Il 2° round del tricolore riservato alle moto da cross vintage è andato in archivio sulla pista di Fermo

Sole e caldo nella seconda prova del campionato italiano epoca Ufo 2021. Sulla pista Monterosato di Fermo, gestita dal Moto Club Ippogrifo, ieri sono andati in scena le vecchie signore del motocross per l’appuntamento che segue la memorabile apertura di stagione a Maggiora, svoltasi in concomitanza con la Euro vintage motocross cup.

Oltre 200 i piloti iscritti nelle 19 tradizionali categorie del campionato italiano epoca. A partire dalla prova di Fermo, infatti, si torna a gareggiare seguendo il solco già tracciato del torneo nazionale, senza le classi Evo e Queen, che prendevano punti solo per la Euro Vintage Cup.

Emanuele Carosi

Pista tecnica e impegnativa quella del Monterosato che, nonostante il lavoro di preparazione a misura delle moto d’epoca effettuato dal moto club, mette a dura prova piloti e mezzi. Ma alla fine per tutti vale la soddisfazione di essersi divertiti su un tracciato di alto livello, un altro di quelli che hanno scritto la storia del motocross italiano e mondiale.

Tra i vincitori di giornata, si distinguono Emanuele Carosi (Honda – Scintilla) e Franco Ulivi (Honda – Adventures), gli unici a conquistare il successo in due diverse categorie. Carosi la spunta nella classe D2 e nella E3, mentre Ulivi porta a casa la D3 e la E4.

Podio F2

Gli altri vincitori sono Livio Fioroni (Suzuki – Centro Italia) nella A1, Maurizio Pezzaglia (CZ – Garlaschese) nella A2, Marco Graziani (Maico – Intimiano Natale Noseda) nella A3, Gommino (Aspes – Baglioni) nella B1, Gianluca Gallingani (Villa – A.M. Modenese) nella B2, Valter Chiappa (Maico – Gorlese Mario Colombo) nella C, Massimo Saglimbeni (Suzuki – Porta Nuova) nella D1, Alessandro Orbati (Villa – A.M. Aretina) nella E1, Graziano Gardini (Suzuki – Ravenna) nella E2, Alberto Ferrari (Suzuki – Gorlese Mario Colombo) nella E5, Paolo Guido Bregalanti (TGM – Bergamo) nella F1, Massimo Pesce (TM – Baglioni) nella F2, Marco Volpe (Suzuki – Pedemontano ) nella G1, Nicolas Tumini (Yamaha – MP Racing) nella G2 ed Enzo Quarin (CZ – Mmvv Grado) nel Gruppo 4.

Gian Luca Gallingani

Presente anche a Fermo Max Giusti (Ktm – Milani), che in queste zone ha le sue origini di famiglia e proprio con le gare al Monterosato ha scoperto la passione per il motocross. L’attore è stato chiamato sul podio per ricevere un omaggio dallo staff del Moto Club Ippogrifo e dal sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, mentre in gara conclude all’ottavo posto nella categoria D2.

Il campionato italiano motocross Epoca si prende ora un mese di pausa, tornando in pista il 5 e 6 giugno a Partanna, in Sicilia.