Matteo Grattarola vince a Ceranesi la prova di apertura della stagione 2021 del tricolore Trial

L’incantevole cornice del Santuario di Nostra Signora della Guardia, l’eccellenza dell’area attrezzata del Pro Park di Ceranesi (Provincia di Genova) e l’adesione complessiva di 171 iscritti sono stati gli elementi caratterizzanti del primo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Trial 2021. Un round d’apertura disputatosi sotto la regia organizzativa del Motoclub La Guardia, all’insegna di numerose novità e dalle vittorie conseguite nelle rispettive classi di appartenenza di Matteo Grattarola (TR1), Luca Corvi (TR2), Alessandro Nucifora (TR3), Mirko Pedretti (TR3 125), Paolo Ruffoni (TR3 Open), Valter Feltrinelli (TR4) con Jeroni Fajardo primatista della graduatoria Internazionale e la giovanissima Andrea Sofia Rabino in trionfo nella Femminile-A.

Non sono mancate le emozioni e qualche verdetto a sorpresa nelle classi del Campionato Italiano Trial, con i 137 partecipanti che hanno affrontato le 11 zone tracciate al Pro Park, più la conclusiva ubicata nei pressi del Santuario della Guardia. Nei due giri di gara, la top class TR1 ha riaffermato la leadership di Matteo Grattarola, con Beta Factory Trial in grado di iniziare con il piglio giusto la stagione 2021. Il due volte Campione del Mondo Trial2 si è assicurato la vittoria a precedere Luca Petrella, secondo alla sua prima gara da portacolori Gas Gas Farioli, con Gianluca Tournour (Gas Gas Factory Racing Team) terzo a completare il podio. Nel novero degli attesi protagonisti, quarto posto per il giovane Campione Italiano TR2 2018 Lorenzo Gandola (Beta Factory Trial) seguito da Andrea Riva (Team TRRS Italia) e da due rookie provenienti dalla TR2: il Campione in carica Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport) e Mattia Spreafico (Sherco), con quest’ordine rispettivamente in sesta e settima posizione.

L’inaugurale prova di Ceranesi è stata inoltre impreziosita dalla partecipazione di 5 guest star di comprovata esperienza internazionale, al via per prepararsi in vista dell’inizio di stagione del Mondiale Trial 2021 previsto per il 12-13 giugno prossimi a Tolmezzo. L’ex vice-iridato TrialGP Jeroni Fajardo (Sherco) proprio all’ultimo si è garantito il successo della graduatoria Internazionale a scapito di Jaime Busto (Vertigo), incappato in un 5 alla conclusiva zona di gara del secondo giro. All’appello hanno risposto presente anche Arnau Farre (Scorpa), Hugo Dufrese (Vertigo) ed Alex Canales (Sherco), garantendo una connotazione internazionale alla gara di Ceranesi.

La classe TR2 ha invece proposto il successo di Luca Corvi su Gas Gas a scapito della coppia del Team TRRS Italia formata da Andrea Gabutti e Manuel Copetti, con la TR3 che ha insignito della vittoria Alessandro Nucifora (Jotagas) seguito da Daniele Tosini (TRRS) e Luca Poncia (Beta). La TR3 125, riservata ai giovani talenti da 14 a 21 anni di età su moto 125cc, ha registrato il trionfo di Mirko Pedretti (Beta) con Giacomo Brunisso (Beta) e Gabriele Agostinis (Vertigo) a completare la top-3. Il podio TR3 Open ha promosso nell’ordine Paolo Ruffoni (Beta), Andrea Buschi (Gas Gas) ed Emanuele Gilardini (Jotagas), mentre la TR4 ha proiettato al vertice Valter Feltrinelli (Montesa) a precedere Fabrizio Barre e Roberto Prina, entrambi su Beta.

Andrea Sofia Rabino domina la classe Femminile-A

Spunti d’interesse di alto profilo nella graduatoria Femminile con la quattordicenne Andrea Sofia Rabino, vice-Campionessa in carica e terza classifica della FIM Trial2 Women World Cup 2020, nuovamente affermatasi nell’élite della serie con una prestigiosa vittoria. Con la Beta Rabino Sport, la giovane portacolori del progetto Pata Talenti Azzurri FMI ha avuto ragione della Campionessa in carica Martina Gallieni (Team TRRS Italia) e di altre due trialiste già #1 della serie tricolore nel recente passato: Martina Balducchi (Beta) e Sara Trentini (Vertigo), rispettivamente terza e quarta con la classe 2005 Alessia Bacchetta (Gas Gas) a completare la top-5 seguita da Emanuela Spadoni (Gas Gas).

A Ceranesi ha inoltre preso il via con successo il Trial Challenge Gas Gas dedicato ai piloti che partecipano al Campionato Italiano Trial con una TXT di qualsiasi anno e modello in 8 differenti categorie, con la peculiarità dell’iscrizione gratuita e premi in palio a fine gara e campionato.

Insieme ai “grandi” dell’Italiano Trial, Ceranesi ha ospitato il round d’apertura del Campionato Italiano MiniTrial 2021 con la partecipazione di 34 giovani promesse delle due ruote trialistiche. Seguiti passo-dopo-passo da una figura tecnica di riferimento introdotta quest’anno dal Comitato Trial FMI, i talenti di almeno 8 anni di età si sono confrontati in 6 zone del Pro Park a loro espressamente dedicate, ripetute per 3 giri. Partendo dalla MiniTrial A, Alberto Brandani ha preceduto Marco Turco con Alessandro Uberti terzo a completare il podio. Nella MiniTrial B, successo di Etienne Giacuzzo seguito da Gabriele Pardini e Lorenzo Annovazzi, mentre la graduatoria C ha sincerato la pregevole prestazione di Fabio Mazzola, in trionfo con sole 2 penalità, distanziando William Franzoni e Gabriele Vietti Violi. Il podio della MiniTrial D premia altresì Ivan Mezzogori, primatista di classe a scapito di Diego Mazzola e Alan Ceccati, con Gabriele Racca a sua volta in grado di imporsi nella Open a precedere Michele Vietti Violi e Giacomo Midali. Ultima, ma non ultima, la graduatoria Femminile B ha archiviato il primo appuntamento stagionale presentando i giusti presupposti di crescita e consolidamento con Erica Bianchi, Erika Crosetti ed Alice Parodi, con quest’ordine, a completare un podio monopolizzato dalle “Braids” del Motoclub La Guardia.

Il Campionato Italiano Trial e MiniTrial tornerà in azione il 22-23 maggio prossimi a Gualdo Tadino (Provincia di Perugia) per il secondo appuntamento stagionale con la regia organizzativa del Motoclub Gualdo Tadino.