IRON412 MX SCHOOL, una solida realtà per chi vuole crescere nel Motocross

IRON412 MX SCHOOL, una solida realtà per chi vuole crescere nel Motocross

 

Oggi vogliamo presentarvi la IRON412 MX SCHOOL di Fabio Ferrari, ex pilota professionista con un passato tra Motocross, Supercross ed Enduro. Dopo aver appeso il casco al chiodo si è dedicato con passione alla crescita dei ragazzi che si avvicinano a questo sport per diventare “si spera” delle giovani promesse!

Com’è nata la tua scuola e la passione per seguire i ragazzi?
F.F.: “Da sempre mi è piaciuto dare consigli a grandi e piccini, iniziai per gioco nel 2006, allora ero in piena attività e correvo il campionato mondiale MX3. Il mio preparatore di allora, oltre a seguirmi atleticamente, lavorava in palestra con dei ragazzini che praticavano motocross e per scherzo organizzammo in primavera un campus dove lavorammo sia in moto che atleticamente.
Fu indispensabile all’ inizio essere affiancato da lui per la mia formazione, non tanto per il discorso moto in pista,ma più per la metodologia nell’approcciarsi con i più piccoli e le varie dinamiche d’allenamento.
Successivamente correndo a tempo pieno fu graduale l’avvicinamento a questo mondo, ma sin da subito seguii qualche giovane dalle buone capacità in pista e alle gare.
Poi nel 2015 cessai la mia attività di pilota e fondai il mio motoclub, dedicandomi sempre più alla mia scuola Cross che ad ora è diventato il mio lavoro a tutti gli effetti”.


Raccontaci cos’è la IRON412 asd?
F.F.: “Sostanzialmente è il mio Motoclub affiliato alla aics, e si suddivide in 3 servizi distinti:
1) Iron412mx school. E’ un’attività di lezione a tutti gli effetti, dove la domenica sera divulghiamo sui nostri social un programma settimanale dove la gente ci può contattare per prenotare una lezione di gruppo o individuale e lavorare con noi.

2) Iron412mx rent bike. Servizio di noleggio moto unito a lezione, dove previa affiliazione al nostro Motoclub diamo la possibilità alle persone di provare a muovere i primi passi su una moto da Cross nella nostra pista privata, seguiti individualmente affittando moto ed attrezzatura.
Abbiamo 5 moto di tutte le “taglie” 50/65/85/125/250 4T.
Per noi da sempre la sicurezza ha un ruolo fondamentale e dare la possibilità di far conoscere il motocross a neofiti in sicurezza è fonte di grande orgoglio e soddisfazione.

3) Iron412mx coach.
Servizio di supporto gare e allenamenti “a progetto” per tutta la stagione”.

Spiegaci meglio il punto 3, sostanzialmente è quello che ti impegna di più lavorativamente, giusto?
F.F.: “Esatto, dal 2017, iniziando un progetto con uno dei ragazzini che seguo tuttora, ho capito quanto per la formazione dei giovani sia importante instaurare una connessione tra coach e pilota che permette con il tempo di intensificare automatismi che allenati possono giocare molto sul risultato finale.
Da qualche anno in questa maniera seguo quattro ragazzi “a progetto” tra gare e allenamenti, e questo ha dato numerosi vantaggi sulle metodologia d’allenamento e sulle lacune su cui lavorare per migliorare in ognuno di loro”.


Parlaci di questi ragazzi e dei progetti che hai con loro.
F.F.: “Dopo quasi 25 anni tra gare e passione viscerale per questo sport di base ci vuole una gran volontà di raggiungere obbiettivi e fare sacrificio, senza quella nessun coach ha la bacchetta magica, tutto viene dal pilota e dalla “fame” che ha.
Dal canto mio posso solo mettere in pratica l’esperienza maturata negli anni e le cose positive e negative accumulate durante la mia carriera per aiutare i miei ragazzi. Primo su tutti dal 2017 seguo Riki Pini, 10 anni, che quest’anno corre nella cadetti 65.
Con il papà Oscar appena Riki è sceso dal 50cc a 7 anni, abbiamo intrapreso un percorso di crescita che ad ora mi rende molto orgoglioso, non tanto per le indubbie doti di velocità del ragazzino, ma più per la tecnica e lo stile di guida che da sempre sono peculiarità alle quali do molto peso, e che sono paletti fondamentali per la crescita dei più piccini.
Purtroppo quest’anno per via del problema covid 19 gli appuntamenti internazionali ai quali dovevamo partecipare con Riki sono stati annullati, e potremo partecipare solo al campionato Italiano ancora da definire, ma il lavoro con Riki procede come da programmi e speriamo di recuperare velocemente il tempo perso.
Gli altri 3 ragazzi che seguo “full immersion” sono Luca Ruffini, Emanuel Pasotti e Matteo Carpinteri, rispettivamente nella 125, 250 4T e 85, ragazzi molto capaci che si impegnano e che sono migliorati sportivamente molto in questi anni.
Staremo a vedere in futuro”!


Un mini-Team con tutti i tasselli in ordine, insomma?
F.F.: “Si, dal 2019 con l’aiuto di Diego Alberini MTA RACING abbiamo anche un supporto logistico e una struttura con officina attrezzata che lavora con i nostri rider, fornendogli anche mezzi all’altezza della situazione sia alle gare che agli allenamenti settimanali, perciò un pacchetto completo a disposizione di coloro che vogliono avvicinarsi al professionismo”.


Non ci resta che augurare a Fabio Ferrari e ai ragazzi della sua scuola un grande In Bocca al Lupo, sperando di rivederci presto in pista!

MXCircus

GRATIS
VIEW