Conosciamo meglio il campione italiano enduro Simone Cristini

In questa occasione andiamo a conoscere il Campione Italiano Enduro 2019 della classe 125 Cadetti Under 23, Simone Cristini.
Simone è nato a Brescia 18 anni fa, ha completato gli studi e ora fa il fabbro nell’azienda del babbo. Come ci spiega lo stesso primatista lombardo: “ho iniziato appena 4 anni fa, prima giocavo a calcio, poi la passione per la moto che mi ha trasmesso mio papà, mi ha fatto scegliere la specialità dell’enduro, dove nel 2015 ho corso nel regionale lombardo con una HM 50. Nel 2016 ho corso con una TM 125 nell’italiano minienduro finendo in terza posizione, nel 2018 ho corso con una moto Beta 125cc arrivando terzo in campionato italiano e sesto negli assoluti, mentre nel 2019 con la Ktm ho vinto il tricolore finendo terzo negli Assoluti d’Italia in categoria Youth”.

Hai corso anche in altri campionati?

S.C.: “L’anno 2019 è stato molto produttivo per me, ho chiuso con un bel terzo posto negli assoluti d’Italia classe Youth e sono riuscito a vincere il Campionato Italiano, e grazie alla nazionale italiana ho avuto la possibilità di correre la mia prima Six Days con la Maglia Azzurra nel club Award, finendo ai piedi del podio in quarta posizione

…e la prossima stagione? 

S.C.: “Il 2020 sarà un anno ricco per me, parteciperò al Campionato Italiano Enduro Under 23, agli Assoluti d’Italia e disputerò l’Europeo e ovviamente la tappa del mondiale che si correrà dal 5 al 7 giugno in Italia, a Spoleto”.

Quali sono state le gare più belle del 2019?

S.C.: “Tra le gare più belle che ho disputato quest’anno metterei sicuramente la prova di mondiale a Rovetta, è stata una bellissima esperienza, in generale tutto il campionato, sia gli Assoluti che la Under 23 è stato molto bello con tracciati di ottimo livello e l’organizzazione è sempre stata al top”.

Chi ti segue alle gare?
S.C.: “Durante le gare mi segue mio papà e il suo socio di lavoro, ma anche lo staff del Moto Club Lago d’Iseo che è sempre presente per fornire assistenza ai suoi piloti in maniera efficiente”.

C’è qualcuno che devi ringraziare per aver completato al meglio questa bella stagione di gare?
S.C.: “Si, certo, ringrazio tutti i preziosi sponsor che mi hanno sostenuto nella stagione 2019 e che mi appoggeranno anche nel 2020, in particolare GTG Motogamma srl e CRI.PI.SNC”.

C’è qualcosa che vorresti migliorare nel tuo stile di guida?
S.C.: “Nella guida vorrei migliorare la mia aggressività che sicuramente sui terreni viscidi non è molto redditizia, ma piano piano ce la farò poiché ci stò lavorando costantemente”.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

S.C.: “Il mio sogno più bello e difficile sarebbe quello di riuscire a vincere un titolo mondiale, sperando che l’economia mi permetta di crescere e fare tutta la scalata necessaria per diventare un vero asso dell’enduro”.

MXCircus

GRATIS
VIEW