Marco Bussolotti: “Spero di continuare nel CIV 600 SSP e magari qualche wild card al mondiale con l’attuale squadra

Nuovo giorno, nuova trama che vede oggi protagonista Marco Bussolotti. Marco è un pilota velocista e pure bravo. Ha 30 anni e abita a Falconara Marittima (AN), veste i colori del Seven Team Ctbk. Ecco le risposte di Marco alle nostre domande:

Marco, facci un breve riassunto della tua carriera in moto

M.B.: “Ho iniziato con le minimoto nel 1996 vincendo 2 titoli italiani e uno europeo sempre con la minimoto, poi sono passato alle ruote alte ed ho vinto la Coppa Italia STK 600 ed il Trofeo Yamaha nel 2007. Nel 2008 sono arrivato secondo al campionato europeo STK 600 e anche nel 2009.

Quattro stagioni in STK 1000 alla Coppa del Mondo sempre nel circus del mondiale SBK per finire al Mondiale Super Sport nel 2014. Dal 2015 ad oggi ho sempre fatto il CIV 600 SSP con due volte 3° e un titolo sfiorato nel 2018, sempre al vertice di categoria”.

Che stagione è stata per te quella del 2020?

M.B.: “Come ogni anno ho cambiato purtroppo squadra e quindi anche a causa del Covid è stato un anno più difficile anche se ho vinto una gara e sono sempre stato tra i protagonisti del campionato, quindi quest’anno essendo al secondo anno con la stessa squadra spero di ottenere i risultati sperati sia da me che dalla squadra”!

Qual è un punto di forza che ti avvantaggia nei confronti di altri piloti?

M.B.: “Il mio principale punto di forza è l’esperienza maturata negli anni, soprattutto a fine gara e sicuramente la staccata/corpo a corpo”.

In cosa ti senti di dover migliorare per il futuro?

M.B.: “Più costanza nei risultati e migliore preparazione per la gara”.

Quali sono i tuoi programmi e le ambizioni per la prossima stagione?

M.B.: “Spero di continuare con l’attuale squadra, sempre al CIV 600 SSP e magari qualche wild card al mondiale”.

Chi ti segue alle gare?

M.B.: “Solitamente sempre mio padre e amici”.

Devi ringraziare qualcuno?

M.B.: “Spero che vada tutto bene”.