MXGP of Czech Republic, Loket – Maxime Renaux –

Complici le defezioni di Michele Cervellin e Andrea Adamo, ancora out a causa di problemi fisici, Maxime Renaux è stato l’unico pilota del team SM Action Yamaha in gara questo weekend. Dopo due convincenti performance messe in mostra nella doppia trasferta indonesiana, in questa circostanza il francese non è riuscito a ripetersi. Nonostante tutto, è stato comunque in grado di incamerare punti importanti in ottica campionato.

Per il giovane transalpino il weekend è inizialmente partito bene, grazie al terzo tempo registrato nel corso delle prove cronometrate. La heat di qualifica, invece, si è rivelata poco fortunata, complice un ritiro che lo ha costretto a scegliere una non ottimale posizione al cancelletto. In Gara 1 ha provato subito a riscattarsi, uscendo discretamente dai blocchi di partenza e mantenendo con costanza la zona punti, concludendo 15esimo.

Nella manche conclusiva ha avuto qualche difficoltà in più allo start, ma con caparbietà si è ben presto riportato nelle zone che contano. Nell’ultimo giro ha provato a sopravanzare Jed Beaton nell’intento di agguantare il nono posto, ma a causa di una caduta è retrocesso in 12esima piazza. Lo score di giornata lo ha visto agguantare il 14esimo piazzamento assoluto, risultato che gli ha permesso di difendere la ‘top 10’ nella classifica generale della MX2.

Il Campionato del mondo motocross continuerà nel prossimo fine settimana sul tracciato belga di Lommel, celebre da sempre per la sua temibile sabbia, dove andrà in scena il quattordicesimo round della stagione.

MXCircus

GRATIS
VIEW