Il campione enduro Matteo Bresolin: “…avevo capito di avere qualcosa in più dei miei avversari”

Matteo Bresolin, gargallese quasi ventisettenne, è il campione italiano Enduro della classe Senior 250 4 Tempi. Il pilota piemontese ha un buon bagaglio di esperienza nell’enduro, vantando titoli italiani, un europeo e una medaglia d’argento nel mondiale. Nel 2020 ha corso con una Ktm 250 4T l’Enduro Senior e con una Ktm 450 4T il campionato Motorally. Nella stagione appena conclusasi ha corso per il Team Cocconcelli Moto – Team CF Racing mentre nel 2021 sarà in forza al Team CF Racing con i colori del Moto Club AMX.

Matteo, facci un resoconto della tua stagione sportiva 2020.

M.B.: “Sono soddisfatto della mia stagione, anche sorpreso, perché durante l’anno sono riuscito ad andare in moto davvero poco causa Covid, e inoltre, circa 3 settimane dopo il lockdown, quando avevo ripreso ad allenarmi, mi sono lussato la spalla destra esattamente 28 giorni prima della prima gara dell’anno! La mia partecipazione era incerta e io ero molto preoccupato, ma per fortuna dopo aver lavorato con la riabilitazione alla perfezione sono riuscito a risalire in moto la domenica prima della gara, al Trofeo Ceci, e da lì il feeling è stato buono fin da subito e ho capito che potevo farcela! E poi ho anche vinto! Per le restanti 2 prove del campionato senior sono arrivato più rilassato perché avevo capito di avere qualcosa in più rispetto ai mei avversari. Per quanto riguarda il campionato Motorally, per me una novità di quest’anno, mi sono concentrato sulla navigazione divertendomi a guidare senza preoccuparmi del risultato, e alla fine è uscito anche un buon secondo posto stagionale, perciò soddisfattissimo”!

Qual è un punto di forza che ti avvantaggia nei confronti di altri piloti?

M.B.: “Sono molto avvantaggiato quando le speciali chiedono un plus nella tecnica di guida ad esempio le prove estreme sono il mio pane! Grazie appunto alla mia altezza e alla tecnica di guida, poi anche il feeling a guidare la mia Ktm dopo anni, che mi concede di mettere quella marcia in più quando mi serve spingere”.

In cosa ti senti di dover migliorare per il futuro?

M.B.: “Penso di dover migliorare l’avvicinamento alla gara, non sempre riesco ad essere concentrato e tranquillo e il mio stato d’animo condiziona il risultato per il 50%”.

Quali sono i tuoi programmi per la prossima stagione?

M.B.: “Per la prossima stagione parteciperò al Campionato Italiano Senior Enduro e italiano Motorally, poi mi piacerebbe sempre fare la prova di mondiale enduro in Italia”.

Chi ti segue alle gare?

M.B.: “Preferisco stare da solo con il mio team perché riesco ad avere più equilibrio con me stesso e rimanere in clima gara”.

Devi ringraziare qualcuno?

M.B.: “Ringrazio la mia famiglia in primis, poi il Motoclub Amx e il concessionario Cocconcelli Moto, con questi abbiamo vinto il titolo italiano, poi il mio team CF Racing che mi ha seguito nei motorally e mi ha insegnato l’arte della navigazione con la quale proseguirò la mia avventura l’anno prossimo! Un particolare grazie anche a tutti i miei sponsor perché senza di loro non potrei fare tutto questo”!