Le interviste ai protagonisti di MXGP e MX2 del GP d’Italia a Maggiora

Settima tappa del Campionato del Mondo di Motocross FIM 2022. Dal Gran Premio d’Italia che si è svolto ieri a Maggiora abbiamo raccolto alcune interviste dei protagonisti.

Tim Gajser:E’ stato un buon weekend, mi stavo davvero godendo questi giorni. Era completamente diverso con la pioggia durante la notte e più tecnico. È stata una buona giornata e anche delle buone partenze, poi mi sono preso il tempo per trovare delle belle traiettorie per superare i piloti davanti a me, quindi ho potuto accumulare un comodo vantaggio e quindi controllare la gara. Mi è davvero piaciuta la gara e non vedo l’ora che arrivi il prossimo fine settimana”.

 

Jeremy Seewer:Mi ci è voluto troppo tempo per tornare sul podio, non ero in una forma molto buona all’inizio della stagione. Molte cose sono avvenute in mezzo. L’incidente in Argentina è stata una grande battuta d’arresto e mi ci è voluto molto più tempo di quanto mi aspettassi solo per ritrovare la mia forma. E anche ora, voglio dire, ho fatto un buon fine settimana, ma sento ancora di poter migliorare molto. Non sono ancora arrivato dove avrei dovuto essere, ma mancano ancora molte gare, siamo molto felici di essere di nuovo ai box. E ora penso di poter migliorare passo dopo passo per provare a lottare con Tim, su un ottimo livello”.

 

Maxime Renaux:E’ stata una giornata davvero consistente. C’è una cosa di cui sono davvero felice di questo fine settimana è che abbiamo fatto un grande passo avanti nelle partenze, ho fatto tre buone partenze, nelle qualifiche e in entrambe le manche, quindi è stata davvero una buona cosa. Poi ho sbagliato, non ero felice e soddisfatto della mia guida nella seconda gara. So di poter fare molto meglio e so che dentro di me mi è rimasto ancora tanto, quindi cercherò di capirlo e lavorerò sodo per arrivare in forma a Riola Sardo il prossimo fine settimana”.

 

Jago Geerts:E’ stata davvero una bella giornata per me. Prima gara sono partito bene e mi sentivo bene. Non ha commesso troppi errori. E poi la seconda manche, nei primi 15 minuti ho faticato un po’ con la pista, ma dopo ho trovato delle buone traiettorie e alla fine ho lottato con Tom ma sono arrivato secondo. Davvero felice per oggi e aspetto la prossima gara in Sardegna”.

Tom Vialle:Non potevo fare così tanto; Non ho avuto un po’ di fortuna nella prima manche. Ho fatto una buona partenza ma poi Mattia è andato dentro, poi nella mia traiettoria la sua moto si è girata, quindi sono rimasto bloccato e ho perso parecchie posizioni. Ero abbastanza indietro, ma sono tornato quinto. Nella seconda gara non ho ottenuto l’holeshot ma sono passato primo, Jago stava spingendo molto alla fine ma sono riuscito a vincere la seconda manche, quindi sono abbastanza felice. Ci sono aspetti positivi da salvare

 

Stephen Rubini:E’ stato un weekend davvero positivo. Siamo riusciti a fare due buone partenze e lottare davanti è davvero bello. Finalmente sono arrivato dove volevo essere, lottando in testa nella prima gara, facendo dei buoni giri e raggiungere Jago. E in realtà, dopo la seconda gara non sapevo di essere sul podio fino a quando i miei amici non me lo hanno detto”.

Simon Langenfelder: “Oggi è stata una buona giornata; in gara uno ero nelle retrovie dopo il via ma ho fatto buoni sorpassi e alla fine la mia velocità era molto buona. Ero abbastanza contento del mio sesto posto, poi in gara due la partenza è stata decisamente migliore e con buoni tempi ho tenuto bene la terza posizione. La pista era molto difficile e insidiosa e ho cercato di evitare errori gestendo il largo vantaggio sul quarto. Sono arrivato quarto assoluto e purtroppo il podio mi è sfuggito per soli due punti, ma sono ottimista sulle prossime gare”.

Mattia Guadagnini: “Oggi è andato tutto storto. Mi sentivo bene, ero fiducioso in un gran risultato, e in gara uno sono partito in testa ma poi ho buttato via la gara alla terza curva. In gara due ero messo bene, stavo lottando per il quarto posto quando sono caduto ancora. Ripartito, ho cercato di recuperare e sono arrivato decimo. Certo non era quello che volevo. Purtroppo in questo momento mi sento molto bene sulla moto, ma non arrivano i risultati. Continuerò a provarci!”.

MXCircus

GRATIS
VISUALIZZA