Assoluti d’Italia di Enduro: finale di stagione a Gaggio Montano (BO)

L’appuntamento più atteso dell’anno è ormai alle porte: sabato 5 e domenica 6 ottobre a Gaggio Montano (BO) conosceremo finalmente i campioni degli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia della stagione 2019. Alla regia il Motoclub Alta Valle Reno, pronto a regalarci un finale di stagione scoppiettante, con un weekend pieno di appuntamenti da non perdere.

È stato un anno ricco di spettacolo e adrenalina; era inizio marzo quando in una fredda Gioia dei Marsi (AQ) il campionato più seguito del panorama enduristico mondiale aprì ufficialmente i battenti al nuovo anno agonistico. Furono due giornate elettrizzati, con Loic Larrieu e Steve Holcombe protagonisti dell’Assoluta con una vittoria a testa.

In una soleggiata Arma di Taggia (IM) il tricolore degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia ci regalò una domenica indimenticabile: tra i sentieri impervi della montagna ligure e la sabbia incandescente della spiaggia uno scatenato Steve Holcombe si impose dopo un avvio di gara sottotono.

Dal sole della Liguria alla pioggia della Toscana. A Pontremoli (MS) il terzo atto ci riservò un sabato sera spettacolare, con la prova serale X-CUP Motocross Marketing-Galfer davvero entusiasmante, e una domenica dai connotati completamente differenti rispetto ai giorni precedenti l’evento a causa di un forte temporale che interessò la zona. Qui gli Assoluti d’Italia continuarono a parlare straniero con un Daniel Maccanney davvero veloce ed incisivo.

Con l’estate quasi alle porte, ad ospitare, i primi di giugno, il giro di boa della stagione fu Sant’Angelo in Vado (PU) che vide un solo protagonista: Brad Freeman. Il pilota inglese si impose in entrambe le giornate e conquistò la tabella di leader di campionato 24mx.

Per vedere finalmente un pilota italiano sul gradino più alto del podio dell’Assoluto abbiamo dovuto attendere lo scorso 13 luglio quando un veloce Thomas Oldrati e vinse la settima giornata del campionato andata in scena a Crespano del Grappa (TV).

L’appuntamento più atteso dell’anno è ormai alle porte: sabato 5 e domenica 6 ottobre a Gaggio Montano (BO) conosceremo finalmente i campioni degli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia della stagione 2019. Alla regia il Motoclub Alta Valle Reno, pronto a regalarci un finale di stagione scoppiettante, con un weekend pieno di appuntamenti da non perdere.

È stato un anno ricco di spettacolo e adrenalina; era inizio marzo quando in una fredda Gioia dei Marsi (AQ) il campionato più seguito del panorama enduristico mondiale aprì ufficialmente i battenti al nuovo anno agonistico. Furono due giornate elettrizzati, con Loic Larrieu e Steve Holcombe protagonisti dell’Assoluta con una vittoria a testa.

In una soleggiata Arma di Taggia (IM) il tricolore degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia ci regalò una domenica indimenticabile: tra i sentieri impervi della montagna ligure e la sabbia incandescente della spiaggia uno scatenato Steve Holcombe si impose dopo un avvio di gara sottotono.

Dal sole della Liguria alla pioggia della Toscana. A Pontremoli (MS) il terzo atto ci riservò un sabato sera spettacolare, con la prova serale X-CUP Motocross Marketing-Galfer davvero entusiasmante, e una domenica dai connotati completamente differenti rispetto ai giorni precedenti l’evento a causa di un forte temporale che interessò la zona. Qui gli Assoluti d’Italia continuarono a parlare straniero con un Daniel Maccanney davvero veloce ed incisivo.

Con l’estate quasi alle porte, ad ospitare, i primi di giugno, il giro di boa della stagione fu Sant’Angelo in Vado (PU) che vide un solo protagonista: Brad Freeman. Il pilota inglese si impose in entrambe le giornate e conquistò la tabella di leader di campionato 24mx.

Per vedere finalmente un pilota italiano sul gradino più alto del podio dell’Assoluto abbiamo dovuto attendere lo scorso 13 luglio quando un veloce Thomas Oldrati e vinse la settima giornata del campionato andata in scena a Crespano del Grappa (TV).

