Il meteo fa il “bello e cattivo tempo” al Meeting Moto d’Epoca Vallelunga

Istinto, coraggio ed esperienza, questa la miscela di virtù che sono state necessarie ai piloti scesi in pista questa mattina per la gara. L’asfalto a tratti asciutto e il cielo grigio piombo che non lasciava presagire nulla di buono hanno creato una suspance e grossi dubbi sui settaggi per ogni partecipante.

Allo spegnersi del semaforo è il senese Yuri Frigenti ad involarsi verso la prima curva, ma Jarno Ronzoni non ci sta e dopo poche centinaia di metri si mette al comando, mostra subito un buon feeling con l’asfalto misto e il suo assetto da bagnato staccando gli avversari nei primi giri e mantenendo un distacco di sicurezza fino alla bandiera a scacchi. Frigenti giungerà quinto assoluto e secondo di categoria davanti a Giuseppe Michelotto che con uno pneumatico posteriore da asciutto e uno anteriore da bagnato impiega qualche giro per prendere un buon ritmo.

Gli intrepidi piloti 125 hanno optato per un settaggio full dry, in queste difficili condizioni di guida è stato Mirco Modesti a prendere il largo su Bertelli e Massimo Pennacchioli, Fausto Riccò chiude quarto mantenendo la testa della classifica.

Che le condizioni fossero incerte ce lo dimostrano i primi piloti della OPEN 2T, Bisacchi con gomme da bagnato fa segnare al penultimo giro il best lap assoluto della gara, strappandolo a Marino Adriano (settaggio dry) che lo aveva fatto segnare il giro precedente. Al termine, secondo posto assoluto per Bisacchi, secondo Marino Adriano e terzo un Luciano Valla che agguanta il secondo posto in classifica a pari merito con Calenzo.

Bentivogli crea scompiglio quando al termine del secondo giro passa secondo assoluto sul traguardo, forte delle gomme intagliate della sua Aprilia RS 250, ma viene rallentato da una leggera pioggia che proprio nel corso del quarto giro complica ancora di più le prestazioni dei piloti. Paolo riesce comunque a vincere la TT 2 TEMPI, precedendo un Bianchi forse non molto convinto nei primi giri, e un efficace Manolo Verdi.

Congratulazioni a tutti i piloti che hanno saputo gestire al meglio le condizioni tra le più difficili che si possono trovare in gara, rinnoviamo poi a tutti gli appassionati l’invito a seguirci nel prossimo round che si terrà all’ autodromo di Magione il week end del 22-23 giugno.

MXCircus

GRATIS
VIEW