Erica Lago pronta all’assalto nel tricolore Femminile domenica a Cavallara

A Cavallara, domenica prossima con l’aiuto dell’annunciata pioggia, Erica Lago (Honda – Red Moto) punterà dritta al risultato più importante. La ventinovenne pilota padovana, in forza al Team Honda Red Moto, è rientrata in piena forma alle gare dopo un anno difficile nel campionato italiano, lo stesso campionato che adesso la vede al secondo posto ma proiettata ad insidiare, senza mai mollare come sa fare lei, la capofila Francesca Nocera. Un fine settimana che non vediamo l’ora di gustare indipendentemente dal meteo, una gara attesa ma, avvicinandosi sempre più la meta della stagione quando mancano dopo questa solo le prove di San Severino Marche e Castellarano, anche un po’ decisiva, quindi sarà necessario per lei non sbagliare. Vista l’importanza di questa gara che segna la ripresa dopo il giro di boa stagionale, abbiamo voluto sentire le impressioni direttamente da Erica, approfittando della sua cordialità e disponibilità.

Ciao Erica, ci siamo, riprende il tricolore e la tua missione a Cavallara sarà dare il massimo e non sbagliare. Che idea ti sei fatta della prova marchigiana?
E.L.: “Il meteo dice che sarà una gara bagnata e io cercherò di ottenere più punti possibili con queste condizioni, che a me sarebbero favorevoli. Conosco abbastanza bene questa pista e, anzi, una delle mie preferite”!

Ti sei preparata a sufficienza in questo periodo?
E.L.: “Si, dall’ultima gara avevo perso un po’ di fiducia ma grazie a Nicola di Dsn Training sono tornata ad allenarmi e mi sento in forma! La moto è stata preparata in maniera ottimale da mio papà e quindi sicuramente sarà al 100%”.

Hai escluso definitivamente la tua partecipazione a qualche prova del mondiale Femminile?
E.L.: “Al momento non è stata esclusa ancora la possibilità, anzi, stiamo valutando di finire il campionato se riesco a trovare qualche aiuto economico”.

La prova tricolore di Gazzane è stata la migliore di questo inizio 2019, cos’aveva di diverso rispetto alle altre?
E.L.: “Odolo è sempre stata una pista in cui sono riuscita ad esprimermi al meglio, è il tipo di terreno che preferisco e diciamoci la verità avevo molta voglia di riscattarmi della gara dell’anno scorso quando dopo aver fatto l’holeshot al primo giro ho commesso un errore buttando all’aria tutto. Quest’anno una scivolata di Francy mi ha facilitato un po’ le cose e sono riuscita a concludere seconda assoluta”!

Oltre a questa di Cavallara ci sono ancora due prove prima della fine del campionato italiano, su cosa ti stai impegnando a migliorare: sulle partenze, sulla tenuta…?
E.L.: “Sto cercando di migliorare un po’ su tutto soprattutto sulle partenze, che mi stanno condizionando molto”.

Quando e come hai iniziato a correre?
E.L.: “La prima moto mi fu regalata da mio padre all’età di 5 anni ma ufficialmente a 18 anni e quasi per sbaglio, poiché mio padre ha sempre avuto un team (in cui ha corso anche Davide Guarneri), e un giorno mi disse: Erica, che ne dici di provare anche te? Io non aspettavo altro, e così…”!

Quali sono i risultati che più ti sono rimasti impressi?
E.L.: “Sicuramente il 15° posto al mondiale in Grecia e il 2° posto di Gazzane di quest’anno”.

Devi ringraziare qualcuno?
E.L.: “Ringrazio infinitamente Italo Forni, Honda Red Moto, UFO plast, Salice occhiali, Sidi, Termignoni, Berna Italia, Zorzi Inox, Forno Bottaro, Fondazione Il Bene, Dsn Training, Crm compositi, Tecnosole, Ognibene, la mia Famiglia, Franco Perfini, il mio fans club e tutte le persone che mi hanno sempre sostenuta”!

Grazie e “in bocca al Lupo”!

E.L.: Grazie mille voi!! Ciao La Lake:)

 

Erica Lago Ph.Paolo Costa

MXCircus

GRATIS
VIEW