Campionato Italiano Motocross Prestige – RND #04 – Emanuele Alberio – Simone Croci – Yuri Quarti – Gabriele Arbini – Thomas Martelli –

Con tre solide manche, Alberio vince il quarto round del Campionato Italiano Motocross Prestige del Ciglione della Malpensa nella categoria 300 2T. Croci, sfiora la ‘Top 5’ nella MX1 Elite; Quarti, vittima di una caduta, compromette il suo weekend nella MX2 Elite; Arbini ritorna tra i ‘big’ con la qualifica nel gruppo A; Martelli disputa due manche regolari.

Il tracciato del Ciglione della Malpensa (VA), teatro in passato di numerose prove del mondiale motocross, ha ospitato nell’ultimo afoso fine settimana di giugno il quarto round del Campionato Italiano Motocross Prestige.

Per la prova di ‘casa’, il Team BBR Offroad guidato dal suo team manager Marco Butti, si è presentato al completo con tre piloti schierati nella classe MX1 e due piloti nella classe MX2. Oltre infatti a Emanuele Alberio #499, Yuri Quarti #37, Simone Croci 771 e Gabriele Arbini #197, ha fatto il suo rientro sotto la tenda del team anche Thomas Martelli #393, finalmente guarito dal grave infortunio ad entrambe le braccia occorsogli ad inizio stagione.

Sotto il sole cocente del sabato mattina, i primi piloti a testare il tracciato lombardo sono i piloti della classe MX1, suddivisi in due gruppi. Nel gruppo 2, le prove ufficiali di Thomas si concludono con un 11° tempo; nel gruppo 1, Emanuele è 6° mentre Simone compie solo pochi giri a causa di un piccolo problema tecnico alla sua KTM e chiude 22°. Nella classe MX2, Yuri ottiene il 1° tempo del gruppo 1; Gabriele il 14° del gruppo 2.

Nel pomeriggio, arriva la volta delle decisive prove cronometrate. Nel gruppo 1 della MX1, Croci chiude con un buon 4° tempo; poco più indietro Alberio è 8°. Nel gruppo 2, buona prestazione anche per Martelli che ottiene il 14° tempo. Nella classe MX2, i piloti del Team BBR Offroad si comportano altrettanto bene ed entrambi centrano la qualifica nel gruppo A: Quarti si conferma veloce e ottiene il 6° tempo del gruppo 1, Arbini fatica ma riesce a centrare l’obiettivo primario con un 20° tempo.
La domenica mattina, i primi piloti a scendere in pista per gara 1 sono quelli della classe MX1. Simone Croci è rapido in partenza e dopo la prima curva è subito 6°. Per gran parte della corsa Simone tiene la posizione per poi chiudere con un discreto 7° posto. Manche tutta in rimonta invece quella di Emanuele Alberio che 16° sul traguardo del primo giro, ancora una volta si dimostra a suo agio sulla sua Husqvarna 250 2T. Al termine dei quindici giri, Emanuele taglia il traguardo 11° ma soprattutto, 1° della categoria 2T. Gara tutta nelle retrovie invece quella di Thomas Martelli che 30° dopo il primo rilevamento cronometrico, chiude 34°.

Dopo la classe MX1, è la volta di gara 1 della classe MX2. La partenza di Yuri Quarti non è delle migliori ma la sua progressione verso la parte alta della classifica è costante e al termine delle tredici tornate, il bergamasco chiude 13°. Tutto sommato non male la prova di Gabriele Arbini, alla sua prima esperienza stagionale nel gruppo A. Dopo una brutta partenza, Gabriele lotta nelle retrovie, rimonta sette posizioni e chiude 28°.

Nel pomeriggio si disputano le seconde manche. Nella MX1, Croci ha una discreta partenza e grazie ad alcuni sorpassi fa il suo ingresso nella ‘top 10’ e chiude 9°. Alberio è 22° sul traguardo del primo giro ma come sempre in rimonta si dimostra a suo agio e al termine dei tredici giri di corsa, conquista il 13° posto, risultando 2° della 300 2T. Martelli dopo una gara condotta tutta a fondo classifica, si ritira nel corso del nono giro.

Nella classe MX2, Quarti è subito a ridosso della ‘top 10’ dopo la prima curva. Al secondo giro transita 10 ° sul traguardo ed ha una buona velocità per rimontare altre posizioni ma nella ‘bagarre’ dei primi giri, incappa in un grave errore su un salto e cade rovinosamente, ponendo fine anticipatamente al suo weekend. Arbini, dopo una inziale scivolata, riprende la corsa e conduce una gara regolare senza prendere ulteriori rischi e a pieni giri, chiude 35°.

Alla manche Supercampione, vi accedono solo Croci e Alberio. Simone ha un avvio di gara regolare e 9° per gran parte della gara, sul traguardo del tredicesimo giro transita 10°. Alberio conduce una gara di testa senza correre rischi; per centrare l’obiettivo primario deve solo arrivare davanti ai suoi diretti avversari e così fa. Chiude 19° ma è 1° della 300 2T.

