Jeremy Miroir si impone alla 1a giornata di Raid TT Sandalion Rally

Messa in archivio la 1a prova Raid TT Sandalion Rally, per la regia del Moto Club Insolita Sardegna, con 175 piloti al via che dalle 8,00 del mattino hanno dato fuoco alle polveri sotto un tempo inclemente.

La giornata prevedeva una scaletta di 2 settori selettivi rispettivamente di 56 e 46 chilometri e un percorso totale di 241 chilometri. A stravolgere il tutto ci ha pensato una pioggia incessante che, soprattutto nelle prime ore del mattino, si è abbattuta copiosamente sull’isola facendo accorciare il 1° settore selettivo di 10 chilometri e annullando totalmente la 2a prova cronometrata facendo rientrare l’intera carovana di piloti al Paddock.

Il miglior mattatore di giornata è stato Jeremy Miroir (Rs Moto) mentre il podio dell’Assoluta si componeva con l’argento di Leonardo Tonelli (Africa Dream Racing) e il bronzo di Tommaso Montanari (Team Solarys).
Il resto della top ten si completava con la 4a posizione di Jacopo Cerutti davanti al compagno di squadra Maurizio Gerini e Ebster Tobias (CF Racing).
La 7a posizione è andata a Andrea Mancini (Beta Dirt Racing) mentre Filippo Tullio ha guadagnato l’8a posizione. 9a e 10a posizione sono andate rispettivamente a Giovanni Gritti (RS Moto) e Alessandro Botturi in sella alla Yamaha Ténéré 700.

La cronaca sportiva di giornata per classi ha dato ragione a Carlo Cabini in sella a una Honda 250 per la RT1 che ha dominato sull’aretino Glauco Ciarpaglini e Filippo Pietri (Africa Dream Racing).

La classe RT2 è stata di proprietà di Jeremy Miroir mentre il 2° gradino del podio è andato a Leonardo Tonelli e il gradino più basso a Jacopo Cerutti. La Classe RT3 ha laureato con l’oro Tommaso Montanari mentre argento e bronzo sono andati rispettivamente ad Andrea Mancini (Beta Dirt Racing) e Filippo Tullio.

Molto combattuta la classe RT4 che a fine giornata ha visto come centauro protagonista Giovanni Gritti imporre il suo ritmo sul gigante di Lumezzane Alessandro Botturi e su Tiziano Internò.

Nella classe RTF i meriti sono andati a Raffaella Cabini (RS Moto) che ha interpretato meglio il road book e amministrando a ritmo più sostenuto la propria motocicletta guadagnando terreno ai danni di Simona Brenz Verca sul 2° gradino del podio e Alessia Pozzo, bronzo di giornata.

La categoria Sport ha riconosciuto come tre principali esecutori: Damiano Incaini, Giacomo Zappoli e Antonio Annovi.

14 i partenti nel challenge Yamaha Ténéré dove ad aver ragione su tutti ci ha pensato Rodolfo Russo davanti a Iarno D’Orsogna e Giacomo Ferrari.

La carovana della navigazione amplia il parterre di partenti con la giornata di sabato raggiungendo quota 250 piloti in concomitanza con la 3a prova Motorally e la 2a giornata Raid TT.

MXCircus

GRATIS
VISUALIZZA