Rally: Andreaw Short vince il Rally del Marocco 2019

Il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Andrew Short ha vinto il Rally del Marocco, salendo così al secondo posto finale nella classifica del campionato FIM Cross-Country Rallies 2019. Intanto, cogliendo un secondo podio mondiale consecutivo, Pablo Quintanilla ha concluso la dura gara marocchina alla piazza d’onore. Questo risultato costituisce la prima doppietta Rockstar Energy Husqvarna in una gara del mondiale Rally.

Con una nuova formula di road book, che i piloti ricevevano solo pochi minuti prima del via di ciascuna tappa, il Rally del Marocco si è confermato una delle gare più dure del calendario cross-country rallies. Adattandosi alle nuove regole in modo superlativo, Andrew Short ha saputo impiegare al meglio le sue capacità in costante crescita e con una corsa disputata con grande costanza ha alla fine portato la sua Husqvarna FR 450 Rally alla vittoria finale.

Dopo un ottimo Prologo, Short ha usato al meglio le sue qualità nelle tappe sul variegato terreno del deserto del Marocco, attaccando quando sentiva fiducia e conservando un buon passo nelle sezioni più tecniche. In una gara in cui la navigazione si è rivelata decisiva in tutte le tappe, Andrew ha corso con intelligenza riducendo al minimo gli errori e completando ogni tappa con un buon tempo.

Arrivato all’ultima giornata di gara in testa alla classifica generale provvisoria, Short sapeva di dover comunque attaccare nella speciale cronometrata di 168 km per difendere la sua posizione dai piloti che lo seguivano. Una caduta nelle prime fasi della tappa non lo ha rallentato, e pur essendo fra i primi ad aprire la strada, sulla sua Husqvarna FR 450 Rally ha realizzato un’altra grande prova chiudendo la tappa quinto. Giunto qui con l’obiettivo di conquistare la seconda piazza nel campionato 2019, Short non solo ha realizzato il suo scopo ma ha anche colto la sua prima vittoria in una gara di campionato del mondo, confermando di essere ormai tra i migliori interpreti in assoluto di questa disciplina.

Secondo in classifica generale dietro a Short già all’inizio della tappa, Pablo Quintanilla era a soli 28 secondi dal suo compagno di squadra quando sono iniziati i 456 lunghi chilometri di questa tappa. Pur attaccando al massimo per ricucire il piccolo distacco, l’asso cileno non è riuscito a tenere il passo del suo scatenato compagno. Conclusa la estenuante tappa finale con il sesto miglior tempo, a meno di un minuto da Andrew, Pablo ha conquistato il secondo posto finale del rally, realizzando così la prima doppietta per Rockstar Energy Husqvarna in una gara cross-country rallies.

Pur avendo passato la maggior parte della stagione 2019 a riprendersi dall’infortunio patito al Dakar Rally 2019, Quintanilla ha dimostrato il suo incredibile ritmo non appena rientrato alle gare, con la vittoria del terzo round del campionato: l’Atacama Rally in Cile. Facendo seguire a questa prestazione il secondo posto in Marocco solo un mese più tardi, il due volte campione mondiale Cross-Country Rallies ha mostrato di essere tornato in piena forma e punterà senza dubbio a portare la sua Husqvarna FR 450 Rally alla prima vittoria alla Dakar il prossimo gennaio.

La prossima apparizione in gara del team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing sarà il Dakar Rally 2020, che per la prima volta si correrà in Arabia Saudita.

Andrew Short: “Non riesco a crederci, ancora non mi sembra vero. Il mio obiettivo principale qui era di chiudere il campionato in seconda posizione, ma vincere è davvero incredibile. Ho fatto secondo al Silk Way, che era già fantastico nonostante mancassero alcuni top rider. Ma qui c’erano tutti quanti in preparazione alla Dakar, e vincere contro avversari così agguerriti è straordinario. Non ci sarei riuscito senza il sostegno del team e l’opportunità che mi hanno dato in questi ultimi due anni.”

Pablo Quintanilla: “La gara è andata bene. All’inizio mi sono fatto male alla gamba destra, il che mi ha rallentato un po’; ma dopo essermi adattato al nuovo stile del road book ho visto che riuscivo a fare comunque buoni tempi. Alla fine ho chiuso secondo, che è un ottimo risultato considerando che questa è solo la mia seconda gara quest’anno. Questo dimostra che il lavoro fatto col team e lo sviluppo della moto stanno pagando. Sono anche molto contento per Andrew che ha colto la sua prima vittoria e chiude secondo in campionato. Ha lavorato moltissimo per questo obiettivo, e fa sempre piacere vedere un amico e compagno di squadra raggiungere un successo del genere. Ora sono molto motivato per il futuro, e voglio soprattutto ringraziare tutto il team Rockstar Energy Husqvarna per il suo sostegno. Mancano due mesi alla Dakar, penso che siamo una squadra fortissima e non vedo l’ora di correrla: per tutti noi è un appuntamento fondamentale.”

Al Rally del Marocco erano presenti anche i piloti italiani Jacopo Cerutti e Maurizio Gerini, sulle Husqvarna FR 450 Rally del team Solarys Racing. Al termine di una gara regolare, pagando in parte le fatiche del recente Panafrica Rally concluso vittoriosamente, Cerutti ha chiuso il Rally del Marocco 2019 in sedicesima posizione finale. Sfortuna per Maurizio Gerini, che dopo quattro tappe attorno alla top 20 ha dovuto ritirarsi nel corso dell’ultima tappa per un problema tecnico.

Rally del Marocco 2019 – Classifica generale provvisoria
1. Andrew Short (Husqvarna) 18:03:54
2. Pablo Quintanilla (Husqvarna) 18:05:15
3. Joan Barreda (Honda) 18:06:38
4. Toby Price (KTM) 18:06:45
5. Ricky Brabec (Honda) 18:08:01
6. Luciano Benavides (KTM) 18:11:11

Classifica di campionato provvisoria FIM Cross-Country Rallies 2019
1. Sam Sunderland (KTM) 109 punti
2. Andrew Short (Husqvarna) 95 punti
3. Kevin Benavides (Honda) 75 punti
4. Luciano Benavides (KTM) 72 punti
5. Joan Barreda (Honda) 65 punti
6. Ignacio Cornejo (Honda) 58 punti
7. Pablo Quintanilla (Husqvarna) 54 punti

MXCircus

GRATIS
VIEW