Spettacolo e voglia di correre alla Selettiva Centro Sud del MXJ a Ponzano di Fermo

Ha preso il via dalle Marche la stagione agonistica dell’Italiano Junior 2021. Il Crosspark di Ponzano di Fermo (FM) si è presentato nelle migliori condizioni per accogliere i quasi 250 iscritti a questa prova. Un clima perfetto fortunatamente senza pioggia ed un’organizzazione impeccabile da parte del locale motoclub hanno dato il là a gare spettacolari ricche anche di colpi di scena. E’ stato un fine settimana molto positivo sotto tutti i punti di vista.

  1. E’ stata la categoria che ha riservato i maggiori colpi di scena, a prevalere è stato Alfio Pulvirenti (Ktm -Milani) che ha vinto entrambe le manche dimostrando di aver già “digerito” il cambio di classe e mettendo subito le carte in tavola per la concorrenza, sarà uno dei protagonisti del torneo. Le prove del sabato lasciavano presagire un assolo di Valerio Lata (Ktm – Motoclub La Rocca), ma dopo i primi giri di gara uno una brutta caduta lo ha costretto prima al ritiro per poi recarsi in ospedale per alcuni accertamenti.

Alfio Pulvirenti ha vinto entrambe le manche in maniera perentoria sfruttando ogni occasione, alle sue spalle nel podio di giornata Alessandro Sadovschi (Ktm – Settempedano) che dopo il quinto posto in gara uno ha sfoderato una grande prestazione nella seconda manche che lo ha portato a chiudere al secondo posto sotto la bandiera a scacchi. Sul terzo gradino del podio è salito un altro marchigiano, Nathan Mariani (Ktm – MRC Racing) che dopo l’ottavo posto della prima manche ha centrato l’holeshot Pro Grip di gara due ed ha chiuso al terzo posto, con questi risultati è riuscito ad andare a podio.

Al quarto posto è giunto Fabio Massimo Palombini (GasGas – Gaerne) che ha pagato la caduta al via della seconda manche che lo ha fatto ripartire ultimo ed ha vanificato il bel terzo posto della prima manche. Quinto assoluto Morgan Bennati (Husqvarna – Motorstore Racing Team) autore di due buoni piazzamenti. Buone prestazioni anche da parte di Davide Brandini (Ktm), Nicola Salvini (secondo in gara uno ma caduto nella seconda manche) e Riccardo Bindi (Husqvarna Motostore Racing Team).

Senior 85. Pronostico rispettato in questa categoria, Simone Mancini (Ktm – Pardi Royal Pat – A. Fagioli) ha dominato fin dalle prove del sabato. Doppietta senza particolari intoppi quella del ragazzo marchigiano che ha dimostrato di essere uno dei piloti da battere di questo Campionato.

Alle sue spalle è giunto Niccolò Mannini (Ktm) che ha chiuso entrambe le manche alle spalle del vincitore, in gara due ha guidato il gruppo per alcuni giri prima di lasciare il passo.

Terzo assoluto Gennaro Utech (GasGas – Celestini Racing – MC Gaerne) con un terzo ed un quarto posto ha preceduto il toscano Brando Rispoli (Husqvarna – Fashion Bike Mototecnica) che ha pagato una prima manche difficoltosa per piazzarsi poi terzo in gara due.

Buone le prove di Andrea Roberti (Ktm), quinto assoluto, Alessandro Traversini (Ktm – MC La Rocca Asd), Samuele Mecchi (Husqvarna) ed Elia Alamanni (Yamaha Megan Racing).

Junior 85. Anche in questo caso c’è stato un uomo solo al comando. Si tratta di Luca Colonnelli (GasGas – Celestini Racing) che ha vinto entrambe le manche con apparente facilità. Dietro di lui, sul secondo gradino del podio, Francesco Poeta (Husqvarna – Celestini Racing) che ha chiuso entrambe le manche alle spalle del leader di giornata, mentre sul terzo gradino del podio troviamo Thomas Biagioli (Ktm – Seven Motorsport) con un terzo ed un quarto posto.

Giù dal podio troviamo nell’ordine Cesare Mancini Alunno (Ktm – Team Factory Paolucci Racing), Kevin Scipioni (Ktm) e Francesco Trotta (Husqvarna – Fashion Bike DB MX School).

Cadetti 65. Altro protagonista assoluto è stato Andrea Uccellini (Husqvarna – AU353 Motorsport) che non ha avuto rivali in entrambe le manche dimostrando di avere qualcosa in più della concorrenza. A fargli compagnia sul podio Cristian Amali (Ktm – Pardi Royal Pat) che dopo una prima manche in rimonta si è rifatto con un bel secondo posto in gara due. Terzo assoluto Davide Rossi (Ktm) che dopo un bel secondo posto ha dovuto soffrire nella seconda manche a causa di una brutta partenza.

Seguono Riccardo Mescolini (Yamaha), Riccardo Burrini (Husqvarna), Leon Diomedi (Ktm Cross Park Ponzano) e Thomas Onori (Husqvarna).

Debuttanti 65. La gara dei più piccolini ha visto la vittoria del velocissimo Alberico Palladino (Ktm) che ha fatto sue entrambe le manche con ampio margine. Alle sue spalle Francesco Grosso (Yamaha) che dopo il terzo posto della prima manche corsa sabato ha finito secondo in gara due corsa domenica. Terzo gradino del podio per Marco Rea (Husqvarna) che dopo il precedente bel secondo posto ha dovuto rimontare da dietro in gara due mostrando un po’ di stanchezza. Alle loro spalle prove volenterose da parte dei vari Lorenzo Landi (Ktm), Gabriele Silvestri (Husqvarna)e Mattia Ceci (Ktm).

Challenge Yamaha YZ bLU cRU: E’ partito anche il Challenge Yamaha bLU cRU, che porterà i migliori a concludere l’esperienza direttamente a Mantova in occasione del Trofeo delle Nazioni; riguardo la gara, nella 125 ha prevalso Bernardo Dionisi, tra i Senior si è imposto Elia Alamanni, tra gli Junior Denis Tamagnini, nei Cadetti Riccardo Mescolini, e Francesco Grosso nei Debuttanti.

Prossimo appuntamento con le selettive dell’area Cento Sud il 22 e 23 maggio a Città di Castello (PG).