Gioele Filippetti si sta facendo strada nella Supermoto che conta

L’ex campione italiano Supermoto Under 24, Gioele Filippetti (TM Birba Racing), ha sorpreso in occasione del secondo round dell’Europeo sliding che si è disputato sabato scorso a Busca, nel cuneese. Gioele ha 22 anni ed è di Loreto, le sue ambizioni si concretizzano rapidamente e, dopo un buon avvio, rovinato da un pizzico di sfortuna, nella prima prova continentale dello scorso aprile a Ottobiano, eccolo mostrare tutto il suo talento nella replica piemontese dove ha finito settimo e sesto nelle due manche ma sopratutto primo assoluto di classe con punteggio pieno nella S2 Lites, dove lo scorso anno aveva finito la stagione al quarto posto.

Abbiamo raggiunto Gioele per farci spiegare meglio la sua stagione al top nell’europeo.

Dunque Gioele, un cambio di marcia rispetto allo scorso anno ma anche rispetto alla prima gara di Ottobiano. Raccontaci queste due prime prove e come ti sei preparato per affrontare al meglio questa nuova stagione.

G.F.: “La prima tappa dell’Europeo di Ottobiano è iniziata nel migliore dei modi: un buon tempo nelle qualifiche mi ha permesso di partire all’ottava casella della griglia di partenza, poi in gara-1, con un buonissimo inizio, mi sono trovato quarto alla prima curva, per poi finire la gara in sesta posizione. Anche in gara-2 un’eccellente partenza mi ha fatto guadagnare la terza posizione, ma purtroppo al quarto giro una banale scivolata e la conseguente rottura della pedana mi ha costretto ad abbandonare la gara”.

Finora hai corso le prime due prove sul terreno di “casa” visto che entrambe si sono svolte in Italia, dalla prossima invece si correrà a fine giugno a Poznan, in Polonia, una pista che conosci e dove lo scorso anno in questa classe hai finito quinto assoluto.
E’ una pista che a te piace? Pensi di poter puntare nuovamente all’affermazione di classe come a Busca?

G.F.: “Il circuito di Poznan è molto bello e veloce, si addice abbastanza alle mie caratteristiche di guida, quindi speriamo di riconfermarci e provare a portare a casa la tabella di leader di campionato”.

Quali altre gare o campionati disputi oltre all’ES2?
G.F.: “Oltre al campionato Europeo partecipo agli Internazionali d’Italia ed eventualmente, a qualche competizione Regionale per tenermi allenato”.

Quando e come hai iniziato a correre?

G.F.: “Ho iniziato a correre in moto nel 2014, nel campionato regionale, dopo aver corso nove anni con la bici da strada. Mi sono avvicinato al motociclismo grazie anche alla grande passione della mia famiglia verso questa specialità. Ho cominciato per divertimento e svago con la moto di mio padre in una pista vicino casa, ma poi, da lì in poi è stato “vero amore”, e allora ho iniziato con le competizioni”.

Quali sono i risultati più significativi che hai ottenuto sinora nel motociclismo?

G.F.: “Il risultato più importante che sono riuscito ad ottenere, senza dubbio è stato la conquista del Campionato Italiano Supermoto Under 24 del 2016”.

Devi ringraziare qualcuno?

G.F.: “Vorrei ringraziare la mia famiglia che mi permette tutto questo, il mio team e la TM Racing per la moto sempre al top, i miei sponsor e il mio personal trainer che mi segue ogni settimana”.

Grazie Gioele… vogliamo vederti di nuovo sul podio!

MXCircus

GRATIS
VIEW