Buon inizio di stagione per il Maggiora Park Racing Team sull’insidioso tracciato sabbioso di Riola Sardo (OR), teatro della prima prova degli Internazionali d’Italia Motocross, dove Lugana centra la ‘top 10’ della MX2 seguito da Zonta e si qualificano per la finale Supercampione. Bene anche Corti, che accede alla manche di gara.

Il Maggiora Park Racing Team, reduce da un’intensa attività pre-stagionale di preparazione, era presente con tutti i suoi piloti schierati nella classe MX2: Filippo Zonta #200, Lorenzo Corti #56 e Paolo Lugana #50.

Domenica mattina, la temperatura mite ed un caldo sole accolgono i piloti che cominciano a saggiare il tracciato nelle sessioni di prove libere e cronometrate. La classe MX2 è l’unica divisa in due gruppi e la gara bisogna guadagnarsela, facendo una buona qualifica in una classe agguerrita dove nessuno regala niente. Tutti e tre i piloti del Maggiora Park Racing Team centrano subito l’obiettivo. Nel gruppo 1, Corti ottiene il 17° tempo; nel gruppo 2 Lugana fa molto meglio e si posiziona 9°, seguito in 12a piazza da Zonta.

Nel primo pomeriggio, i piloti della classe MX2 si allineano per la manche di gara. Paolo mette a segno una partenza che lo relega subito nella parte alta della classifica.  Lungo tutto l’arco dei sedici giri Paolo guida sicuro delle sue possibilità e nonostante un piccolo calo fisico, tiene duro e conquista una buona 10a posizione. Filippo si ritrova invece a centro gruppo in piena ‘bagarre’ e impiega qualche giro per trovare il giusto ritmo. La sua rimonta comunque è notevole e sotto la bandiera a scacchi transita 11°, dando prova di buona velocità. Lorenzo taglia il traguardo del primo giro in 28a posizione ma a differenza dei due compagni di squadra non riesce ad imprimere alla sua corsa un buon ritmo. Chiude così 25° e non si qualifica per la manche finale.

Nella Supercampione, gara che vede in pista i migliori venti piloti della classe MX1 e della classe MX2, sia Zonta che Lugana incappano in qualche errore di troppo e vanificano il buono spunto in partenza. Ciò riguarda soprattutto Lugana che nel corso del primo giro era 7° assoluto e 4° della classe MX2. I due alfieri del team piemontese chiudono rispettivamente 25° e 29°.

Per il Maggiora Park Racing Team, il fine settimana di Riola Sardo è da considerarsi più che positivo e un buon punto di partenza in vista della lunga ed impegnativa stagione internazionale oramai alle porte. Nell’attesa, vedremo il team piemontese in azione anche nelle altre due restanti prove degli Internazionali d’Italia Motocross Eicma Series di Ottobiano (OV) e Mantova.

Filippo Zonta #200:E’ stata una gara difficile. Stamane ho avuto un piccolo problema alla moto ma nonostante tutto ho centrato la qualifica. Nella gara della MX2 i primi giri sono stati caotici con qualche contatto di troppo. Poi ho trovato il mio ritmo ed ho recuperato anche se fine verso manche ho accusato un po’ di calo fisico. Nella Supercampione abbiamo apportato alcune modifiche alla moto ed ho fatto una buona manche ad esclusione delle due cadute, una ad inizio gara ed una nell’ultimo giro. Tutto sommato stiamo lavorando bene e l’obiettivo è quello di migliorarci sempre di più in vista dell’inizio del mondiale MX2”.

Paolo Lugana #50:La giornata è cominciata bene con il 9° tempo del mio gruppo in qualifica. Nella gara della MX2 sono partito bene ed ho tenuto un buon ritmo sino a metà gara, poi un irrigidimento degli avambracci mi ha costretto a guidare in maniera meno aggressiva ma comunque sono riuscito a chiudere 10°. Nella Supercampione mi sono districato bene in partenza ma poi una scivolata mi ha arretrato. Reputo questo comunque, un weekend positivo per me e spero di migliorarmi nelle prossime gare”.

Lorenzo Corti #56:La prima gara dell’anno è andata abbastanza bene considerando la contusione alla spalla che ho rimediato di recente, la stessa spalla infortunata lo scorso anno. In qualifica ho sofferto un po’ la tensione della ‘prima gara’ stagionale ma ho comunque centrato la qualifica con il 17° tempo. Nella manche della MX2, l’avvio di gara è stato buono ma una serie di contatti nei primi giri mi hanno fatto arretrare. Sono comunque riuscito a chiudere la manche conquistando il 25° posto. Per Ottobiano e Mantova, l’obiettivo è quello di qualificarmi per la Supercampione”.

Diego Porta Variolo (Team Manager):Siamo abbastanza soddisfatti per come sono andate le cose in questa prima gara degli Internazionali d’Italia. Tutti e tre i piloti si sono qualificati abbastanza agevolmente, per poi disputare un’ottima manche dove Lugana ha finito 10° e Zonta 11°; peccato per il piccolo problema alla spalla di Corti che lo ha abbastanza limitato facendolo concludere 25°. Nella manche Supercampione, ottima partenza di Lugana; poi però un piccolo errore gli ha fatto perdere posizioni. Zonta invece, dopo una partenza non brillante, ha dato vita a una bella rimonta che lo ha portato vicino alla ‘top 20’. Anche per lui, una scivolata a poche curve dall’arrivo lo ha fatto retrocedere in 29a posizione. Niente Supercampione per Corti dal quale mi aspetto un po’ più di aggressività nelle prossime gare. Ci vediamo a Ottobiano”.

ph G. Passera