L’italiano Rider Expert chiude domenica la stagione 2019 in Lombardia

Atto finale per il campionato italiano motocross Rider-Expert. Sulla pista lecchese di Bosisio Parini, per la regia del Moto Club Parini, il 15 e 16 giugno si assegneranno i titoli nazionali delle categorie riservate agli amatori del tassello.

La gara di Ponte Sfondato, sospesa quasi subito a causa del maltempo, ha prodotto risultati utili solo per la MX1. Fabio Torsiello (Yamaha – Fast Cross) è passato in testa alla classifica della Expert, grazie alla sua vittoria e al dodicesimo posto di Nicola Dolce (Ktm – Esanatoglia), costretto alla resa dal fango profondo. Il terzo in campionato è Mattia Giampieri (Yamaha – Fagioli), l’ultimo ancora matematicamente in grado di competere per il titolo, anche se con grande distacco.

Nella Rider si gioca tutto sul filo di lana tra Federico Angelici (Honda – Tnt) e Ivo Lasagna (Honda – Panicale). Angelici ha un vantaggio molto ridotto e non potrà accontentarsi di fare una gara d’attesa, dovrà per forza di cose precedere il rivale, almeno in una manche. Per Federico Zuin (Yamaha – Marigo), invece, c’è da sperare solo in un miracolo.

Le categorie della MX2 non hanno corso a Ponte Sfondato, per cui la classifica di campionato è rimasta quella maturata dopo la gara di Fermo. Nella Expert è ancora in testa a punteggio pieno Micol Pacini (Yamaha – Team Fix), davanti a Leonardo Lazzeri (Kawasaki – AM Aretina) e Flavio Capuccini (Ktm – Tuscia Racing).

Incertezza più totale nella Rider, dove Alessandro Mei (Yamaha – Fermignanese) comanda grazie alla sua regolarità di piazzamenti, ma senza nessuna vittoria. Subito alle sue spalle ci sono Manuel Baruffa (Honda – Panicale), Giuseppe Di Carlo (Husqvarna – Kaiatia) e Arsenio Fausti (TM – Fagioli), tutti racchiusi in meno di 100 punti. Anche i vincitori delle due tappe singole, Antonio Giordano (Ktm – Cerbone) e Daniele Rastelli (Yamaha – Guerrieri), sulla carta hanno buone chance di vittoria del campionato.

A Bosisio Parini torneranno in scena i protagonisti dell’italiano quad e sidecarcross, che per calendario non erano impegnati a Ponte Sfondato. Patrick Turrini (Yamaha – GF Racer), reduce dal podio nel campionato europeo in Estonia, arriva più carico che mai per difendere la sua leadership dagli attacchi del campione in carica Simone Mastronardi (Yamaha – Piccirilli). Tanta fiducia anche per Paolo Galizzi (Yamaha – GF Racer), protagonista anch’egli di un’ottima prova nell’europeo e galvanizzato da una pista che conosce molto bene.

Nei sidecar è atteso il riscatto di Lasagna-Lasagna (WMC Zabel – Panicale), costretti a rinunciare alla vittoria di Fermo a causa di un imprevisto meccanico. Mattoni-Gualatrucci (WSP Zabel – Baglioni), primi nella tappa marchigiana, cercheranno di replicare il risultato a sorpresa e recuperare ancora punti in classifica.

MXCircus

GRATIS
VIEW