Sul tracciato turco di Afyonkarahisar, il francese Maxime Renaux sfiora il podio assoluto della classe MX2.

La penultima prova del Campionato del mondo ha visto Maxime Renaux confermarsi nelle posizione di vertice della quarto di litro. Il francese ha offerto una prestazione di alto livello e, se non avesse commesso qualche piccola sbavatura, avrebbe potuto ottenere il secondo podio stagionale.

Il weekend è iniziato molto bene, grazie alla significativa prestazione realizzata nella heat di qualifica. Una manche regolare per il transalpino, scattato con prontezza dai blocchi di partenza. In breve, è poi riuscito a portarsi in 3° posizione, mantenendo il risultato fino alla bandiera a scacchi. In Gara 1 ha avuto nuovamente un brillante avvio, tanto da installarsi a ridosso del leader Jorge Prado. Nel corso del terzo giro è scivolato, perdendo alcune posizioni. Ripartito al 5° posto, si è prodigato per recuperare il tempo perduto, portandosi ai piedi del podio. La troppa foga, però, lo ha fatto sbagliare di nuovo e ha così concluso 4° al termine di una frazione corsa sempre al massimo, come ha testimoniato il giro più veloce realizzato.

Nella manche conclusiva ha confermato i progressi palesati nella fase di partenza, terminando nella top 5 la tornata d’apertura. Anche in questa circostanza, ha forzato per lunghi tratti della gara, avvicinandosi sensibilmente a Roan Van De Moosdijk nel finale e mancando il podio per un soffio. La 4° piazza conseguita nell’assoluta di giornata è stato comunque un ottimo risultato in ottica campionato. I punti ottenuti, infatti, gli hanno permesso di portarsi a sole 12 lunghezze da Adam Sterry. Nella conclusiva prova del Mondiale, il transalpino potrà quindi giocarsi tutte le carte a sua disposizione, con l’intento di ottenere il 6° posto assoluto.

Il 18° ed ultimo round della stagione si disputerà il prossimo fine settimana, esattamente il 15 settembre, a Shangai (Cina).

MXCircus

GRATIS
VIEW