Thomas Oldrati in azione

Sono state cinque tappe davvero emozionati che ci hanno portato alla vigilia dell’ultimo appuntamento con i titoli di tutte le classi ancora da assegnare. Nell’Assoluta, la categoria più desiderata, tutti i giochi sono ancora aperti, con Brad Freeman leader con 95 punti. Seconda posizione per Thomas Oldrati, distanziato da soli 3 punti! I due atleti, freschi di titoli di campione e vice-campione iridato, si contendono non solo la tabella di Campione Assoluto 24mx ma anche l’ambito Trofeo Mika Ahola che dal 2012 viene consegnato al vincitore generale del campionato in memoria dell’amato pilota finlandese.

Nelle varie classi, Tommaso Montanari (Ktm TNT Corse) si gioca la categoria 125, Gianluca Martini (Beta) e Maurizio Micheluz (Husqvarna Osellini) si contengono il titolo della 250 2T, Deny Philippaerts (Beta Boano) e Manuel Monni (Beta Entrophy) sono in lotta per la conquista della 300, Thomas Oldrati (Honda Redmoto) e Matteo Cavallo (Sherco), oltre che essere protagonisti nell’Assoluta, sono i papabili vincitori della 250 4T, Alex Salvini (Honda Redmoto) è chiamato ad amministrare il suo vantaggio nella 450, così come Andrea Verona (TM Racing) nella Junior e Matteo Pavoni (Beta Boano) nella Youth.

Nella Coppa FMI i due leader attuali, che guidano la propria classe con 12 e 11 punti di vantaggio, sono Francesco Giusti (Beta – classe 2t) e Matteo Segantini (Husqvarna – classe 4T).

Nella Coppa Italia invece, archiviata la Major andata a Michele Sonzogni (Husqvarna), l’attenzione è tutta su Denis Piedimonte (Yamaha – cl. Cadetti), Sebastiano Marenzi (Ktm – cl. Junior), Stefano Garnero (Gas Gas – cl. Senior) e Raissa Terranova (Beta – Lady) che si giocano la vittoria finale.

Diego Lupatini

Ma cosa ci attende a Gaggio Montano? Ad aprire il weekend saranno le consuete Operazioni Preliminari che si svolgeranno nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre; durante la mattina il Paddock accoglierà la visita di alcune scolaresche che visiteranno i vari team accompagnati dallo staff ed alcuni campioni, tra cui Simone Albergoni e Alex Salvini.

Alle ore 18.00, presso Piazza Brasa Arnaldo di Gaggio Montano, saranno presentati ufficialmente tutti gli atleti che sabato e domenica si contenderanno il titolo nazionale; a seguire si svolgerà il briefing tecnico pre-gara.

Sabato sarà il momento di fare sul serio. La partenza è fissata per le ore 8.30 (così come per la domenica) dal Paddock Enduro; i piloti lasceranno man mano l’area dello start per raggiungere le varie prove speciali. La prima ad essere affrontata sarà l’Enduro Test, che si trova a soli 5 minuti. Sarà una speciale mista, con fondo di sassi, sabbia, radici, erba e sarà lunga ben 7 km! Terminata la linea, un trasferimento di 40 minuti accompagnerà i 174 piloti iscritti a Iola, dove sarà posizionato il C.O. di assistenza. Effettuato il rifornimento ci si recherà all’Extreme Test X-CUP Motocross Marketing – Galfer prima di raggiungere l’Airoh Cross Test, che dista un solo chilometro dal Paddock, e che sarà disegnato su due campi con passaggi nel sottobosco e in un fossato.

Il tutto sarà ripetuto per quattro volte il sabato e tre la domenica, con l’Enduro Test che sarà percorso per una quarta volta nel Day2 al termine del terzo giro.

Sabato, terminata la manifestazione alle ore 16.00 circa presso il paddock Enduro per l’ultima sessione autografi 24mx 2019, durante la quale potremmo già festeggiare qualche campione italiano!

Sebastiano Marenzi 
MXCircus

GRATIS
VIEW