MXGP: THOMAS KJER OLSEN TERZO NELLA CLASSE MX2 AL GP DI FRANCIA

IL PILOTA ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING CONQUISTA IL SESTO PODIO IN SETTE GARE. ARMINAS JASIKONIS NELLA TOP 10 DELLA MXGP

Salendo ancora una volta sul podio di giornata della classe MX2, il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Thomas Kjer Olsen ha concluso il GP di Francia, settimo round del Campionato del mondo di Motocross FIM 2019, al terzo posto.

Pur essendosi complicato le cose con una brutta partenza in Gara2, TKO ha ancora una volta realizzato una prestazione impressionante cogliendo il suo sesto podio in sette GP mondiali finora disputati. La prima manche era stata relativamente semplice, con il danese partito quinto per poi salire al terzo posto nel corso del settimo giro e mantenere salda la posizione fino al traguardo.

Ancora più complicata Gara2, dove a causa di un cancelletto imprevedibile TKO si è trovato a iniziare in tredicesima posizione. Lanciato in rimonta, era già ottavo alla fine del primo giro quando una caduta ha vanificato il buon lavoro che aveva fatto, riportandolo in dodicesima piazza. Rimessosi all’attacco senza commettere altri errori, è riuscito a risalire fino al sesto posto, per sferrare poi l’attacco per la quinta posizione nel corso del giro 14 e mantenerla fino alla fine della gara. Con il terzo posto di giornata così conquistato TKO consolida la sua seconda piazza nella classifica di campionato MX2.

Dopo essersi qualificato con il ventesimo tempo, Jed Beaton ha deciso di non partecipare al GP di Francia.

La gara di St. Jean d’Angély si è dimostrata complicata anche per i piloti Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing della classe MXGP, Arminas Jasikonis e Pauls Jonass. Il migliore dei due è stato Jasikonis con il nono posto di giornata, mentre Jonass ha purtroppo raccolto due soli punti concludendo ventunesimo finale.

Arrivato alla prima curva di Gara1 molto più indietro di quanto aveva sperato, Jasikonis si è subito messo al lavoro, chiudendo in dodicesima piazza il primo giro sulle colline che caratterizzano il circuito francese. Concentrato sul recuperare terreno sui piloti che lo precedevano, il gigante lituano si è portato nella top 10 al settimo giro, per poi salire fino a ottavo nella dodicesima tornata. Mostrando ancora un bel passo nelle fasi finali di gara, ha raggiunto la sua posizione finale di manche passando settimo prima del traguardo.

Gara2 si è rivelata poi ancora più difficile per Jasikonis. Intralciato dal cancello, ha concluso il primo giro in ventunesima piazza. Inanellando una lunga serie di sorpassi nelle prime fasi di gara, al dodicesimo giro era già dodicesimo, poi nono a tre giri dal termine, quando è scivolato in una curva a sinistra finendo per chiudere undicesimo.

Le speranze di Pauls Jonass di proseguire in Francia la sua striscia positiva sono naufragate quando l’ex campione del mondo MX2 prima non è riuscito a concludere la prima manche della MXGP, e poi ha sbattuto contro il cancelletto in Gara2. Finito nelle retrovie, ha chiuso il primo giro in ventisettesima posizione non riuscendo a far meglio della ventesima piazza al traguardo.

Nel europeo campionato di Motocross FIM EMX125, Kay de Wolf sulla sua TC 125 si è piazzato al sesto posto. Quattordicesimo nella prima manche, ha poi concluso la seconda con un’ottima terza piazza, ed è attualmente terzo anche nella classifica di campionato quando mancano tre gare al termine.

Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing tornerà in azione al round 8 del Campionato del mondo di Motocross FIM, il MXGP di Russia il prossimo 9 giugno.

Thomas Kjer Olsen: “Tranne per il fatto che mi sono complicato le cose da solo in Gara2, è stato un GP piuttosto positivo per me. Sono contento di come ho rimontato fino al podio con il risultato di Gara2. La pista era buona: l’hanno fresata meno degli anni scorsi, per cui era compatta quasi ovunque, solo con qualche canale un po’ insidioso. Sono partito discretamente nella prima manche, correndo una buona gara. Il terzo posto rispecchia il mio passo: non avevo la velocità per raggiungere i primi due, per cui va bene così. Poi credo che in Gara2 ci sia stato un problema tecnico col cancelletto e ho fatto una partenza orribile, dodicesimo o tredicesimo. Da lì in poi ho spinto al massimo: volevo il podio, per cui ho dato tutto quello che avevo. Ora continuerò ad allenarmi sfruttando il weekend di pausa prima della Russia. Quello è un tracciato che mi piace, per cui non vedo l’ora di correrci.”