Redatte le classifiche di fine giornata, Emanuele Alberio vince nella classe 300 2T e accorcia le distanze dalla vetta della classifica generale; Croci è 6° di giornata ed in campionato conserva la 6a posizione; Quarti, con una sola manche è 23° di giornata e si ritrova 15° in campionato.

Terminata questa quarta prova, il Campionato Italiano Motocross Prestige farà il suo ritorno nel weekend del 31/08 – 01/09 quando i piloti si sfideranno sul tracciato toscano di Ponte a Egola (PI). Il round conclusivo della serie 2019 è fissato per il fine settimana del 6/7 Ottobre sul tracciato romagnolo di Castel San Pietro (BO). Nel frattempo, i piloti del Team BBR Offroad saranno impegnati nei rispettivi Campionati Europei Motocross.

Emanuele Alberio #499: “Sabato in qualifica non sono riuscito a trovare il giro perfetto ma ho comunque chiuso 8° e mi sono schierato 16° in griglia di partenza. Gara 1 l’ho corsa tutta in recupero dopo una partenza non buona ed ho chiuso 11° assoluto e 1° della 300 2T. Gara 2 ancora una partenza mediocre ma ancora una volta recupero e chiudo 13° e 2° della 300 2T. Nella supercampione sono partito bene ma a seguito di un contatto al secondo giro sono caduto; sempre in rimonta ho chiuso 19°. Tutto sommato una bella manche considerato il livello dei piloti in pista. Ora sono terzo in campionato a soli 10 punti dal secondo e con due gare al termine, proverò a risalire la classifica generale.”

Simone Croci #771: “Sono arrivato a questa gara un po’ acciaccato dopo una caduta in allenamento la scorsa settimana dove ho urtato violentemente il ginocchio. Di conseguenza tutta la settimana non mi sono allenato perciò sono venuto qui con il punto di domanda se riuscissi a guidare o meno. Nelle prove libere ho avuto un piccolo problema alla ruota anteriore perciò ho fatto appena un giro. In qualifica ho ottenuto un discreto tempo chiudendo 4° del mio gruppo. In entrambe le manche sono partito abbastanza bene e a fine giornata ho portato a casa un 7° ed un 9° posto. Nella Supercampione invece, non sono partito benissimo ed ho chiuso 10°. Tenendo conto delle mie condizioni sono molto contento del risultato finale. Sicuramente potevo fare molto di più ma non ero al top della forma fisica. Ora spero che questo ginocchio guarisca velocemente per essere pronto per la prossima prova di Ponte a Egola.

Yuri Quarti #37: “Dopo la Pole Position nelle prove ufficiali, in qualifica ho fatto qualche errorino ed ho chiuso 6° nonostante fossi veloce. In gara 1 sono partito malissimo e dalla 30a posizione ho recuperato sino al 12° posto, con un buon ritmo. In gara 2 sono partito a ridosso della ‘top 10’ e stavo recuperando posizioni velocemente. Purtroppo, sull’ultimo salto in salita della pista seguendo da vicino un avversario non ho visto una buca sulla rampa e sono caduto cappottandomi in avanti. Di conseguenza ho abbandonato la corsa dolorante ad un piede. Spero di guarire velocemente così da prepararmi per le restanti due prove dell’italiano. Grazie a Team BBR Offroad e tutte le persone che mi supportano.”

Gabriele Arbini #197: “Oggi sono riuscito a qualificarmi nel gruppo A con il 20° tempo e sono contento. Nelle prove libere mi ero trovato più a mio agio con il tracciato mentre in qualifica non ho trovato il giro buono. Nonostante tutto ho centrato la qualifica ed è andata bene così. Nella prima manche ho avuto qualche problemino in partenza a causa di un contatto con un avversario ma superata quella fase ho fatto la mia manche e mi sono divertito chiudendo 28°. Nella seconda manche sono partito bene ma nella terza curva sono scivolato. Ho provato a recuperare ma negli ultimi giri la stanchezza ha preso il sopravvento ed ho mollato. Tutto sommato cono molto contento del risultato. Pian piano sto migliorando e spero che in questi due mesi di pausa, riuscirò a prepararmi come si deve per le ultime due prove. Voglio ringraziare il Team BBR Offroad, la mia famiglia, la mia ragazza e tutti quelli che mi danno una mano ad essere ancora qua.”

Thomas Martelli: “Tutto sommato è andata bene. Abbiamo deciso di correre una settimana fa perciò sapevo senza allenamento a cosa sarei andato incontro. Ora il mio obiettivo primario e continuare ad allenarmi intensamente in modo da essere al top per le ultime due prove che si terranno tra due mesi. Sino ad ora non ho mai corso al top della forma nell’italiano perciò questo mi sarà utile per capire a che livello sono e su cosa devo maggiormente lavorare. Grazie e alla prossima.”

 

Testo by Max Serafino – Foto by Gianfranco Passera

MXCircus

GRATIS
VIEW