Patrick Turrini: “Vorrei riconfermarmi campione italiano e conquistare l’europeo Quad 2021”

Patrick Turrini, quasi diciannovenne, rivano di origine ma sanremese di residenza, corre con un Quad Yamaha YFZ 450 R con i colori del Team Turrini Motosport e del Motoclub Enduro Sanremo. E’ preparato da Sergio Gilli e, quando non è impegnato con il suo lavoro e il quad, gli piace dedicarsi all’alpinismo.

Oltre al quad, lavora presso l’impresa edile di famiglia specializzata nella costruzione di tetti.

Patrick, qual è il tuo terreno ideale?

P.T.: “Il mio terreno ideale è duro, perché ho iniziato ad allenarmi in una pista a fondo duro e per questo mi viene più semplice affrontare terreni duri”.

Che stagione è stata per te quella del 2020?

P.T.: “La stagione 2020 è stata molto complicata, infatti a causa di questa pandemia globale lo svolgimento degli allenamenti è stato più difficile. Per quanto riguarda le gare invece il numero è stato molto ridotto rispetto agli anni precedenti, molti campionati infatti non si sono potuti svolgere, però fortunatamente, nonostante tutto, si è tenuto il Campionato Italiano Quad Cross dove sono riuscito anche quest’anno a vincere e ottenere il titolo”.

Qual è un punto di forza che ti avvantaggia nei confronti di altri piloti?

P.T.: “Oltre alla grande passione e alla determinazione, sicuramente mi può avvantaggiare la costanza che dedico al quad, ma soprattutto la cura nell’analizzare la pista che ogni volta devo affrontare”.

In cosa ti senti di dover migliorare per il futuro?

P.T.: “Sicuramente devo allenarmi nella velocità e migliorarmi ulteriormente a livello fisico”.

Quali sono i tuoi programmi e le ambizioni per la prossima stagione?

P.T.: “Innanzitutto vorrei riconfermarmi campione italiano, ampliare la mia esperienza nel campionato francese e conquistare il titolo di campione europeo”.

Chi ti segue alle gare?

P.T.: “Durante le mie gare a livello tecnico sono seguito dal mio meccanico, inoltre vengo sempre accompagnato dalla mia famiglia, dal mio general manager, dalla mia ragazza e dalla sua famiglia. Per concludere sono supporto dal mio ufficio stampa”.