Jordi Gardiol: “Uno dei miei punti di forza, arrivando dal trial, sono le gare lente e tecniche…”

Parliamo oggi di Jordi Gardiol, ventiquattrenne di Pinerolo in forza al Cabutti Racing Team ed i colori del Moto Club Alfieri. Anche quest’anno correrà con una Ktm EXC-F 250 nel tricolore Under/Senior senza disdegnare l’italiano di Enduro Estremo come lo stesso pilota piemontese ci dice.

Jordi, avendo praticato precedentemente la specialità del trial, è avvantaggiato nella gestione della moto e nella concentrazione, ma contro alcuni colpi di sfortuna non ha potuto niente e per questo ogni progetto è rimandato alla prossima stagione che, gli auguriamo, intensa e proficua.

Jordi, che stagione è stata per te questa da poco finita?

J.G.: “Per me è stata una stagione abbastanza positiva con un inizio un po’ sfortunato, purtroppo, perché ho avuto un problema tecnico alla prima gara di Senior ma poi si è conclusa con una bella vittoria assoluta al ultima di italiano”.

Qual è un punto di forza che ti avvantaggia nei confronti di altri piloti?

J.G.: “Beh, sicuramente uno dei miei punti di forza, arrivando dal trial, sono le gare lente e tecniche soprattutto ovviamente negli Enduro Test”!

In cosa ti senti di dover migliorare per il futuro?

J.G.: “Mi sento di migliorare molto sui terreni duri e senza sponde e sulle prove speciali molto veloci”!

Quali sono i tuoi programmi per la prossima stagione?

J.G.: “I programmi per la prossima stagione sono di disputare l’italiano Senior, ma anche l’Italiano di Enduro Estremo con un Ktm TPI 300, e il Campionato Piemontese Enduro”.

Chi ti segue alle gare?

J.G.: “Alle gare per fortuna mi seguono molte persone, in primis la mia ragazza, il mio motoclub, il mio team e un mio amico speciale che mi segue in quasi tutte le gare e allenamenti”.

Devi ringraziare qualcuno?

J.G.: “Devo ringraziare tutte le persone che mi stanno sempre vicine e mi aiutano nelle mie imprese! Il mio motoclub, il team Cabutti Motor, la mia famiglia, la mia ragazza, tutti i miei amici che mi seguono sempre e tutte le aziende che mi supportano ogni anno sia economicamente che tecnicamente. Grazie mille a tutti, ci vediamo il prossimo anno sperando in un anno migliore”.