Motorally. Jacopo Cerutti domina la prova toscana di Marina di Scarlino

Dalle 8.00 in punto di ieri, domenica 25 aprile, i piloti dell’Italiano Motorally hanno cominciato a sfilare sulla pedana dello start per il via della seconda giornata di campionato a Marina di Scarlino (GR). Jacopo Cerutti, mattatore del day 1, ha aperto le danze staccando subito un ottimo tempo: 27’05.53, cronometro battuto solo dal portacolori Africa Dream Racing, Leonardo Tonelli. Terzo Tommaso Montanari, una new entry per il campionato motorally, già campione italiano classe 125 enduro ed ora tra i piloti maggiormente sotto i riflettori nel paddock.
La top ten si completava con Maurizio Gerini, Andrea Mancini, Emilio Procaccini, Luigi Martelozzo, Filippo Tullio, Andrea Rocchi e Matteo Bresolin.

Il secondo settore selettivo di 26 chilometri (2 chilometri più lungo della prima prova in linea) ha dato ragione a Jacopo Cerutti che si è imposto su Leonardo Tonelli mentre la 3a posizione è andata a Paolo Lucci. La seconda giornata del campionato motorally ha visto imporsi ancora una volta Jacopo Cerutti; il podio della classe Assoluta si completava con 2 piloti portacolori Africa Dream Racing: Leonardo Tonelli e Maurizio Gerini. In rosa ha dominato su tutte le ragazze presenti Serena Ghione, onore e meriti anche alla svizzera Jasmin Riccius e Raffaella Cabini. Nella classe dedicata alle ottavo di litro si è imposto Andrea Sassoli mentre nella 250 Vanni Cominotto ha ripetuto il successo del giorno precedente; la classe 300 è stata di proprietà di Filippo Tullio.

La classe regina, ovvero la D-450 ha premiato Jacopo Cerutti mentre salendo di cilindrata la 600 è andata a Tommaso Montanari; la categoria G-1000 è stato affare di Marco Job in sella a KTM mentre la Marathon ha visto Giovanni Gritti come miglior interprete. Le classi Veteran e Ultraveteran hanno consegnato l’oro rispettivamente a Enzo Mattiauda e Mauro Uslenghi; il trofeo Under 23 è andato a Carlo Cabini. l Challenge Yamaha Ténére 700 PRO ha laureato vincitore di giornata Niccolò Pietribiasi, seguito da Michele Pradelli e Fabio Mauri mentre il Challenge Yamaha 700 GPX ha dato onore e meriti a Davide Righi, Rodolfo Russo e Carmelo Palmer. Il Challenge Road to Dakar, ormai nel vivo del proprio svolgimento, ha portato nuovi punti a Leonardo Tonelli mentre la 2^ e 3^ posizione sono andate rispettivamente a Tommaso Montanari e Paolo Lucci.