Pauls Jonass: “Davvero un GP da dimenticare, il che è un peccato arrivando da due round molto positivi. La brutta partenza di Gara1 ha reso tutto più difficile nella prima parte di gara, ma avevo comunque fatto dei bei sorpassi e ci stavo dando dentro per entrare nella top 10. A pochi giri dal termine mi sembrava che ci fosse qualcosa che non andava con la ruota anteriore, per cui mi sono fermato. Poi è uscito che era tutto a posto, ma quella è stata comunque la conclusione della mia gara. Poi, come altri piloti, in Gara2 ho sbattuto contro il cancelletto. Non so bene cosa è successo, ma visto che la stessa cosa è capitata a molti altri penso che non tutto sia andato come doveva. A quel punto mi sono ritrovato con un sacco di lavoro da fare. Di certo non ho raccolto i risultati né i punti di campionato che volevo, ma cercherò di imparare da quello che è successo e puntiamo alla prossima gara.”

Arminas Jasikonis: “Settimo e undicesimo non era certo quello che avevo sperato di fare qui in Francia, ma ho mostrato una buona velocità. In Gara1 mi è mancato qualcosa in partenza, ma ho sempre sentito di avere il passo per riprendere i piloti davanti. La partenza di Gara2 è stata strana, come se il cancelletto sembrasse rimbalzare: l’ho colpito, sono passato oltre ma il fermo della forcella si è sganciato e sono partito male. Poi ho spinto al massimo per recuperare nei primi giri: qualche sorpasso è andato bene, qualcun altro no, ma in generale sono arrivato a metà gara in buona forma e stavo girando bene; poi sono scivolato a pochi giri dal traguardo, il che è stato frustrante. Non i risultati che volevo, ma la velocità c’era per cui portiamo a casa da questo GP anche cose positive.”

Risultati – Campionato del mondo di Motocross FIM 2019, Round 7

MXGP
1. Tim Gajser (Honda) 50 punti; 2. Arnaud Tonus (Yamaha) 40; 3. Romain Febvre (Yamaha) 38… 9. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 24; 15. Tanel Leok (Husqvarna) 14; 21. Pauls Jonass (Husqvarna) 1

MXGP – Gara1
1. Tim Gajser (Honda) 34:13.037; 18 giri; 2. Antonio Cairoli (KTM) 34:19.654; 3. Arnaud Tonus (Yamaha) 34:23.336… 7. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 34:48.873; 10. Tanel Leok (Husqvarna) 35:12.466; 23. Dennis Ullrich (Husqvarna) 34:15.117 17 giri; 28. Artem Guryev (Husqvarna) 35:20.804; 30. Maxime Charlier (Husqvarna) 36:12.687; 31. Pauls Jonass (Husqvarna) 27:34.823 14 giri

MXGP – Gara2
1. Tim Gajser (Honda) 34:00.904 18 giri; 2. Romain Febvre (Yamaha) 34:06.279; 3. Arnaud Tonus (Yamaha) 34:08.218… 11. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 34:55.969; 18. Tanel Leok (Husqvarna) 35:28.556; 20. Pauls Jonass (Husqvarna) 35:30.329; 25. Dennis Ullrich (Husqvarna) 34:02.799 17 giri; 29. Artem Guryev (Husqvarna) 34:47.079; 31. Klemen Gercar (Husqvarna) 36:05.163

MX2
1. Jorge Prado (KTM) 47 punti; 2. Jago Geerts (Yamaha) 47; 3. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 36… 7. Davy Pootjes (Husqvarna) 29; Alvin Ostlund (Husqvarna) 8; 21. Dylan Walsh (Husqvarna) 8; 23. Enzo Toriani (Husqvarna) 3

MX2 – Gara1
1. Jago Geerts (Yamaha) 34:36.015 18 giri; 2. Jorge Prado (KTM) 34:37.462; 3. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 35:09.723… 5. Davey Pootjes (Husqvarna) 35:32.694; 13. Dylan Walsh (Husqvarna) 36:03.058; 16. Alvin Ostlund (Husqvarna) 36:18.347; Enzo Toriani (Husqvarna) 36:27.385

MX2 – Gara2
1. Jorge Prado (KTM) 35:50.867 18 giri; 2. Jago Geerts (Yamaha) 34:53.444; 3. Ben Watson (Yamaha) 34:58.350… 5. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 35:16.895; 8. Davy Pootjes (Husqvarna) 35:27.608; 18. Alvin Ostlund (Husqvarna) 36:04.892; 26. Enzo Toriani (Husqvarna) 35:06.869 17 giri;

Classifiche di campionato – dopo il Round 7

MXGP
1. Antonio Cairoli (KTM) 311 punti; 2. Tim Gajser (Honda) 301; 3. Gautier Paulin (Yamaha) 218… 5. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 190; 11. Pauls Jonass (Husqvarna) 138; 18. Tanel Leok (Husqvarna) 65

MX2
1. Jorge Prado (KTM) 297 punti; 2. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 283; 3. Jago Geerts (Yamaha) 217… 8. Davy Pootjes (Husqvarna) 157; 14. Jed Beaton (Husqvarna) 87; 16. Alvin Ostlund (Husqvarna) 71; 17. Dylan Walsh (Husqvarna) 59; 27. Alberto Forato (Husqvarna) 23

 

MXCircus

GRATIS
VIEW