Tricolore MX Senior e Femminile: a Castellarano buone gare per Galvagno e Chiodi

Ottimo weekend per il Ceres 71 Racing Team in quel di Castellarano (RE). Con una bella doppietta Elisa Galvagno si aggiudica il sesto ed ultimo round del Campionato Italiano MX Senior Femminile e conquista la medaglia d’argento. Chicco Chiodi terzo sul podio nella 125 Senior.

Con la prova sul tracciato emiliano di Castellarano, il  Campionato Italiano Motocross Senior & Femminile è giunto al termine incoronando i suoi campioni 2019.

Il team bresciano guidato da Massimo Ceresoli non poteva mancare all’evento schierando Elisa Galvagno #121 nel Femminile MX e il tre volte campione del mondo Alessio ‘Chicco’ Chiodi #121 nella classe 125 Senior.

Il weekend di Elisa è stato a dir poco perfetto. Il sabato la toscana ha chiuso le prove libere e cronometrate ottenendo in entrambe le sessioni due ottimi secondi posti; la domenica, in gara, ha dominato le manche ottenendo due belle vittorie. Nella prima frazione Elisa è partita davanti ma un piccolo errore ha permesso alla Nocera di prendere il comando. Dopo quattro giri però, Elisa si è riportata in testa alla corsa e nelle seguenti tornate ha allungato ottenendo la sua prima vittoria di manche. Nella seconda finale, la Galvagno ha nuovamente preso il comando della corsa. Davanti a tutte, la toscana ha imposto subito il suo ritmo e guadagnando rapidamente terreno sulle avversarie ha conquistato la seconda vittoria di manche. A fine giornata, Elisa è salita così sul 1° gradino del podio sia della classifica assoluta che della categoria U17.

Si chiude con un ottimo 2° posto in classifica generale ed un 1° posto nella categoria Under 17, la stagione d’esordio di Elisa Galvagno nel Campionato Italiano MX Femminile. Grazie anche all’esperienza maturata in ambito mondiale, quest’anno Elisa ha dimostrato un grande potenziale e vista la giovanissima età, sicuramente nel 2020 sentiremo parlare di lei.

Nella classe 125 Senior, il Team Manager Chicco Chiodi in occasione di questo ultimo round ha vestito anche i panni da pilota e per l’ennesima volta ha dimostrato che nonostante l’età, il talento e la velocità sono ancora lì. Dopo la lunga riabilitazione a seguito dell’infortunio al radio patito ad inizio stagione, Chicco ha dedicato tutta la stagione a seguire in allenamento i ragazzi del team ma per quest’ultima prova, ha deciso di scendere in pista in sella alla Yamaha YZ125. Il sabato, dopo un 3° tempo nelle prove ufficiali, Alessio si migliora e chiude 2° le cronometrate. La domenica, in entrambe le manche, Chiodi parte molto bene inserendosi all’interno della ‘top 3’ già dal primo giro. Con due gare regolari, Alessio chiude in 3a posizione entrambe le manche conquistando il 3° gradino del podio di giornata.

Con la prova di Castellarano, il team bresciano conclude così la sua stagione 2019; una stagione che lo ha visto tra i principali protagonisti in abito nazionale e che getta le basi per un futuro ancora più importante.

Alessio Chiodi in volo sulla pista di Castellarano

Elisa Galvagno #121: Ciao. Ieri mi sono divertita molto. In qualifica ho ottenuto un 2° posto, che tutto sommato non era male. Nella prima manche sono partita 1a ma alla seconda curva ho sbagliato così Francesca è riuscita a superarmi. Dopo aver fatto quattro giri attaccata a Francesca, sono riuscita a superarla incrementando leggermente il mio vantaggio e vincendo la manche. La prima vittoria della mia vita nel campionato italiano!! Nella seconda manche sono partita nuovamente davanti a tutte e ho tenuto il comando per tutta la corsa, anche se negli ultimi quattro minuti la moto iniziava ad avere problemi. Fortunatamente non era niente di grave di conseguenza sono riuscita a finire la gara in 1a posizione con diversi secondi di distacco dalla seconda. Che dire… anche se la pista era molto facile rispetto a quelle del mondiale, mi sono divertita molto. Ringrazio il mio Ceres 71 Racing Team e Diego Saiani, Chicco Chiodi e la mia famiglia.”

Chicco Chiodi #121: “Il weekend di Castellarano è partito tutto in salita per me! Con il poco allenamento alle spalle, un polso non completamente guarito e la moto da mettere a punto ho faticato nei primi giri ma poi pian piano ho trovato la giusta via. Per quanto riguarda le manche di gara sono partito senza pretese ma tutto sommato sono contento e sorpreso per il mio rendimento in pista, un po’ meno per il risultato.  Due terzi posti non sono male ma io sono uno che si accontenta poco; sicuramente poteva andare meglio ma poteva andare anche peggio ma tutto sommato, tenendo conto di quello che ho fatto negli ultimi mesi, il risultato può essere considerato buono. Salire sul podio è sempre bello, soprattutto per il team e per Massimo Ceresoli che ci mette davvero tanto impegno. Per quanto riguarda Elisa, siamo partiti con l’italiano e a piccoli passi ha fatto il suo percorso di crescita. Poi siamo approdati al mondiale ma l’infortunio l’ha un po’ penalizzata. Dopo essersi ripresa con fatica, ha fatto il suo ‘rodaggio’ nelle seguenti prove e nell’ultimo mese e mezzo abbiamo cambiato tipo di lavoro, e la crescita si è vista con il risultato di Castellarano. Un risultato del quale sono molto soddisfatto e che serve anche a lei per incoraggiamento. Abbiamo fatto un buon lavoro e la doppia vittoria ne è la prova, a dimostrazione che con fatica ed impegno i risultati arrivano. Il mio ruolo nel team è quello di seguire Elisa a 360°, sia in allenamento che in gara, e grazie al supporto del Ceres 71 Racing Team penso che riusciremo ad ottenere buoni risultati in futuro. Elisa ha delle ottime basi e con il duro lavoro sta apprendendo velocemente, perciò sono molto soddisfatto della strada intrapresa.”

Alessio Chiodi in azione a Castellarano
MXCircus

GRATIS
VIEW