Emanuele Alberio dopo il buon avvio tricolore, ora pensa all’Europeo di Mantova e come scalare la cima

Emanuele Alberio (Husqvarna), comasco 20 anni, corre con il team calolziese BBR Offroad. Non è certo nuovo alle gare, ma quest’anno ha debuttato a livello europeo nell’EMX2T e non ha fatto di sicuro una brutta figura con un decimo posto assoluto frutto di un ottavo e di un tredicesimo posto, che cercherà di migliorare sabato 11 e domenica 12 maggio nella seconda prova stagionale a Mantova, dove si esibirà davanti al suo pubblico.
Meglio, molto meglio l’avvio stagionale nel campionato italiano MX, dove ha finito con un ottimo rendimento generale grazie a due secondi posti assoluti in classe 300 2T Elite sia nella prova marchigiana di Cingoli che in quella toscana di Montevarchi.
Ma sentiamo le parole dello stesso Emanuele, contattato da noi per conoscere meglio il suo inizio di stagione.

Dunque Emanuele, nel campionato europeo 2T hai incontrato qualche difficoltà nell’esordio stagionale in Gran Bretagna, oppure gli avversari erano davvero forti?
E.A.: “È stata la mia prima esperienza a livello europeo, prima della Gran Bretagna non avevo mai corso al di fuori dell’Italia. La tensione ha giocato la sua parte, ma per essere stata la mia prima gara europea è stata ottima! Bisogna partire bene; il livello è molto alto quindi se si sbaglia la partenza non si riesce più a prendere il gruppo di testa”!

Nel tricolore Prestige 300 2T stai incontrando molte meno difficoltà rispetto all’Europeo; due volte secondo e con qualche parziale in testa (come nell’assoluta provvisoria di Montevarchi). Raccontaci un po’ brevemente queste prime due gare di Cingoli e Montevarchi.
E.A.: “Si, il campionato italiano sta andando bene, ho faticato molto a Cingoli per il terreno molto duro e difficile da interpretare, mentre a Montevarchi ho recuperato molti punti! L’obiettivo è di stare lì davanti per cercare di giocarci il titolo”!

Torniamo all’Europeo, a Mantova correrai davanti al tuo pubblico, una prova apparentemente più facile rispetto alle altre in calendario. Sarà l’occasione per migliorare? Cosa prevedi di fare su questa pista?

E.A.: “Certo, sicuramente a Mantova cercheremo di fare ancora meglio di Matterley Basin!

Come ho detto prima, è fondamentale fare due belle partenze e ci alleneremo anche su quello!

La pista mi piace e li ho già fatto qualche gara di campionato regionale e italiano.

Farò del mio meglio per portare a casa un bel risultato”!

Quali sono i risultati più significativi che hai ottenuto sinora?

E.A.: “L’anno scorso il mio primo podio al campionato italiano MX2 a Castiglione del Lago; i due podi del campionato italiano 300 di quest’anno e il 10º assoluto all’europeo 2T in Inghilterra. So che per molti un 10º posto possa non essere “bello” ma io ci ho messo cuore e anima, mi sono allenato davvero tanto e per me ha un significato importante”!

Quando e come hai iniziato a correre

E.A.: “Quando avevo 4 anni mio papà mi regalò un Malaguti 50; ho iniziato a girare nel campo dietro casa, poi negli anni successivi ho iniziato a girare nelle piste e da li non ho più smesso”.

Grazie Emanuele, siamo sicuri che ce la metterai tutta, meriti un grande incitamento dal pubblico di Mantova.

MXCircus

GRATIS
VIEW