Tofei Wheelup Motoestate: a Varano spettacolo sotto la pioggia

Il secondo round dei Trofei Wheelup Motoestate è andato in scena sullo storico circuito di Varano de’ Melegari. In un weekend difficile per le condizioni meteo, lo spettacolo non è mancato in pista con gare combattute fino alla fine, in una domenica ricca di gare.

primi a scendere in pista i piloti della Supermono. Su di una pista umida, Filippo Farioli ha dettato legge in sella alla sua RMU. Il giovanissimo talento bergamasco, ha staccato fin da subito la concorrenza capeggiata da Lazzarini, che a sua volta ha staccato Cogliano. Vittoria di Fabio Ferri nella supermono 450, che ha battuto la concorrenza di Rossi e Paolucci. Nella 250 Sp affermazione di Cogliano, bravo a ad allungare fin da subito su Chiono e Zuccato, sul podio già al debutto. Ambrosi invece ha conquistato il primato nella IGP 125.

Dopo la Supermono è toccato alla Minigp proseguire il weekend di gara. A vincere è stato uno stratosferico Daniele Galloni. Il parmigiano ha annichilito la concorrenza, correndo una gara solitaria che gli ha permesso di conquistare la vittoria assoluta e il primato nella 160 e 10 pollici.  Daniele ha staccato e preceduto Cervioni, primo della 190, e Specolizzi, terzo della 10 pollici. Nella 12 pollici vittoria di Daniel Bianchi, bravo a precedere la giovanissima Arianna Barale e Maltempi.

Fratus ha condotto gara solitaria nella 1000 Open, ma un errore gli ha condizionato il risultato. Il bresciano sanzionato di venti secondi, per partenza anticipata, ha così chiuso sesto. La vittoria è andata a Massimo Accornero, secondo al traguardo, che ha battuto la resistenza di Cristini, pareggiando così i conti dopo la gara di Franciacorta proprio con il rivale. Al terzo posto un ottimo Malfatto, al primo podio nel Motoestate. Nella classe 1000 Stock, seconda affermazione per Ivano Magnano. Il pimeontese ha messo alle spalle Mestriner e Lamagni.
125 sp- Moto4: Pisano lascia il segno. Parte e stacca la concorrenza andando a vincere in solitaria l’assoluta e la classe Open. Alle spalle di Pisano, nella Open, Maffei e Cambioni. Nella 125 SP dominio di Repetti. A completare il podio della SP, Balboni e De Padova.
Moto4 nel segno della new entry Di Vittori in sella alla debuttante Daygo, bravo ad avere ragione di Margarito in sella alla Phantom, che gli ha dato filo da torcere fin sotto il traguardo. Al terzo posto il leader di campionato, Marco Como. Tra i Rookies affermazione per Di Emanuele, finito quarto assoluto. Sul podio con l’abruzzese, il compagno di squadra Macrelli e Morri in sella alla Bucci.

La 300 è stata la copia della gara di Franciacorta. Bellissima bagarre tra Raineri e Ragusa che si sono giocati il successo fino alla fine. In terra lombarda era stato Raineri a vincere, questa volta è toccato a Salvo Ragusa prendersi la rivincita e mettere alle spalle il rivale. Al termine della gara i due piloti del Challenge hanno finito in volata, precedendo Niko Lusso, terzo assoluto e primo della classifica 300.

Sul podio della Challenge, che premia il vincitore con la wild card al Mondiale, a fare compagnia a Ragusa e Raineri sul podio, è andato Felappi, terzo al termine di una bella gara.

Lusso ha vinto la classe 300 precedendo Agazzi e Brianti, afflitto da un problema tecnico che non gli ha permesso di esprimere il suo valore.

600 spettacolare e come al solito mille sorprese. Un bel gruppo davanti e i primi colpi di scena con la scivolata del pilota di casa Mortali, poi ripartito, e poco dopo è toccato a Lo Bartolo. Nel mentre in testa Travagliati e Filippi allungavano. Nel finale Travagliati ha fatto il vuoto e vinto a braccia alzate, alle sue spalle Filippi che ha preceduto Besana. Il podio assoluto è quello della Stock. Nella Open successo per Ferrari, bravo a rimontare dalle retrovie. Alle spalle del pilota lombardo, Brignoli e Daniele Corradi.

Race Attack 600 ha regalato belle emozioni in entrambe le manche. Prima vittoria assoluta per Campaci. Il giovanissimo pilota Honda ha ottenuto un secondo e un primo posto di manche, stesso risultato di Pirotti, ma vincendo la seconda manche ha conquistato il gradino più alto del podio. Terzo posto per Rolando, autore di due gare brillanti.   Vittoria tra i Rookies per Gasperini, quarto assoluto, salito sul podio con Pilla e Benedet. Nei challenge primo posto per Meneghini che ha preceduto Fiore e Barbieri.

1000 Race Attack con D’Ambrosio scatenato. Il portacolori del moto club Ducale ha conquistato una bellissima doppietta che gli ha regalato il primo successo stagionale. In gara 1 Fontana e Palladino sono scivolati mentre erano in lotta con D’Ambrosio. Palladino con il terzo posto dopo avere rialzato la moto in gara 1, ha conquistato il terzo assoluto. Giacomini invece ha fatto suo il secondo posto di giornata con due piazze d’onore. Nei Rookies Ciuti ha preceduto Piccini e Della Volpe. Tra i Challenge vittoria di Giacomini davanti a Scaltritti e Papa.

Il Motoestate ora osserverà un piccolo periodo di pausa, per poi presentarsi a Cervesina per il terzo round stagionale di una stagione entusiasmante.

MXCircus

GRATIS
VIEW