CIV 2021: Manuel Rocca atteso al debutto nella classe 600 Supersport

Manuel Rocca è un pilota velocista bresciano, 18enne fra poco più di un mese, continuerà la sua positiva avventura velocistica con i colori del Team Promodriver Organization del Team Manager Antonio Sala e del Moto Club Porta Nuova. Manuel debutterà quest’anno in classe 600 Supersport. Stefano Colombo (www.cttraining.it)e Gabriele Belotti (https://www.facebook.com/GabrieleBelo) sono i preparatori di Manuel, che correrà la prossima stagione di gare con una Yamaha R6. Il pilota lodettese frequenta l’IPSIA di Rovato, indirizzo manutenzione motori. “Mi piace molto lavorare sui motori e lo faccio a scuola, ma soprattutto a casa, dove aggiusto o modifico il mio motorino” – ci confida Manuel. Per quanto riguarda gli allenamenti ci dice: “Mi alleno molto, come tutti i piloti, e faccio soprattutto palestra, downhill e pitbike e poi come detto prima la meccanica”.

Test Vallelunga 600

Manuel, facci un breve riassunto della tua carriera in moto.

M.R.: “Mi sono avvicinato al mondo delle due ruote a 3 anni; un giorno mio padre (Marco Rocca) porta a casa una minimoto cinese e lì è stato amore a prima vista. Per circa tre anni giro e prendo confidenza con la minimoto nei parcheggi e poi, all’età di 6 anni, provo qualche gara con una minimoto Polini. A 8/9 anni vinco la mia prima stagione, debuttando nel Campionato WLB-ASI Categoria S.A.V. con una ZPF del 2006. Resto nel WLB-ASI fino al 2013, passando anche alla Junior A. Nel 2014 esordisco nel CIV Minimoto categoria Junior B col Team Pasini Racing e con loro mi piazzo quarto nel campionato nel 2015. L’anno successivo è l’ultimo nelle minimoto e chiudo in bellezza vincendo il campionato con tre gare di anticipo insieme al Team Giracing. Sempre nel 2016 vinco il Trofeo Marco Simoncelli e la Coppa Italia. Nel 2017 passo al CIV MiniGP col Team Cristofolini Racing a bordo di una RMU. Nel 2018 arriva il salto alla Supersport 300. Passo dal Challenge Go Eleven con la Kawasaki Ninja 400 e dopo aver vinto il campionato, come premio ricevo la Wildcard del WorldSSP300 a Magny-Cours.

Il 2019 è l’anno del Trionfo da Vice-Campione nell’Alpe Adria Supersport 300 e quindi anche nell’Europeo, con la Yamaha. Conquisto diversi risultati nella top-5 assoluta, ma soprattutto salgo molte volte sul podio. Da “Matador” italiano – come inizieranno a chiamarmi gli organizzatori – porto a casa due secondi posti e sei terzi posti in dodici gare e questi risultati mi garantiscono il secondo posto finale dietro all’ungherese Maté Számadó.

Nel 2020 – superando tutte le difficoltà create dalla Pandemia Covid – approdo al Campionato Italiano Velocità con buoni risultati per il Team Romagnolo Terra e Moto nella Supersport 300.

Nel 2021 continuerò nel Campionato Italiano Velocità debuttando nella 600 Supersport e vestendo i colori bianco-blu del Team Promodriver”.

Che stagione è stata per te quella del 2020?

M.R.: “Il 2020 è stato un anno tosto. Mi sono confrontato con piloti molto forti in piste a me tutte sconosciute. L’anno agonistico è andato in crescendo, soprattutto nelle ultime 4 gare ci siamo posizionati spesso tra i primi”.


Su quale pista preferisci di più allenarti e perché?

M.R.: “Mi alleno spesso al Franciacorta Karting Track (https://www.franciacortakartingtrack.com) con una pitbike perché è a 5 km da casa mia e anche perché è una pista veramente fantastica”.


In cosa ti senti di dover migliorare per il futuro?

M.R.: “Per il futuro mi sento di dover migliorare nella gestione della strategia sia nelle qualifiche sia in gara”.


La gara più bella e quella più brutta della tua vita?

M.R.: “La gara più bella direi in Franciacorta nel 2016, nella quale mi laureai campione italiano, la gara più brutta allo Slovakia Ring nel 2019 ma è comunque l’anno del mio titolo di Vice Campione europeo”.

Metti in ordine di importanza:

  • Nella vita la cosa che conta di più è avere buoni Amici perché… “L’amicizia è uno dei legami più forti che ci creiamo con un’altra persona. Trovare dei veri amici non è facile e a volte tocca ricrederci su delle persone che credevamo tali, ma questo non deve scoraggiarci dal credere nell’amicizia e nel prossimo, dato che anche noi saremo sempre il prossimo di qualcun altro e come diceva Henry Ford: Il mio migliore amico è colui che tira fuori il meglio di me”.
  • Nella vita la cosa che conta di più è essere un campione perché“Io direi piuttosto essere campioni di vita, non esiste solo lo sport e l’agonismo. I “bei gesti”, di coloro che sono campioni anche nella vita, passano sotto silenzio o vengono dimenticati troppo in fretta. Non abbiamo bisogno di “maestri” abbiamo bisogno di esempi. Il mondo dello sport dovrebbe sfornarne a decine di esempi positivi. Spesso si vede l’esatto opposto”.
  • Nella vita la cosa che conta di più è avere tanti soldi perché… “Non mi piace molto come è posta la frase, nel senso che sono consapevole visto i numerosi sacrifici che hanno fatto e stanno facendo i miei genitori che i “soldi” sono importanti ma lo sono perché danno la tranquillità e la stabilità, non la felicità. I soldi servono per vivere, non c’è dubbio, ma il loro fine deve essere quello di soddisfare i nostri bisogni”.

 

Quali sono i tuoi programmi e le ambizioni per la prossima stagione?

M.R.: “Fare più esperienza possibile in questa nuova categoria”.


Chi ti segue alle gare?

M.R.: “I miei genitori e il mio addetto stampa”.


C’è qualcuno che devi ringraziare per quello che fai?

M.R.: “Ringrazio in primis i miei genitori perché mi hanno sempre spronato e insegnato a non arrendermi mai; ad aver fiducia in me stesso e mi hanno seguito costantemente nella mia passione nonostante i tanti sacrifici che questa comporta. Ringrazio Antonio Sala, è grazie a lui se posso continuare a crescere sportivamente inseguendo il mio sogno e anche Victor Ziviani che da abile tecnico mi segue e mi stimola a dare il meglio di me. Un infinito ringraziamento ai miei sponsor, altrettanto fondamentali specialmente in questo momento di crisi economica: Promodriver Organization, Noleggio Gruppoguerrini, Rhutten, Airoh Helmet, Pentagon Logistics, Tecsider, Valtellina Carrelli, Artech Inox, Franciacorta Karting Track, SCM components, Gandini Race, Digital Service Rovato, Meccanica Cadei, Moto Club Porta Nuova, Bcc Laudense Lodi, Colombo Training, BabyScooter – Italia. Ovviamente i miei fan e supporter. Vi porto tutti nel cuore”.