Oggi al Mugello la Coppa Italia velocità a porte chiuse

Sarà il Mugello ad ospitare nel fine settimana il secondo appuntamento della Coppa Italia Velocità 2020. 386 piloti iscritti per la fortunata serie riservata a tutti i piloti amatoriali di ogni età che vogliono cimentarsi in un contesto competitivo come la Coppa Italia. Per avere un campionato con sei gare si è resa necessaria una nuova formula che concentra per ogni categoria due gare all’interno di ogni weekend, formula già collaudata con successo nel corso del primo round. Evento a porte chiuse nel rispetto delle line guida imposte dalla Federazione Motociclistica Italiana per contrastare la diffusione del Covid-19.


Pirelli Cup

La stagione agonistica riprende con un sold out di iscrizioni nelle due classi, oltre ottanta piloti che daranno battaglia ai leaders in classifica, Jacopo Facco nella classe 600 e Luca Salvadori nella classe 1000.
La presenza di numerose ed agguerrite wildcards renderà sicuramente l’appuntamento del Mugello avvincente e mai scontato; ancora gara doppia per i riders che si cimenteranno sui lunghi tornanti dell’università del motociclismo.
Presente come sempre il Racing Service e l’Hospitality Idealgomme Eventi per garantire a tutti i partecipanti, dai piloti ai meccanici, un servizio completo e professionale ed una cucina di altissimo livello.
Purtroppo a causa delle restrizioni imposte dalla situazione sanitaria, quest’anno non è stato possibile organizzare l’ormai consueto ed iconico appuntamento con l’elezione di Miss Race; comunque, sempre nel rispetto della normativa vigente, sarà presentata la vincitrice del concorso che quest’anno si è svolto, virtualmente in rete.


Dunlop cup

Risulta ben rodata ed entusiasmante la formula che prevede prove libere al venerdì mattina e prima qualifica al pomeriggio. Saranno invece assegnati i primi tre punti in palio al sabato mattina con il fondamentale secondo turno di qualifiche che decreterà la Pole Position e le posizioni in griglia per le gare sprint del pomeriggio, articolate su sette giri. Domenica riservata invece esclusivamente alla seconda manche di gare, svolte queste su distanza di 10 giri.
La classe 600 vedrà rinnovata la battaglia tra Giordano Travagliati e Picciuto Riccardo, veri protagonisti nel round inaugurale e divisi in classifica da appena due lunghezze; attenzione però a Torrini Manuel e Menduni Giovanni, distanziati rispettivamente di 14 e 22 punti ma decisi a recuperare terreno tra i 59 punti totali in palio; come ormai da tradizione, oltre ai 25 punti che spettano al vincitore, saranno infatti premiati il poleman e l’autore del giro veloce per ogni singola gara, per un totale di 9 punti “extra”.
Nella Classe 1000 Scienza Nicola dovrà cercare di accorciare il gap da Zerbo Sebastiano, mattatore del round 1 e 2 ed autore di entrambi i best-lap nelle due sfide. I due piloti BMW sono separati in classifica da 13 lunghezze, mentre risulta più staccato Micochero Christian, che in sella alla propria Yamaha R1 accusa un gap di 27 punti. A quota -29 dal vertice Lotito Simone.


Yamaha R3 cup

Nella Yamaha R3 cup Mattia Capogreco del team Gradara Corse è al vertice della classifica con 36 punti archiviando la  prima vittoria di stagione a Misano. Gabriele Esposito (team MMR) sul circuito romagnolo ha brillato invece in gara due con il secondo posto, totalizzando 28 punti complessivi, distaccandosi di un solo punto da Tommaso Occhi del team Geko Bike. Attenzione al pilota del team Roc’n’Dea, quarto in classifica per uno zero alla prima gara, ma salito sul primo gradino del podio nella seconda sfida. Giovani e rampanti i primi cinque piloti che ricoprono anche la speciale classifica bLUcRU, valida per la selezione MASTERCLASS YAMAHA per avere la possibilità di acceso al mondiale Superspor300 e che per il primo classificato si aggiudicherà una nuova Yamaha YZF-R3.Ad arricchire la griglia già numerosissima, si aggiungono due nuovi iscritti, che entrano a far parte del mondo Yamaha, Matteo Vannucci (Agorace) ex campione Yamaha R125 cup e il giovane pilota austriaco Tristan Walch (Extreme racing service). Per la speciale classifica YSS-SUSPENSION, pagella a pieni voti per il giovane Emiliano Ercolani (team MC7) con 50 punti all’attivo, lotta in casa per il Team Mora, in cui la pilotessa estone Anastassia Kovalenko è al secondo posto con 29 punti a pari merito con Stefano Mora.  Le quote rosa della Yamaha R3 cup, sono capitanate da Anastassia Kovalenko che ha centrato un doppio podio a Misano segnando 50 punti e prende le distanze da Irene Bramato (team MMR), che esordisce quest’anno nel motociclismo velocità, scoprendo di volta in volta i circuiti ed una nuova moto, sulla quale la vediamo a suo agio. Bettina Pfister (team Mora) chiude il podio con 32 punti, purtroppo non sarà presente a questo round toscano ma la rivedremo in azione nell’appuntamento finale del trofeo. Bella lotta anche nella classifica Senior, dove Ludovico Papale (MBM racing) impera in vetta agli over 19 con 17 punti, in carena alle sue spalle Sergio Arena (VR3 racing) che lo segue con 12 punti ed in rincorsa Alex Calgàro, che reduce da una caduta a Misano, farà di tutto per recuperare punti preziosi. I più veloci in pista, protagonisti del contest “Best lap – Brera orologi”, segna a parimerito Giacomo Donadio (team Gradara Corse) e Tommaso Occhi per la classifica assoluta e bLU cRU, medesima situazione di parità nella Senior tra Ludovico Papale e Sergio Arena, mentre per la femminile, Anastassia Kovalenko detiene il vantaggio di due gare su due.


Trofeo Italiano Amatori

Nuova formula con due gare nel weekend anche per le sei categorie del Trofeo Italiano Amatori.

Nella 600 base il pilota da battere è Dennis Fantucci che conduce la classifica a pieni punti grazie a due vittorie ottenute al primo appuntamento di Misano. Appaiati a pari punti Gabriele Fisco e Vincenzo Ostuni che con una vittoria e un secondo posto ciascuno guidano la classifica nella 600 pro. Con due vittorie consecutive Christian Seghezzi è capoclassifica categoria 1000 base. Doppietta al primo round anche per Claudio Biasini leader nella 1000 avanzata.

Il marchigiano Alessandro Rossi si è aggiudicato gara due a Misano e si presenta al Mugello in vetta solitaria nella classifica generale della Superior cup.

Michele Scuderi primo in gara uno e secondo in gara due in occasione del round inaugurale di Misano, è il pilota da battere nella Rookies Challenge, la speciale categoria riservata ai piloti meno esperti e meno veloci.

MXCircus

GRATIS
VIEW