Schachermayr a pendolo dalla diga legato alla sua Vespa

Günter Schachermayr ha compiuto un’altra delle sue follie destinate a conquistare un posto sul Guinness Book of Records. In sella alla sua Vespa lo stuntman austriaco, 42 anni, si è lanciato nel vuoto dalla diga di Schlegeis, nelle Alpi dello Zillertaten. Il dislivello è di ben 131 metri ma Schachermayr non è arrivato in fondo: la missione questa volta era fare un pendolo da primato con lo scooter più famoso del mondo. Impresa tutt’altro che semplice viste le sollecitazioni in gioco: è stato calcolato che nello strappo sarebbe stata raggiunta una decelerazione di 6G.

Il team che ha studiato la parte tecnica ha fatto costruire appositamente una corda in fibra di una lunghezza spropositata, e ha rinforzato la scocca del veicolo nelle zone critiche con alcune piastre metalliche. Lo stesso Schachermayr è stato legato alla Vespa, per impedire che potesse cadere nel vuoto. I rischi non sono mancati ma tutto è andato alla perfezione.

«Dopo avere controllato le corde e i cavi di sicurezza ho scavalcato la ringhiera e sono salito sulla piattaforma che avevamo fatto realizzare – è stato il racconto di Günter – . Ho sentito le ginocchia tremare perché sapevo che era iniziato il conto alla rovescia e non mi sarei più potuto tirare indietro. Il momento in cui ho spiccato il salto è stato terrificante, all’improvviso davanti ai miei occhi è diventato tutto nero. Però ce l’ho fatta! In passato ho fatto molte acrobazie con la mia Vespa ma trovarmi a oscillare così vicino alla parete della diga è stato spaventoso».