Incredibile: Günter Schachermayr in Vespa sulle rotaie per il record

È ritornato in azione Günter Schachermayr, lo spericolato stuntman austriaco che continua ad esibirsi nelle imprese più curiose in sella a una Vespa, a caccia di nuovi primati. Questa volta si è cimentato in una “passeggiata” sui binari come quelle dei film, semplice sul grande schermo ma molto più complessa da realizzare nella realtà. E molto più rischiosa: la guida lungo la ferrovia con veicoli non idonei è vietata in tutto il mondo e se durante l’impresa una ruota fosse scivolata giù dalla strada ferrata, arrestando la Vespa e causando il ritardo di un treno di linea, secondo quanto dichiarato da Schachermayr la sanzione sarebbe potuta arrivare a 70.000 euro al minuto. Un pericolo troppo alto anche un temerario come il 44enne funambolo di Steyr.

La soluzione è stata trovata nel Prater, il parco giochi di Vienna famosissimo per la sua ruota panoramica, nel quale c’è anche la Liliputbahn: una ferrovia in formato ridotto costruita nel 1928 e lunga 3,9 km.

Per effettuare questa prova è stato realizzato un cerchio in alluminio di misura adeguata sul quale è stato vulcanizzato uno strato di gomma per garantire la trazione sulla rotaia; la stabilità del veicolo è stata ottenuta con una terza ruota fissata alla carrozzeria come quella di un sidecar. A questo punto è stato abbastanza semplice stabilire il nuovo primato per Vespa su una rotaia con un tempo di ”resistenza” di 10’25”.

C’è scappato anche il brivido finale, quando è arrivata la polizia viennese.

Schachermayr però era tranquillo: tutto regolare, per realizzare questo primato aveva ottenuto il permesso della direzione della Liliputbahn scongiurando il rischio di una super multa.