoardo Savino con 115 punti. Terzo Cristian Borrelli con 96 punti.

Ohvale GP0 110

Nella prima delle due gare in programma vince il poleman Giorgio Formisano davanti a Luca Turato che taglia il traguardo in seconda posizione ma viene retrocesso in sesta posizione per partenza anticipata. Sale quindi in seconda posizione Matteo Mancini, Stefano Turato terzo. In gara due Giorgio Formisano scatta benissimo dalla prima casella della griglia. Gara a quattro con ripetuti scambi di posizione tra Formisano, Luca Turato, Matteo Mancini e Stefano Turato. Al termine della bagarre vince il poleman Formisano seguito al secondo posto da Mancini e Stefano Turato terzo.

Stefano Turato resta in testa alla classifica con un totale di 117 punti. Matteo Mancini sale al secondo posto con 90 punti. Terzo Luca Tutato con 78 punti.

MiniGP Italy Series

Il campionato che a fine stagione darà la possibilità ai primi due classificati di partecipare alla finale FIM MiniGP World Series, vede un finale di gara al fotofinish con Tomas Turetta che taglia il traguardo per primo in gara davanti a Gabriel Fabio Vuono e Lorenzo Fino. Gara due è stata interrotta con bandiera rossa dal Direttore di Gara dopo soli tre giri a causa di una caduta. Alla ripartenza gara su sei giri combattuta tra Lorenzo Fino, Gabriel Fabio Vuono e Carmelo Greco. Anche in questo caso è il fotofinish ad aggiudicare la vittoria, vince Lorenzo Fino per soli 4 millesimi davanti a Gabriel Fabio Vuono, Carmelo Greco terzo a 60 millesimi dal vincitore.

Gabriel Fabio Vuono riesce a mantenere la testa della classifica generale con 110 punti. Grazie alla vittoria di oggi, Lorenzo Fino guadagna una posizione in classifica agguantando il secondo posto con 99 punti. Tomas Turetta è terzo con 97 punti in piena corsa per tentare di accedere alla finale FIM MiniGP di Valencia.

FMI Aprilia Sport Production

Tanti i piloti che si affrontano nel Campionato monomarca Aprilia con le piccole 250 Sport Production. In gara uno SP2 scappano subito Valentino Sponga,  Matteo Turato e Mattia Bosello che arrivano nell’ordine. Nella SP1 Antoine Nativi compie l’impresa dopo aver ottenuto la pole position. Il francese, dopo aver punzonato il terzo motore, è costretto a partire dalla pit lane, giro dopo giro recupera tutti gli avversari e vince al termine di una gran rimonta. Dietro di lui Nicolas Zanin al secondo posto e Luca D’Ignoti terzo. Doppietta per Valentino Sponga che vince anche gara due nella SP2 seguito da Roberto Piras e Matteo Turato. Doppia vittoria anche per Antoine Nativi nella SP1 davanti a Samuele Baldi. Luca D’Ignoti nuovamente terzo.

Con cinque vittorie su sei gare, Valentino Sponga è primo in classifica SP2 con 145 punti e allunga sul primo inseguitore Matteo Turato, unico ad aver strappato una vittoria al leader, che somma 104 punti. Roberto Piras sale al terzo posto con 84 punti. Nella SP1 il primo in classifica è Angelo Mottola con 110 punti. Antoine Nativi guadagna una posizione e si avvicina alla vetta della classifica con 100 punti. Samuele Baldi è terzo con 80 punti.

Il prossimo appuntamento con il CIV Junior è in programma tra sole due settimane a Ottobiano il 23 e 24 luglio.