Edoardo Boga: “Ho fatto poca esperienza nei team, preferisco fare da solo”!

Edoardo Boga è un tester, esperto motociclista ventitreenne di Cesano Maderno (MB), appassionato di downhill, sci e corsa, trova anche il tempo per divertirsi alle gare, lontano da team e con poca gente a organizzare le sue trasferte. Edoardo, portacolori del Motoclub Intimiano Natale Noseda, ha provato tante moto ma alla fine ha preferito correre con una Husqvarna FC 250 4 Tempi.

Ho fatto poca esperienza nei team – ci confida il pilota cesanese – ho sempre preferito organizzare la stagione in autonomia, così anche per il 2021 ho scelto di organizzare la cosa da solo”.

Edoardo, che stagione è stata per te quella del 2020?

E.B.: “Sicuramente una stagione che non si aspettava nessuno, non è stato facile. Non è stato bello prepararsi tutto l’inverno pensando alle prime gare a marzo e poi blocco. Ripartita la stagione ho faticato un po’ era da settembre che non andavo dietro il cancello, piano piano ho migliorato e nelle ultime gare mi sono tolto qualche piccola soddisfazione”.

Qual è un punto di forza che ti avvantaggia nei confronti di altri piloti?

E.B.: “Mi reputo un pilota abbastanza costante, uso tanto la testa quando vado in moto a volte troppo (ride)”.

In cosa ti senti di dover migliorare per il futuro?

E.B.: “Ho sempre faticato nelle fasi iniziali della gara e soprattutto del campionato italiano in cui ci sono tanti piloti forti, sono momenti molto importanti, devo essere più convinto i primi giri”!

Quali sono i tuoi programmi per la prossima stagione?

E.B.: “Come nel 2020 parteciperò a tutto l’italiano MX Prestige MX2 Fast e al campionato regionale Lombardia, ovviamente l’obbiettivo è quello di continuare sulla strada che abbiamo chiuso questa stagione. Invece per il lato lavorativo continuerò a lavorare sul progetto XOFFROAD dove sono tester e creatore di contenuti insieme a Simone Zaffaroni dove abbiamo tantissime idee bomba da portare avanti”!

       

Chi ti segue alle gare?

E.B.: “Da sempre papà mi segue in ogni gara e da qualche anno anche mio fratello Filippo”.

       

Devi ringraziare qualcuno?

E.B.: “Si, ovviamente ringrazio mio papà e mio fratello per aiutarmi ed esserci sempre, anche le persone come Giuseppe e Matteo Aperio che mi seguono sul lato allenamento fisico e tecnico in moto e tutte le persone che mi danno un sostegno per effettuare la stagione al meglio e grazie a MxCircus per l’intervista e come dice fede Tuani: Ciao”.