Gaia Franchi: “Quest’anno voglio una delle prime 5 posizioni nel tricolore”

Ecco ad aggiornarvi su un’altra delle campionesse del motocross che vanta la Lombardia e l’Italia, parliamo di Gaia Franchi, 19enne di Figino Serenza (CO), che corre dal 2015. Gaia corre con una Yamaha 250 4T per il Team La Croce ed i colori del Moto Club Gorlese ed è preparata fisicamente da Lorenzo Testa, mentre gli allenatori atletici sono Matevz Irt e Francesca Nocera (116mxacademy289). Esaurita la parte introduttiva, la figinese ci confida che il suo terreno ideale è il duro “perché una delle mie caratteristiche è la scorrevolezza e sul duro mi riesce bene, oltre a correre in moto sto facendo l’università (economia aziendale)”.

Gaia, raccontaci brevemente la tua storia in moto?

G.F.: “Ho sempre avuto la moto fin da piccola perché mio padre correva e sono sempre stata appassionata, ma non ho mai corso perché fino a qualche anno fa facevo judo ed ero molto impegnata in quello. Un giorno però mio padre mi ha portata a vedere una gara del mondiale femminile a Maggiora e da quel giorno ho deciso di voler cominciare a correre seriamente. Ho iniziato a 14 anni con una Yamaha 85 e per i primi due anni ho disputato solamente il campionato regionale MX Femminile ASI e soltanto qualche gara del tricolore Femminile. Nel 2017 e 2018 sono stata campionessa regionale mentre nel 2018 ho finito anche 4a al campionato italiano Femminile Under 17, poi nel 2019 ho concluso 6a assoluta al campionato italiano Femminile e ho partecipato ad una gara del mondiale femminile WMX finendo 22a. Nel 2020 mi sono trovata in quarta posizione al campionato italiano ma a causa di un infortunio la stagione si è conclusa in anticipo”.

Che stagione è stata per te quella del 2020?

G.F.: “La stagione 2020 per me è stata importante visto che era la prima stagione che affrontavo con il 250 4T, stava andando bene, sono cresciuta molto nell’ultimo anno ma durante una gara di campionato italiano a Montevarchi mi sono fratturata il malleolo compromettendo sia il risultato finale che il resto della stagione visto che dovevo partecipare anche a 2 gare del campionato mondiale femminile (Mantova e Trentino)”.

Qual è un punto di forza che ti avvantaggia nei confronti di altri piloti?

G.F.: “Il mio punto di forza penso sia la preparazione fisica, mi alleno veramente tanto, tutti i giorni, e penso sia fondamentale essere preparati fisicamente per affrontare una gara in qualsiasi condizione per riuscire a dare il meglio di se e portare a casa il risultato che si desidera. Non basta fare tante ore in moto, bisogna sacrificarsi per ottenere ciò che si vuole. La determinazione è un altro mio punto di forza”.

In cosa ti senti di dover migliorare per il futuro?

G.F.: “Ho ancora tanto da migliorare visto che tutto sommato sono solamente 6 anni che corro in moto ma penso che mi serva ancora fare tanta esperienza e migliorare la velocità per cercare di arrivare sempre più avanti”.

Quali sono i tuoi programmi per la prossima stagione?

G.F.: “Nella prossima stagione punto a stare nelle prime 5 posizioni al campionato italiano Femminile e riuscire a stare nelle prime 20 posizioni nelle gare che farò del campionato mondiale Femminile WMX”.

Chi ti segue alle gare?

G.F.: “In prima linea alle gare c’è sempre mio padre che mi fa da meccanico, segnalatore e supporter. Poi ci sono sempre Matevz Irt e Francesca Nocera che mi danno ottimi consigli”.