Il campionato toscano motocross ha ripreso da Montevarchi

Quattordici gare, centosessantacinque piloti, un migliaio di spettatori, ed ecco la ripresa del campionato toscano motocross dopo la pausa estiva.
Se sta nelle cifre il bilancio estremamente positivo della nova prova del campionato toscano di motocross, organizzata al circuito Miravalle di Montevarchi dal Moto Club Brilli Peri, non si può non includere il numero dei piccoli piloti che hanno partecipato alla gara “Primi Passi”.
Sono stati infatti quattordici gli iscritti, una quantità mai raggiunta nelle precedenti gare regionali, segno del crescente interesse che questa formula promozionale riesce a raccogliere.

Al campionato Primi Passi possono partecipare bambini di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni che non abbiamo precedenti esperienze agonistiche. Dunque veri e propri esordienti, al pari delle famiglie, coinvolte in un percorso che è fatto soprattutto di addestramento teorico e pratico e che mette l’agonismo veramente all’ultimo posto.

Così anche da Montevarchi non è emerso un vincitore (le classifiche saranno ufficializzate solo a stagione conclusa) ma un clima di festa in cui hanno trionfato lo “sport” e la passione per questa specialità. Grande soddisfazione dunque per il Tecnico Federmoto Fabio Franci, responsabile del campionato, per il vice-Presidente del Comitato Regionale Federmoto Andrea Valenti (con il suo collaboratore Stefano Milani, fin dall’inizio protagonista del progetto) e, non ultimi, per Alessandro Mugnaini e Giulia Lucacci, rispettivamente Presidente e vice-Presidente del Moto Club Brilli Peri, nel cui è ambito è nata la prima idea del “Primi Passi”. Un gruppo interamente aretino che dimostra quanto interesse in questa provincia sia nutrito per il motocross.
Altra voce positiva del bilancio, l’inattività pressoché totale del servizio medico; dunque nessun infortunio per un campo di piloti esteso dai bambini di 8 anni ai “master” di 60 e un breve ma intenso temporale che a metà pomeriggio si è abbattuto sull’area. E’ poi tornato il sole che ha accompagnato la manifestazione fino al termine.

Per quanto riguarda i responsi della pista, si registrano anzitutto l’affermazione nei Debuttanti (8 – 9 anni) di Andrea Uccellini (Husqvarna), grandissimo e promettente talento di Sansepolcro, e nei Cadetti (9 – 11 anni) del senese Niccolò Mannini (Yamaha). Ciò che sorprende è che Uccellini, figlio d’arte (il papà è stato campione nel trial, nel motocross e nell’enduro), inserito nello stesso gruppo dei Cadetti, ha dato molto filo da torcere agli avversari, guidando per alcuni giri gara-1 e riuscendo a salire sul podio in entrambe le manche. Buon quarto posto per Gabriele Napolitano (Husqvarna), portacolori del Brilli Peri, nonostante la mancanza di allenamento per un infortunio.
Nella 85 Junior si è imposto Matteo De Paola (Ktm) ma il valdarnese Alessandro Traversini (Ktm), secondo, rimane in testa al campionato regionale; in questa categoria, quinto posto per Cosimo Bimbi (Ktm – Brilli Peri). Nella 85 Senior affermazione di Ferruccio Zanchi (Husqvarna).

La gara-clou, quella della MX1 – MX2 ha avuto un dominatore in Nicholas Lapucci (Ktm): il ventenne di Borgo San Lorenzo, ormai stabile protagonista a livello nazionale, si è nettamente imposto in entrambe le manche. L’aretino Alessandro Albertoni (Yamaha) è salito sul podio e si è imposto nel raggruppamento MX1 Fast che lo vede sempre più lanciato verso il titolo regionale.
Altra gara di grande interesse, quella della 125, con bel 36 piloti al via. Vittoria con doppietta per il versiliese Nicola Salvini (Husqvarana) e buone prove per l’aretino Nicola Matteucci (Husqvarna) e per il senese Tiberio Mazzantini (Ktm), al rientro dopo un infortunio. Migliore della squadra di casa, Filippo Falsetti (Ktm), 9° assoluto.

Nelle categorie degli “over”, chiara affermazione del grossetano Simone Lorenzoni, 42 anni, (Honda) che si è dovuto però impegnare a fondo per avere ragione del cinquantunenne aretino Fabio Occhiolini (Ktm), più volte campione italiano nei “veteran”. Buone prestazioni dei piloti del Brilli Peri Stefano Casola (Honda), vincitore della MX1 Master, e Stefano Caselli (Honda), terzo nella MX2 Super Veteran, che restano in corsa per i titoli regionali.

Nella amatoriale Challenge, infine, doppia vittoria di manche per Loris Meroni (Yamaha) e sorprendente prestazione dell’appena quindicenne Clarissa Tognaccini (Ktm), unica esponente della categoria femminile, per due volte sesta.
Con questa manifestazione si è chiuso la stagione agonistica 2019 del Brilli Peri ma la pista di Montevarchi sarà ancora aperta per gli allenamenti.

GALLERY

MXCircus

GRATIS
VIEW